Lontano dalla luce

Da Wikidyd.

Jump to: navigation, search
Enlarge
Lontano dalla luce
Albo n. 82 (Luglio 1993)
Soggetto: Claudio Chiaverotti
Sceneggiatura: Claudio Chiaverotti
Disegni: Piero Dall'Agnol
Lettering: Diana Rocchi
Copertina: Angelo Stano
Navigazione
Albo precedente Albo successivo
Johnny Freak Doktor Terror

Contents

« "Lontano dalla luce è l'ineffabile splendore"... »
(John Pleasance, pag. 17)


Lontano dalla luce è la 18a storia scritta da Claudio Chiaverotti apparsa sulla serie regolare (19a della sua intera produzione). È anche la 5a storia disegnata da Piero Dall'Agnol per la serie regolare (5a della sua intera produzione). 4a collaborazione Chiaverotti/Dall'Agnol.

Trama

L'archeologo John Pleasance è al lavoro sugli scavi di un sito risalente a migliaia di anni fa: una grotta celtica dedicata a Shamain, il signore della morte. All'interno della grotta un'iscrizione reca le parole "Lontano dalla luce è l'ineffabile splendore", ma non è l'unico mistero di questo luogo, dove nell'oscurità dei labirinti sotterranei si celano un laboratorio dalle reminiscenze alchemiche e presenze che non sembrano umane. Dylan viene assunto da Rebecca Pleasance, moglie di John, la quale ipotizza che un mostro avvistato nella caverna sia la causa della scomparsa di suo marito. L'indagatore dell'incubo sarà costretto a vagare fino alle estreme propaggini del buio per trovare la verità nascosta negli abissi dell'animo umano.

Personaggi principali

  • Dylan Dog: indagatore dell'incubo
  • Groucho: assistente di Dylan Dog
  • John Pleasance: archeologo
  • Rebecca Pleasance: moglie di John Pleasance
  • Daryl Stone: assistente di John Pleasance
  • Anthony Baker: direttore degli scavi archeologici di Monmouth
  • Tyler: ispettore di polizia di Monmouth

Grouchate

  1. Salve, capo! Se stai leggendo le ultime notizie non crederci. Che sono le ultime, dico: le chiamano così ma poi ne pubblicano sempre delle altre!
  2. Esistono tantissimi mostri! Vivono dietro gli sportelli degli uffici, io ne ho appena conosciuto uno: voleva il mio certificato di stato civile! Gli ho detto che non lo governo mica io, questo stato, altrimenti lo sarebbe, civile!
  3. Ho incontrato il padrone di casa: dice che siamo in arretrato di sei mesi con l'affitto. Gli ho risposto in parole povere.
    • "Io sono andato a letto con mia moglie solo dopo il matrimonio. E tu?"
    • "Non so... come si chiamava da ragazza?"
  4. [Rivolto a Dylan] Che ci troverai poi di interessante sul giornale? Di solito l'unica notizia vera è la data!

Citazioni

  1. Pag. 17 - vignetta 1: viene citato lo scrittore Howard Phillips Lovecraft.

Curiosità

  • A pagina 5, vignetta 4, si parla di Shamain (o Samhain) e di cultura celtica. Per approfondire l'argomento si rimanda alla pagina di Wikipedia dedicatagli.
  • A pagina 14, vignetta 6, Dylan pronuncia una "dylandogata" originale: "La vita ride spesso di noi, ma raramente ci sorride...".
  • A pagina 19, vignetta 3, il disegnatore Piero Dall'Agnol scrive il proprio nome su un pilastrino.
  • A pagina 51, vignetta 4, Dylan rievoca una storica frase risalente a L'alba dei morti viventi, albo n. 1 (pag. 41 - vignetta 5): "Scartare tutte le ipotesi possibili. Ciò che resta è molto più divertente, e guarda caso è il mio mestiere: l'incubo."
  • A pagina 62, vignetta 1, un ragazzino dice di condurre un'inchiesta per l'istituto demoscopico Statis. La situazione ricorda il pretesto con cui Dylan si presenta a Madeleine in La iena, albo n. 42 (pag. 20 - vignetta 1).

Risorse

Scheda della storia sul sito della Sergio Bonelli Editore

Discussione riguardante la storia sul forum di Cravenroad7.it

Personal tools