Necropolis

Da Wikidyd.

Jump to: navigation, search
Enlarge
Necropolis
Albo n. 212 (Maggio 2004)
Soggetto: Paola Barbato
Sceneggiatura: Paola Barbato
Disegni: Giovanni Freghieri
Lettering: Renata Tuis
Copertina: Angelo Stano
Navigazione
Albo precedente Albo successivo
La casa dei fantasmi L'uccisore di streghe

Contents

« xxx »
(yyy, pag. zzz)


Necropolis è la *** storia scritta da Paola Barbato apparsa sulla serie regolare (*** della sua intera produzione). È anche la *** storia disegnata da Giovanni Freghieri per la serie regolare (*** della sua intera produzione). *** collaborazione Barbato/Freghieri.

Trama

Atmosfere Orwelliane in uno degli albi più atipici e apprezzati di Paola Barbato. Dylan si ritrova per sbaglio in una claustrofobica prigione in cui ogni azione dei detenuti viene controllata da una sorta di Grande Fratello.

Personaggi principali

  • Dylan Dog: indagatore dell'incubo
  • Bloch: ispettore di Scotland Yard
  • Jenkins: assistente di Bloch
  • Lord Herbert G. Wells: scienziato e pari d'Inghilterra
  • Kat: fidanzata di Dylan
  • Gordon: un ricercato
  • N. 33: bibliotecario (vero nome Harry Dufresne, la belva di Dorincourt)
  • N. 7: cuoco (vero nome Ned Karpowsky)
  • Enoch M. Moore: recluso, progettatore di Necropolis
  • N. 22: prigioniera (vero nome Céline detta "Arcangelo")

Grouchate

Citazioni

  1. Lo spunto principale per l'ideazione della storia viene dal racconto di Stephen King Quitters inc. contenuto nella raccolta A volte ritornano.
  2. Il secondo spunto è l'esperimento scientifico "I cani di Pavlov". Il dott. Pavlov sperimentò il "riflesso condizionato" sui cani: accendeva una luce e dava una ciotola di cibo ai cani. I cani dopo un po' di tempo sbavavano non appena vedevano la luce accendersi.
  3. Il nome Gordon deriva da Flash Gordon. L'autrice ha voluto scegliere un nome da eroe.
  4. Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll, il cui mondo fantastico e anarchico sembra l'antitesi di quello di Necropolis.
  5. Eugene Ionesco. Scrittore. Il teatro dell'assurdo è citato in quanto ricorda la strampalata conversazione di Dylan e gli altri reclusi a pagina 46.
  6. David Beckam. Calciatore inglese
  7. I tre moschettieri di Alexandre Dumas.
  8. La bisbetica domanta di William Shakespeare.
  9. George Orwell. L'albo sembra citare chiaramente il romanzo 1984 di Orwell. La spersonalizzazione degli individui e il controllo sociale sono concetti che lo scrittore ha anticipato nella sua opera
  10. Il prigioniero. Serie fantascientifica televisiva del 1967. I reclusi si chiamano in base al numero che hanno come nella suddetta serie. "No Man Is Just A Number".
  11. Il Cubo, "Cube". Film del 1997 di Vincenzo Natali.
  12. Il cognome della belva di Dorincourt, Dufresne, deriva dal personaggio di un racconto di Stephen King.
  13. Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank da cui è stato tratto il film "Le ali della libertà".

Curiosità

  1. Necropolis significa: Native Exemplary CRiminals Obliged POLIS: città in cui vengono rinchiusi criminali naturali esemplari. Luogo nato da una leggenda metropolitana.
  2. Pagina 32. Una splash page (disegno a tutta pagina). Rara negli albi editi dalla Bonelli.
  3. Dylan ha il numero 14 perché la quattordicesima lettera dell'alfabeto è P, l'iniziale dell'autrice.
  4. Raramente Dylan fa sesso nelle storie della Barbato. Tra l'altro Dylan ha una fidanzata (Kat) che lo aspetta fuori Necropolis.
  5. Dylan dice una parolaccia: "stronzata". Raramente capita.
  6. Non appare Groucho. Bloch, Wells e Jenkins appaiono in una singola vignetta durante un flashback.

Risorse

Personal tools