Il nome del La Rosa

Vi traiamo subito d’impaccio: non stiamo parlando del celebre romanzo di Umberto Eco. Il nome del La Rosa in questione è Davide. Davide La Rosa. Se lo conoscete sapete bene che con Umberto Eco non ha proprio nulla a che vedere e se non lo conoscete proviamo pietà di voi, ahahahah, vi compatiamo poveracci. Nella foto d’archivio qui di fianco potete ammirarlo accanto a uno degli immancabili figuranti in costume che sotto il Colosseo vi chiedono con insistenza se volete farvi una fotografia con loro (Davide evidentemente non ha saputo dire di no).

Ma perché stiamo qui a parlarvi di lui? Perché è un grande autore di fumetti (disegnati male). È l’ideatore di celebri personaggi come Dio, l’Uomo Lapide, il trio occhialuto antifascista, il Detective Smullo e molti altri, che potete trovare quotidianamente sul suo bloghttp://lario3.splinder.com/. Le sue storie su Voyager gli sono valse persino la partecipazione al programma di Rai 2, come prova questo video (Vauro già lo avevano preso quelli di Anno Zero…).

Noi di Cravenroad7.it ci siamo rivolti a lui con una richiesta particolare. Come tutti i lettori di Dylan Dog ben sanno, a fine agosto uscirà il numero 300 della serie regolare, un numero che celebrerà il terzo “doppio zero” dell’indagatore dell’incubo con una storia a colori che parlerà del passato dell’old boy. Anche noi, a modo nostro, volevamo festeggiare questo evento e abbiamo chiesto a Davide di scriverci (e disegnarci male) la sua personale interpretazione di questo episodio! Non siamo stati delusi, gli elementi ci sono tutti: c’è Groucho (probabilmente non lo avrete visto così in forma da anni e continuerete a non vedercelo ancora per molti altri anni!), c’è il maggiolone, degli strani fenomeni, un’indagine serrata… e una sconvolgente verità sulla famiglia del Nostro!

Questa potrebbe essere la prima di una serie di iniziative inutili che anticiperanno l’uscita del 300: fra le varie ipotesi, che vedrebbero il coinvolgimento dei lettori di Dylan in generale e dei frequentatori di Cravenroad7.it nello specifico, ci sono in cantiere dei concorsi che… ma non vi anticipiamo altro, per il momento.

Dunque ringraziamo ancora una volta “Mulholland Dave”, mentre voi godetevi il suo sconvolgente albo n. 300,5… Apparizioni!

[Per leggere la storia in pdf, in formato “bonelliano” e arricchita da alcuni contenuti molto speciali made in Cravenroad7.it, andate al seguente linkhttp://www.cravenroad7.it/download/inediti/Apparizioni.pdf]

[E per leggere la storia nel suo formato originario, così come il buon Davide l’ha pensata per noi, cliccate sull’immagine sottostante.]

TAGS:

3 Comments

  1. Lario3 scrive:

    Ma che gentili: grazie mille per le belle parole 😀
    Per me è stato un piacere ed un onore
    CIAO!!!
    Davide La Rosa.

  2. Imp scrive:

    grazie a te… e ancora complimenti 😉

  3. il_migu scrive:

    te
    sei
    geniale.

    yeah.

Leave a Comment


Immagine CAPTCHA
*

Captcha: rispondi a questa semplice domanda *