Maxi Dylan Dog 17 - 2012

Da Wikidyd.

Jump to: navigation, search
Maxi Dylan Dog n. 17 (Luglio 2012)
Copertina: Angelo Stano
Lettering: Diana Rocchi
Enlarge
Chiamata dall'inferno
Maxi Dylan Dog n. 17 (Luglio 2012)
Soggetto: Paola Barbato
Sceneggiatura: Paola Barbato
Disegni: Montanari & Grassani
Navigazione
Albo precedente Albo successivo
Maxi Dylan Dog 16 - 2012 - Freghieri ***

Chiamata dall'inferno

« E' una vita che non ci si vede... »
(La Morte, pag. 84)


Chiamata dall'inferno è la *** storia scritta da Paola Barbato apparsa su un Maxi (*** della sua intera produzione). È anche la *** storia disegnata da Montanari & Grassani per un Maxi (*** della loro intera produzione). *** collaborazione Barbato/Montanari & Grassani.

Trama

A Londra si verificano strane morti preannunciate da un SMS che ne indica la data e il luogo. Jim, il ragazzo di Melanie, riceve questo messaggio e muore nel posto e nell'ora indicata. Melanie decide quindi di rivolgersi all'indagatore dell'incubo...

Personaggi principali

  • Dylan Dog: indagatore dell'incubo
  • Groucho: assistente di Dylan Dog
  • Bloch: ispettore di Scotland Yard
  • Melanie: cliente
  • Jim (James Shoun): fidanzato di Melanie
  • Joe: barbiere
  • Henry: poliziotto
  • Jenkins: assistente di Bloch
  • S.ra Butter: personaggio secondario
  • Jerry: giornalista di "Spinner"
  • Cecilia Sanchez: personaggio secondario
  • La Morte: che dire?
  • Collaboratori della Morte: uno scheletro con cilindro e una donna in nero
  • Madame Trelkovski: potente medium londinese

Grouchate

  1. Molto meglio quando si usavano i piccioni viaggiatori. Se poi li avessero incrociati con i picchi, avrebbero ottenuto un uccello che, oltre a portare i messaggi, bussava alla porta.
  2. Sai che il diritto di essere ascoltati non comprende automaticamente il diritto a essere presi sul serio?
  3. ...un tizio risponde al telefono e dice: "Pronto, dica pure". E l'altro risponde: "Pure". E poi riattacca.
  4. Avevo sempre pensato di mettere su un mercatino delle pulci, anche un circo delle pulci, a pensarci bene! Qualcosa di piccolo, comunque...
  5. Capo, dove sei stato? Se ti sei perso in un bosco potevi almeno chiedere informazioni all'albero maestro.
  6. Se riesci a mantenere la calma mentre tutti accanto a te hanno perso la testa, forse non hai afferrato bene la situazione!

Citazioni

  1. A pagina 5 Paola Barbato cita molti film che in qualche modo assomigliano alla storia. Il più famoso è forse The ring, film americano del 2002. Più che remake di Ringu, film horror giapponese del 1998, è una nuova trasposizione del romanzo Ring di Koji Suzuki (1991).
  2. Altro film citato da Paola Barbato a pagina 5: è Final Destination del 2000 diretto da James Wong. Il film ha avuto quattro sequel.
  3. Citato inoltre, sempre a pagina 5, il film Chiamata senza risposta (USA, 2008), remake di The call - Non rispondere film horror giapponese diretto da Takashi Miike del 2004.
  4. Pag 14. Dylan cita un altro film horror: Accident. Thriller cinese del 2009 diretto da Yi ngoi.
  5. Nel barber-shop si vede il poster del film Casablanca, e varie foto, tra cui forse James Dean e Muhammad Ali.
  6. Pag 32-33. Nella redazione si vede un poster del gruppo inglese The Beatles.
  7. Pag 19. Bloch prende in giro Dylan per la sua capigliatura e lo paragona a Tony Manero, protagonista del film La febbre del sabato sera.
  8. Pag 55. Sulla parete si vede un poster del gruppo rock inglese The Who.
  9. Pag73. Dylan cita l'ispettore McGrath personaggio dell'albo n.239: Il gran bastardo.
  10. Pag 74 e 75. Dylan cita tutti i suoi amici più importanti: Groucho, Bloch, Madame Trelkovski e Lord Wells. A Pagina 75 si vedono addirittura le tombe di Johhny (albo n.81:Johnny Freak e albo n.127:Il cuore di Johnny) e Bree Daniels (Albo n.19:Memorie dall'invisibile e albo n.88:Oltre la morte)
  11. Pag 94. La morte dice: "Gli scacchi sono ancora la mia passione". E' una citazione dell'albo n.66: Partita con la Morte, il quale è chiaramente una citazione del film di Ingmar Bergman Il settimo sigillo, del 1957.

Curiosità














La verità sommersa
Maxi Dylan Dog n. 17 (Luglio 2012)
Soggetto: Giancarlo Marzano
Sceneggiatura: Giancarlo Marzano
Disegni: Montanari & Grassani

La verità sommersa

« ...ma a volte basta poco, anche un semplice ma forte desiderio di giustizia »
(Dylan Dog, pag. 192)


La verità sommersa è la ** storia scritta da Giancarlo Marzano apparsa su un Maxi (** della sua intera produzione). È anche la ** storia disegnata da Montanari & Grassani per un Maxi (*** della loro intera produzione). ** collaborazione Marzano/Montanari & Grassani.

Trama

Un paese distrutto e ricostruito, sommerso da un enorme bacino idrico che nasconde il segreto dei dimenticati: morti che vogliono vendicarsi di chi non ha avuto il riguardo di spostare le loro tombe. I dimenticati, avvolti nella nebbia, compiono omicidi che solo Dylan Dog può evitare.

Personaggi principali

  • Dylan Dog: indagatore dell'incubo
  • Groucho: assistente di Dylan Dog
  • Emily: ragazzina del posto
  • Nonno di Emily: pescatore
  • S.ra Marvin: abitante di New Cromagh
  • Annick Maugham: sergente di polizia di New Cromagh
  • Hiram: agente scelto
  • Cuddock: sindaco di New Cromagh
  • Johnston: giudice del posto
  • Pilgrim: abitante del posto
  • Bronson: energumeno
  • S.ra Harlow: testimone di un omicidio
  • Scott Preachard, Cameron Stewart, Clive, Bace: vittime

Grouchate

  1. Il silenzio è solo una conversazione portata avanti con altri mezzi.
  2. Ma per chi mi hai preso? Per il figlio della serva? Quello era mio fratello.
  3. L'ho incontrato al pub della locanda e gli ho solo fatto i complimenti per la nascita del suo nuovo fratellino, visto che la madre dei cretini è sempre incinta.
  4. Pensa che mio zio portava così tanta sfortuna ovunque andasse, che quando il medico ne dichiarò il decesso, la Morte tentò di rianimarlo.
  5. ...e poi c'è quella volta in cui ho visto un contadino raffreddato soffiarsi il naso col suo fazzoletto di terra.
  6. Sapete chi ha inventato il fucile? Un tizio che ha detto a un altro: "Allungami una pistola!".
  7. Come disse la pistola scarica: che mi venga un colpo!

Citazioni

  1. Il personaggio dell'energumeno è ispirato al protagonista del film del 2008 di N.W. Refn "Bronson" con Tom Hardy.

Curiosità



Vite gemelle
Maxi Dylan Dog n. 17 (Luglio 2012)
Soggetto: Giovanni Gualdoni
Sceneggiatura: Giovanni Gualdoni
Disegni: Montanari & Grassani

Vite gemelle

« Ah, già, dimenticavo che siamo in un fumetto horror »
(Dylan Dog, pag. 259)


Vite gemelle è la *** storia scritta da Giovanni Gualdoni apparsa su un Maxi (*** della sua intera produzione). È anche la *** storia disegnata da Montanari & Grassani per un Maxi (*** della loro intera produzione). *** collaborazione Gualdoni/Montanari & Grassani.

Trama

Lydia assiste al proprio omicidio: una replica di se stessa viene uccisa, gettata sotto la metropolitana di Londra. Ma questa non è che una delle sue tante "copie", cloni che vengono uccisi uno dopo l'altro...

Personaggi principali

  • Dylan Dog: indagatore dell'incubo
  • Groucho: assistente di Dylan Dog
  • Bloch: ispettore di Scotland Yard
  • Lydia Melnitz: cliente di Dylan
  • Patricia Jones: amica di Lydia
  • Lewis: agente di Scotland Yard
  • Duke: barbone
  • Bert Sinclair: un ex di Lydia

Grouchate

  1. ...anch'io, una volta, ho avuto delle visioni del futuro e sono andato a parlarne con il dottore che mi ha chiesto quando fossero cominciate. Gli ho risposto: "Mercoledì prossimo!".
  2. Comunque dei medici non c'è da fidarsi. A una mia amica in sovrappeso, un dottore aveva consigliato l'equitazione. Ha funzionato: dopo una settimana il cavallo aveva perso dieci chili.
  3. A proposito: secondo voi la depressione si combatte con la camera iperbarica?
  4. Dopotutto la vita è come una battaglia navale, oggi ci sei, domani B5.
  5. E per chiudere con un classico: chi vuole intendere, in tenda, gli altri in roulotte.
  6. L'amore è come il morbillo! Più tardi arriva e peggio è!
    • Dylan: ...chissà forse è proprio arrivato il momento di cambiare dopobarba...
    • Groucho: Già, l'ultimo era tutto profumo e niente arrosto...


Citazioni

  1. Pagina 215. Vignetta 1-2. Tra i vari poster nella metropolitana londinese si vede quello di Cats, famoso musical di Andrew Lloyd Webber.
  2. Pagina 231. Vignetta 5. Dylan Dog parlando di problemi psichiatrici cita l'attore e regista Woody Allen.
  3. Pagina 244. Vignette 3-4. Benvenuti a Golconda. Luogo citato nell'albo 41:Golconda! e nell'albo 84:Zed.

Curiosità


Risorse

Discussione riguardante il volume sul forum di Cravenroad7.it

Personal tools