Il ritorno di Killex

Da Wikidyd.

Jump to: navigation, search
Enlarge
Il ritorno di Killex
Albo n. 129 (Giugno 1997)
Soggetto: Tiziano Sclavi
Sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Corrado Roi
Lettering: Diana Rocchi
Copertina: Angelo Stano
Navigazione
Albo precedente Albo successivo
Il richiamo della foresta Il negromante

Contents

« xxx »
(yyy, pag. zzz)


Il ritorno di Killex è la *** storia scritta da Tiziano Sclavi apparsa sulla serie regolare (*** della sua intera produzione). È anche la *** storia disegnata da Corrado Roi per la serie regolare (*** della sua intera produzione). *** collaborazione Sclavi/Roi.

Trama

Il casuale rinvenimento in una fossa comune di decine di cadaveri squartati rievoca dal passato un nome impossibile da dimenticare: Christopher Killex, geniale assassino in cerca di un segno tangibile della presenza dell’anima, scomparso da anni in seguito ad uno scontro con Dylan Dog. In parallelo, nella notte un bambino bussa alla porta dell’indagatore dell’incubo per portargli un messaggio del "defunto" scienziato. Il terribile criminale potrebbe essersi impossessato della mente del piccolo per raccontare una verità che solo lui conosce.

Personaggi principali

  • Dylan Dog: indagatore dell'incubo
  • Groucho: assistente di Dylan Dog
  • Bloch: ispettore di Scotland Yard
  • Jenkins: assistente di Bloch
  • Joy Freeman: giudice, ex avvocato di Killex
  • Christopher Freeman: figlio di Joy

Grouchate

  1. Non mi seccate! Sto sognando di essere così ricco che uso fiammiferi di ebano.
  2. Coraggio... nonostante le difficoltà, la vita è molto difficile.

Citazioni

  1. Pag. 21 - vignetta 1: Dylan Dog n. 80, Il cervello di Killex.
  2. Pag. 60 - vignetta 7: viene citato Rambo, personaggio interpretato da Sylvester Stallone nell'omonimo film del 1982 (e nei successivi capitoli della saga dedicatagli), diretto da Ted Kotcheff.
  3. Pag. 61 - vignetta 4: Apocalypse now (1979), film di Francis Ford Coppola. Vengono anche citati gli attori protagonisti del film, ripettivamente Martin Sheen e Marlon Brando.
  4. Pag. 68 - vignetta 1: London under London (1985), libro di Richard Trench ed Ellis Hillman.

Curiosità

  • Questa storia è una prosecuzione della vicenda narrata in: Il cervello di Killex, Dylan Dog n. 80.
  • A pagina 44, vignetta 5, appeso alla parete della camera di Christopher si vede un poster raffigurante Dylan Dog.
  • A pagina 51, vignetta 4, Christopher menziona il celeberrimo videogioco Doom, riferendosi a un sesto capitolo in realtà inesistente (a meno che non intenda uno dei due episodi di Final Doom del 1996).
  • A pagina 54, vignetta 1, Dylan dice a un sacerdote: "Non sono cristiano, e quindi neanche anti-cristiano... ma se proprio dovessi scegliere tra le due fedi, sceglierei la prima...".
  • A pagina 71, Dylan, per vincere la propria claustrofobia e attraversare uno stretto cunicolo, sembra dover ricorrere all'aiuto dell'alcol offertogli da un barbone, nonostante dichiari di essere un ex alcolista; a pagina 76 si apprende che Dylan effettivamente si è servito dell'alcol.
  • A pagina 77, vignetta 4, l'immagine mostrata contiene un esplicito rimando a Il quarto stato (1901), celebre tela di Giuseppe Pellizza da Volpedo.
  • A pagina 89, Sclavi propone una personale rielaborazione dell'Inno della rivolta (1904), di Luigi Molinari. Di seguito si riporta il testo di Molinari:


Nel fosco fin del secolo morente,
sull'orizzonte cupo e desolato,
già spunta l'alba minacciosamente
del dì fatato.

Urlan l'odio, la fame ed il dolore
da mille e mille facce ischeletrite
ed urla col suo schianto redentore
la dinamite.

Siam pronti e dal selciato d'ogni via,
spettri macàbri del momento estremo,
sul labbro il nome santo d'Anarchia,
insorgeremo.

Per le vittime tutte invendicate,
là nel fragor dell'epico rimbombo,
compenseremo sulle barricate
piombo con piombo.

E noi cadrem in un fulgor di gloria,
schiudendo all'avvenir novella via:
dal sangue spunterà la nuova istoria
dell'Anarchia.


  • Nella storia si fa cenno al sistema di trasporto pneumatico (posta pneumatica e ferrovia pneumatica). Per informazioni su questo argomento si rimanda alla pagina di Wikipedia dedicatagli.
  • A pagina 90, Dylan parla dei cosiddetti "snuff movies" (tema affrontato anche nell'albo n. 175, Il seme della follia). Per approfondire l'argomento si rimanda alla pagina di Wikipedia dedicatagli.
  • Il ritorno di Killex contiene molti riferimenti al nazismo e ai suoi orrori, come ad esempio il campo di concentramento di Dachau (pag. 12 - vignetta 4) o le figure di Mengele (pag 33 - vignetta 3) e di Hitler (pagg. 47 e 91). I temi trattati rendono la storia molto affine ad un altro albo di Dylan Dog, il n. 83, Doktor Terror.
  • Questo numero suggerisce una strana collocazione cronologica delle vicende di Killex: da quanto si apprende, la nascita di Christopher Freeman risale al 1989, dunque la relazione fra Dylan e Joy (durata almeno sei mesi, come si evince da Il cervello di Killex) è da collocarsi all'incirca nel 1988, e il loro incontro (ai tempi del processo di Killex) addirittura nel 1987, cioè pressappoco agli albori delle vicende dell'indagatore. Inoltre la storia attuale sarebbe da situare (come lascia supporre la chiosa finale di Dylan) nel 1999, mentre i fatti raccontati sembrerebbero riferirsi al mese d'aprile dello stesso anno.

Risorse

Scheda della storia sul sito della Sergio Bonelli Editore

Discussione riguardante la storia sul forum di Cravenroad7.it

Analisi critica della storia su uBCfumetti.com

Personal tools