La dama in nero

Da Wikidyd.

Jump to: navigation, search
Enlarge
La dama in nero
Albo n. 17 (Febbraio 1988)
Soggetto: Tiziano Sclavi
Sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Montanari & Grassani
Lettering: Piero Ravaioli
Copertina: Claudio Villa
Navigazione
Albo precedente Albo successivo
Il castello della paura Cagliostro!

Contents

« [...] mi dispiace che tu non abbia capito perchè l'ho fatto...ma te lo spiegherò quando ci ritroveremo nel nulla...là dove finalmente saremo tutti uguali... »
(Desmond, pag. 90)


La dama in nero è la 15a storia scritta da Tiziano Sclavi apparsa sulla serie regolare (16a della sua intera produzione). È anche la 5a storia disegnata da Montanari & Grassani per la serie regolare (5a della loro intera produzione). 5a collaborazione Sclavi/Montanari & Grassani.

Trama

Gli eredi muiono uno ad uno sotto gli occhi impotenti di Dylan Dog. Le loro teste vengono scarnificate e deposte in un sotterraneo. Dyd non riesce a venire a capo al mistero della Dama in nero, mentre una strana presenza si aggira nel misterioso castello di Bledings.

Personaggi principali

  • Dylan Dog: indagatore dell'incubo
  • Groucho: assistente di Dylan Dog
  • Desmond: maggiordomo
  • Amabel: cameriera
  • Mildred: governante
  • Lord Howard Bledings: facoltoso lord, morto in circostanze misteriose
  • Petulia: erede
  • Honor: erede
  • Logan: erede
  • Peter: erede

Grouchate

  1. Sapete qual è il contrario di genitori? Tontemucche.

Citazioni

  1. Dieci piccoli indiani: questo albo sembra essere ispirato al libro di Agatha Christie.
  2. A pag.67 la frase di Desmond "...il sole è sorto, ormai...e anche oggi non è il sol dell'avvenire...non ancora..." è un riferimento alla canzone popolare "Fischia il vento".

Curiosità

  • Seconda parte della storia iniziata con Il castello della paura.
  • Nei due albi Desmond mostra più volte la sua ideologia comunista: a pag.53 si può vedere che nella sua camera tiene un'immagine di Karl Marx appesa a muro.

Risorse

Personal tools