Epidemia aliena

Da Wikidyd.

Jump to: navigation, search
Enlarge
Epidemia aliena
Albo n. 312 (Settembre 2012)
Soggetto: Giovanni Gualdoni
Sceneggiatura: Giovanni Gualdoni
Disegni: Luca Dell'Uomo
Lettering: Diana Rocchi
Copertina: Angelo Stano
Navigazione
Albo precedente Albo successivo
Il giudizio del corvo Il crollo

Contents

« No, la gente non può essere realmente così... solidarietà, compassione, onestà... non possono essere solo delle maschere »
(Dylan Dog, pag. 58)


Epidemia aliena è la 4a storia scritta da Giovanni Gualdoni apparsa sulla serie regolare (21a della sua intera produzione). È anche la 3a storia disegnata da Luca Dell'Uomo per la serie regolare (3a della sua intera produzione). 1a collaborazione Gualdoni/Dell'Uomo.

Trama

E' un'epidemia strana quella che ha colpito Londra: nessuno riesce più a dire bugie. E' chiaro che c'è qualcosa che non va, e Dylan dovrà investigare sulla questione...

Personaggi principali

  • Dylan Dog: indagatore dell'incubo
  • Groucho: assistente di Dylan Dog
  • Bloch: ispettore di Scotland Yard
  • Paul McRight: inviato televisivo
  • Ministro inglese non ben specificato
  • John: speaker televisivo
  • Il meccanico di Dylan
  • Martha e Abby Oddbody: sorelle
  • Casalinga (disperata) e marito
  • Arthur Robinson: avvocato, cliente di Dylan
  • Dottore della scientifica di Scotland Yard
  • Hamlin: gestisce il negozio Safarà

Grouchate

Citazioni

  • Nell'Horror Club si dice che l'albo è in parte ispirato a un film di Ricky Garvais The invention of lying tradotto in italiano come Il primo dei bugiardi del 2009.
  • Pagina 27. Vignetta 6. Si cita un vecchio film in cui avvelenano le persone con l'arsenico. Con molta probabilità si riferisce a Arsenico e vecchi merletti film del 1944 di Frank Capra.
  • Pagina 51. Vignetta 2. La frase La verità rende liberi è attribuibile al Mahatma Gandhi.
  • Pagina 68. Si vedono Stanlio e Ollio, ovvero Laurel & Hardy.
  • Pagina 85. Vengono citati gli albi: numero 43: Storia di nessuno e numero 59: Gente che scompare.
  • Pagina 91. Il Totalbuio, citato anche in Gente che scompare, è preso da un romanzo di Frederic Brown: Assurdo universo.
  • Pagina 94. Citato l'albo numero 210: Il pifferaio magico.
  • Il disegnatore, Luca Dell'Uomo, non si è risparmiato con le citazioni cinematografiche. Possiamo vedere Spencer Tracy a pagina 14 e seguenti interpretare il meccanico di Dylan Dog, William Holden a pagina 32, Grace Kelly a pagina 37 e seguenti, e il vampiro Orlok (Nosferatu) che qui interpreta Hamlin.

Curiosità

  • Errore di grammatica inglese a pagina 96. Dylan pensa in italiano ma scrive in inglese stavolta. La frase è: "...ho voluto credergli". Sul diario appare scritta l'ultima sillaba del verbo "believe", ovvero "credere" e "to him". Si dovrebbe scrivere invece "believe in him".

Risorse

Personal tools