Cravenroad7

Forum dylaniato
Oggi è lun apr 15, 2024 1:41 pm

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 113 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo

#367 - La ninna nanna dell'ultima notte
Insufficiente (1-4) 22%  22%  [ 21 ]
Mediocre (5) 18%  18%  [ 17 ]
Accettabile (6) 17%  17%  [ 16 ]
Buono (7-8) 34%  34%  [ 32 ]
Ottimo (9-10) 9%  9%  [ 8 ]
Voti totali : 94
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: mar apr 11, 2017 7:58 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6864
Località: Inverary 2.0
alemans123 ha scritto:
[...]il finale è invece decisamente interessante sia per come si svolge (con l'arrivo di Groucho - che non credo sia realmente presente ma è più una visione) e per quello che vuole dire la Baraldi con questo albo. In pratica, e Wolk mi scuserà se ripeto le sue stesse argomentazioni...


Di scusarti ti scuso pure, ma non so se poi ti scuseranno i miei avvocati che ho già messo in moto per violazione dei © e plagio spudorato :x:
A parte gli sgherzi, in genere sono abituato a chi si rivolta contro quanto scrivo per contestarlo o per sostenere di non aver capito nulla, e se di tanto in tanto capita un'eccezione non credo mi dispiaccia.

alemans123 ha scritto:
[...] non posso che assegnare un voto positivo alla storia. Mi sorprendo dei tanti insufficienti per questa storia che non mi sembra assolutamente così negativa. La storia del mese scorso ha un 15% di votazioni insufficienti mentre questa un 26%. Questa storia ha molto più mordente, disegni molto più in tema e affronta un tema anche in un modo non banale. Ha delle pecche e ne ho parlato in precedenza


Vale lo stesso per me, con la differenza che posso capire se, contrariamente al numero scorso, è un numero che divide, che si accomoda meno nella sterile mediocrità di ripiego, e prova (a modo suo, con qualche defaillances) a raccontare qualcosa di incisivo creando effetto e sensazione. Quindi si è creata una differenza/forbice ben più netta tra chi disapprova di brutto (il 25% attualmente) e chi come me/te ci ha visto una prova convincente su più versanti (il 48%), a partire dai contenuti riflessi nel soggetto e i disegni di un Roi in crescita.

Io non so se alla luce di questa prova dovrò essere più fiducioso verso la Baraldi in futuro, ma posso senz'altro dire che dopo un vino d'annata ultraDoc per la storia del Chiave sul Maxi ( 8-) ), posso tranquillamente bermi una corposa birra in compagnia di Barbaretta per brindare a questo semi-exploit. Sinceramente con Secchi preferisco passare la mano, visto che considerato l'albo, dovrei condividere con lui una tazza di tisana al placebo decotta nell'acqua del bidet :? .

UN ALOHA INFUSO CON CALORE

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: mer apr 12, 2017 10:02 am 
Non connesso

Iscritto il: mer apr 17, 2013 11:22 am
Messaggi: 989
Località: Corbetta
Tanto più che di solito io e te non siamo quasi mai d'accordo. E' un evento :D :D

E non ci crederai ma sono d'accordo pure con quanto scrivi successivamente. Il numero di Secchi aveva dei dialoghi coerenti e una sceneggiatura senza particolari problematiche ma la storia raccontata era piuttosto noiosa e senza particolari sussulti. La storia della Baraldi invece aveva molti sussulti ma dialoghi meno coerenti. Da sempre preferisco però le storie che ti entrano dentro cercando di dirti qualcosa. E questa è una di quelle.

ALOHA (copyright by Wolkoff) :-) :-)

_________________
Il mio testamento dovrà contenere non ciò che voglio lasciare quando morirò ma ciò che voglio trovare quando tornerò.

Bergonzoni Alessandro


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: mer apr 12, 2017 11:52 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom ago 24, 2008 9:27 pm
Messaggi: 743
"La ninna nanna dell'ultima notte" ha un bel titolo lungo, un'interessante copertina che richiama ai luna park presenti nella storia di Dylan Dog. Viene in mente "Anima Nera" o "Il gioco del destino". Cavenago sempre meglio!

Corrado Roi torna con i suoi toni cupi e gioca alle citazioni. Tra i bimbi troviamo il protagonista di "Il villaggio dei dannati" del '59 e la cattiva del remake di Carpenter. Un grazioso omaggio a John Wyndham. C'è pure Mercoledì. Non mi piace la sua Rania: la riconosco solo per il velo, ma mi sembra troppo "ariana".

Barbara Baraldi si butta sui bambini e tutto sommato si salva. Ci sono più citazioni che in un albo di Gualdoni, ma tutto sommato la storia regge, nonostante la retorica dei genitori coinvolti che suona adunata dei cittadini di Springfield (lo stesso Recchioni ha messo un'immagine dei Simpson nell'horror post). Però l'universo Dylan non dovrebbe essere così banale.

La Baraldi immerge i bimbi nel sadismo delle fiabe (o favole, che non sono la stessa cosa). I fratelli Grimm ed Esopo, fino a un grande indagatore che lotta con l'omino di pastrafrolla! Ho gradito.

I bambini che uccidono sono tremendi, anche nella scena, a proposito di Carpenter, palesemente ispirata a "Distretto 13". Roi aggiunge il suo tratto ma c'è un punto debole. Il deus ex machina della vicenda.

Spoiler!
Jack è accennato, alla fine si scopre che è la marionetta del padre di Markus, ma la sua figura si perde tra i bimbi, non emerge come leader del gruppo.


Graziosa Domitilla e i suoi duetti al cellulare con Groucho. Probabilmente la prima storia lunga della Baraldi a cui dare la sufficienza.
La citazione FEAR di "Scritto col sangue" è la ciliegina sulla torta.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: ven apr 14, 2017 7:38 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 02, 2013 12:47 am
Messaggi: 238
Voto mediocre ma solo per il disegno di un Roi in gran spolvero che trova qualche bella atmosfera pienamente orrorifica. Sulla storia poco da dire se non che si tratta della solita innocuità con l'aggravante della voglia di lanciare il sasso (fin dalle note di rrobe che sembrano un patetico tentativo di nobilitare la pochezza di contenuti) per poi ritirare la mano tradendo ogni aspettativa; i bambini sono cattivi solo quando agiscono sotto una stramba influenza soprannaturale, uscendone perfino moralmente giustificati (quanto è stucchevole la didascalica necessità di rimarcare le molestie della bambina subite dal produttore?). Conciliante fino al midollo e non poi così lontano dal "qualcuno pensi ai bambini!" che vorrebbe condannare ma invece finisce con l'abbracciare (di fatto sono vittime che alla fine tornano a casa come se niente fosse, certo non carnefici). Uno sguardo bonario e del tutto privo di coraggio che si spaccia per caustico e perturbante. Brrrr...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: sab apr 15, 2017 12:24 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio nov 05, 2015 5:07 pm
Messaggi: 2921
siamo sulla stessa linea d'onda, dies!

_________________
Il segno è sottoposto alla legge, le apparenze non sono che sottoposte alle regole del gioco.
https://ilfumettarovetusto.blogspot.com/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: sab apr 15, 2017 1:07 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6864
Località: Inverary 2.0
Un'onda che si rifrange da sola spiaggiando contro un muro di distorsione, delle proprie sonorità.
Dies ha scritto:
i bambini sono cattivi solo quando agiscono sotto una stramba influenza soprannaturale, uscendone perfino moralmente giustificati.

Conciliante fino al midollo... di fatto sono vittime che alla fine tornano a casa come se niente fosse, certo non carnefici.Uno sguardo bonario e del tutto privo di coraggio.


Tecnicamente questa si chiama sovra-lettura. Cioè condizionata da un'interpretazione a priori che si applica durante la lettura stessa, credendo di sapere già dove vada a parare, senza soffermarsi sugli esiti della narrazione, risolti od irrisolti che siano.

I bambini sono moralmente giustificati per quello che fanno? Significa tutto e niente. Ognuno ha un movente per le proprie movenze, anche in una storia di fiction. E qui i bambini non sono "giustificati" nel senso di dispensati da una sorta di contraccolpo etico. Sono anche loro il frutto deviato e perverso dei tempi che corrono se non trovano di meglio che ribellarsi a quel modo contro chi gli ha indottrinati a suon di cartoons ebeti e favolette autistiche...mentre magari un adulto ti palpeggia il culo o ti usa come materia di contesa per un divorzio.
Non c'è innocenza nello schiantare un petardo in bocca ad una tizia, o spaccare il cranio sotto un armadio. Non c'è chi è meglio di chi: c'è solo chi primeggia contro chi altro, nel far emergere le proprie ragioni, più o meno brutalmente. E poi l'influenza "sovrannaturale" serve semmai all'effetto contrario: ad esorcizzarli per bloccarne le nefandezze, tornando a terrorizzarli con delle fiabe nerissime, come farà Markus.

Ok sono anche vittime, ma qui giocano per la maggior parte il ruolo di carnefici.
A pagina 98 finisce la storia, ma non ci sono assoluzioni "concilianti" di massima. Non si può far vedere cosa succede dopo, ma nessuno sennesce pulito. I bambini restano protagonisti di episodi abbastanza incresciosi - un pajo potrebbero anche essere imputati per omicidio, o meglio i loro genitori, essendone legalmente responsabile sotto i 13 anni - e per ora hanno abbassato la cresta soltanto grazie alla "redenzione" entro l'orrore. Le cause/stimoli per future rivolte, magari meno clamorose, restano tutte visto che gli adulti rimangono platealmente dei fessi senza aver imparato nulla, ed il conflitto di base non è stato risolto.

Un po' sbrigativo, può anche essere - ma sempre meglio delle coraggiosisssssssime discettazioni di sociologia applicata di tizi come Simeoni :? - ma tutt'altro che conciliante o bonario, se la si legge fra le righe... perché il midollo (denso) della storia si concilia con ben altro, a mio vedere. E solo chi ha già la pancia piena di suo, può andarci a dormire sopra conciliando il proprio rasserenante sonno.


UNO, DUE TRE,
DOPO ALOHA TOCCA A TE :tc:

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: sab apr 15, 2017 3:33 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 02, 2013 12:47 am
Messaggi: 238
Beh, no.. mi attengo esclusivamente a quanto letto, altro che condizionamento aprioristico. I bambini uccidono due volte; la prima vede protagonista il figlio la cui posizione viene più volte rimarcata come candidamente ingenua (crede sia tutto un gioco di cui la madre è consapevolmente partecipe). Nella seconda invece vige una pura e semplice legge del contrappasso; il produttore si è macchiato di abuso di minore e quindi merita l'implicita punizione. In entrambi i casi non traspare l'idea del bambino cattivo quanto semmai del fanciullo puro da una parte e della vittima vendicativa dall'altra. Su tutto ovviamente aleggia l'entità Jack che condiziona il gruppetto con tanto di topos narrativo associato alla possessione/controllo (gli occhi neri, what else?). Esaurita la sua influenza i bambini si risvegliano come da un brutto sogno, si ritrovano smarriti e l'unica cosa che desiderano è tornare a casa dalle loro famiglie (che tenerezza!). In loro non c'è proprio alcuna cattiveria, nessuna malizia. Solo tanta paura nel portare a termine un discorso pienamente orrorifico senza sfangarla nell'espediente soprannaturale che delegittima ogni motivo di interesse riposto in questa storia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: sab apr 15, 2017 4:14 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6864
Località: Inverary 2.0
SPOILER A GO GO

Dies ha scritto:
Beh, no.. mi attengo esclusivamente a quanto letto, altro che condizionamento aprioristico.


Quello che hai letto non corrisponde necessariamente al peso delle vicende in sé, perché possono essere avvenute cose fuori camera o tra le righe... prima di andare a parare dove non serve o di dare del bonario ad una storia che non lavora per la bonheur di nessuno.

Cita:
I bambini uccidono due volte

Appunto: questo è quello che deduciamo soltanto dall'ammontare delle vignette. Possono essere accaduti anche altri omicidi non riportati nel frattempo, visto che il notiziario non si addentra neanche in quei due che abbiamo visto pure noartri, per necessità di narrazione.


Cita:
la prima vede protagonista il figlio la cui posizione viene più volte rimarcata come candidamente ingenua


Sam non sa esplicitare le forme del suo "male" da incomprensione attraverso la violenza. Lo dice pure la madre che è semi-autistico da Fanta-visioni: figurarsi se ha la capacità di ideare aranciate meccaniche per pueri crudeli. Il suo modo di ribellarsi è accodarsi impigiamato alla carovana e continuare il gioco, senza percepire il senso della violenza... il che non lo rende un modello di seguire, né un'inzuccherata nell'assetto della storia.

Cita:
Nella seconda invece vige una pura e semplice legge del contrappasso

Infatti il contrappasso era scontato, dato che di questi tempi ai bambini insegnano già dall'asilo di sostituire la castrazione chimica per i pedofili con l'annaffiata elettrizzante in uno studio televisivo. Strano che non gli abbiano messo un elettrodo su per il culo al tizio. Ed ogni forma di vendicatività vista su Dylan è conciliante e rassicurogena...altroché.
Tra l'altro la freddezza della marmocchia davanti ai rantoli del porco, condannandolo, è gestita in modo davvero azzeccato (p.38). Il candore è solo pensare che questa sia la normalità, in un infante.

Cita:
Su tutto ovviamente aleggia l'entità Jack che condiziona il gruppetto con tanto di topos narrativo associato alla possessione/controllo (gli occhi neri, what else?).

Onestamente questo topos mi sembra un sorcio uscito dal buco sbagliato, rosicchiando per luoghi comuni non attestati. Non mi pare che la possessione sia la chiave di tutta la vicenda. I bambini agiscono abbastanza liberamente, nel/per il caos, per quanto ci sia un capobanda implicito... neanche troppo influente alla fine, nelle loro decisioni. Di certo non sono posseduti in senso integrale, ed alternano occhi vividi e poi lividi come tutti i personaggi lambiti dall' "oscurità" (vittime/carnefici) secondo il tratto tipico di Roi.

Cita:
i bambini si risvegliano come da un brutto sogno, si ritrovano smarriti e l'unica cosa che desiderano è tornare a casa dalle loro famiglie (che tenerezza!). In loro non c'è proprio alcuna cattiveria, nessuna malizia.


Infatti è risaputo che i bambini, dopo essersela fatta tremendamente sotto ed aver perso ogni riferimento, di solito chiedono con molta malizia e cattiveria ai genitori di portarli (non a casa ma) a spese loro presso un resort extralusso di Briatore per un weekend di benessere riconciliante all'insegna della famigghia. Senza troppe tenerezze: solo baby-animatrici scosciate e cocktail alcolici al chupachups.

ALOHA
Immagine

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: mar apr 18, 2017 12:45 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar lug 07, 2015 12:03 am
Messaggi: 15
Località: Brianza
Di questo numero personalmente salvo solo la copertina e i disegni di Roi.punto.basta.stop.
Mio parere personale,la Baraldi secondo me è molto brava...ma a scrivere storie per bambini/e al massimo ragazzini/e,questa storia poteva finire al massimo su un color fest(così me ne stavo alla larga..)o un bonelli kids,ma abbiate pietà e rispetto per uno dei personaggi più importanti del fumetto italiano vi prego!sulla serie regolare bisognerebbe mettere solo le storie di punta(in fondo sono solo 12 in un anno..)e invece puntualmente ci finiscono queste storielle.
In questo momento preferisco di gran lunga il maxi Old Boy (chi l'avrebbe mai detto?)per esempio dal n.358 il prezzo della carne che mi era anche piaciuta salvo solo Cronodramma,quella di Sclavi e Mater Dolorosa,il resto per me è il buio più totale!bastava mettere le storie degli ultimi 3 old boy sulla regolare con copertine di Cavenago e sarebbe stata un'annata positiva per me!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: mar apr 18, 2017 12:38 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6864
Località: Inverary 2.0
Non si possono avere tutti i mesi pezzi da 99 come Sclavi, Ambrosini o Recchioni ai testi. Il ricambio passa anche da questi "tentativi" azzoppati o da prove non proprio convincenti delle nuove leve. Inoltre hanno concepito l'Old Boy proprio per differenziare un determinato tipo di pubblico, e laggiù le storie sono appositamente prive di alcuni elementi che segnano la nouvelle vogue dylaniata.

D'altronde il successo mostruoso negli anni 90s di Dylan non fu certo dovuto ai lettori dai 30 anni in su, come rischia di impaludarsi la sua attuale media in projezione geriatrica filo-texiana. Che la Baraldi sia stata assoldata volutamente per far breccia in un certo tipo di pubblico cccciovanile, è come scoprire l'acqua calda mentre scoli la pasta :3 .

ALOHA INVECCHIA SOLO NELLE MIGLIORI BOTTI

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: ven apr 21, 2017 10:19 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab ago 27, 2011 12:53 pm
Messaggi: 3387
Località: Valsesia
Imperfetto, ma con apprezzabili atmosfere old school veicolate dai buoni (finalmente!) disegni di Roi. La parte della riunione dei genitori, con la citazione simpsoniana, è un boomerang pazzesco, che rende ridicola una sequenza che invece avrebbe dovuto essere tesa. Nella stessa parte da rilevare un comportamento assolutamente inqualificabile di Dylan. Alla sufficienza risicata, tuttavia, ci arriva.

_________________
https://lastoriadidylandog.blogspot.com


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: sab apr 22, 2017 10:38 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun ago 05, 2013 2:24 pm
Messaggi: 2246
Altair ha scritto:
Alla sufficienza risicata, tuttavia, ci arriva.

Generoso.

_________________
Giuda ballerino! L'inglese NON È' l'ITALIANO! - cit.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: dom apr 23, 2017 7:37 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab ago 27, 2011 12:53 pm
Messaggi: 3387
Località: Valsesia
Piccatto ha scritto:
Altair ha scritto:
Alla sufficienza risicata, tuttavia, ci arriva.

Generoso.


Assolutamente sì. Decontestualizzata da questo desolante inizio 2017, per Dylan, non la meriterebbe.

_________________
https://lastoriadidylandog.blogspot.com


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: dom apr 23, 2017 12:01 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6864
Località: Inverary 2.0
Contesti o decontesti vari, a me questa storia è piaciuta parecchio, ma non mi sembra il caso di difenderla oltre quanto abbia già scritto.
Ti do ragione però sull'annata in corso rispetto alla precedente: su 8 storie lunghe (+1 CF), se lasciamo perdere questo albo, di salvabile c'è solo l'Ambrosini più ennui e manierato del ventennio, ed un Chiave del ventennio scorso. Male, se non molto male il resto, come quel CF pietoso ed il Magazine ormai funzione-umoristica.

Restando in tema annata: ma quando parte il Galeone 2016, Solomon? Dobbiamo andare noi in cantiere a vararlo con zio Xaby o dobbiamo farcelo in casa?

ALOHA CIURMA
Immagine

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #367 - La ninna nanna dell'ultima notte
MessaggioInviato: mer apr 26, 2017 4:33 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven ott 02, 2009 8:35 pm
Messaggi: 1484
Località: I'll see you down in Arizona bay
SPOILER SPARSI





Ho trovato l'idea della storia molto interessante ma non mi è piaciuto il modo in cui è stata scritta.
La parte dell'incontro scorre davvero poco e male. Abbiamo dei genitori eccessivamente stereotipati che sembrano lì solo per dire le loro battute, senza che queste siano in qualche modo inserite nel contesto; la citazione dei simpson poi fa sembrare ancora più assurda la scena.
Privo di efficacia il finale sospeso, che solitamente apprezzo parecchio, perchè ci si arriva in maniera confusa e senza che i personaggi siano stati presentati e relazionati fra loro a dovere. Jack è l'antagonista, di fatto, ma non viene mai esposto apertamente (lo rintracciamo noi qua e là, soprattutto a lettura ultimata). Viene citato solo nelle prime pagine, poi i personaggi si disinteressano di questo particolare, neanche a fine albo si chiedono che fine abbia fatto.
Di Dylan mi ha lasciato perplesso la sequenza dell'incontro: esorta Markus a terminare la sua storia perchè "sente" che è collegata all'indagine per poi, nel giro di qualche vignetta, rimandare il tutto addirittura al giorno dopo (e non ci risulta che poi abbia provato a cercarlo). Su Markus sono d'accordo con quanto detto da Wolk nei posti precedenti: vuole "educare" i bambini con fiabe che possano mostrare il vero orrore. Non sappiamo però come capisca che il luna park sia la loro base. Sicuramente per via di Jack, ma come ha intenzione di combatterlo? Come prevedeva di salvare i bambini? Alla fine vengono svegliati(salvati) da Dylan, ma Markus ignorava il fatto che lui si trovasse lì
A mio parere bastava inserire questi piccoli dettagli, che non avrebbero trasformato la storia in un enorme spiegone, per dare il ritmo necessario e giungere al medesimo finale.
Nota di merito per l'utilizzo di Groucho, l'ho trovato divertente.
Copertina bellissima e disegni molto buoni.

_________________
"I'm on the outside, looking inside, What do I see...Much confusion, disillusion, All around me."

https://www.youtube.com/user/SchizoidMan88


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 113 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it