Cravenroad7

Forum dylaniato
Oggi è lun ago 08, 2022 3:37 pm

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Migliori storie 2021
412) Una pessima annata 0%  0%  [ 0 ]
413) I padroni del nulla 12%  12%  [ 10 ]
OB5) Il giornale dei misteri 1%  1%  [ 1 ]
OB5) Casanova 0%  0%  [ 0 ]
CF36) Mister Punch 4%  4%  [ 3 ]
414) Giochi innocenti 2%  2%  [ 2 ]
A2021) Il gioco 2%  2%  [ 2 ]
415) Vendetta in maschera 0%  0%  [ 0 ]
OB6) Gli esorcisti 1%  1%  [ 1 ]
OB6) Il mondo capovolto 0%  0%  [ 0 ]
416) Il detenuto 2%  2%  [ 2 ]
417) L'ora del giudizio 2%  2%  [ 2 ]
OB7) Quando il mostro è in vacanza 0%  0%  [ 0 ]
OB7) Voci dal fondo 5%  5%  [ 4 ]
418) Sally 0%  0%  [ 0 ]
418bis) Qwertyngton 12%  12%  [ 10 ]
419) Albachiara 0%  0%  [ 0 ]
OB8) Buongiorno tenebra 0%  0%  [ 0 ]
OB8) Gli orrori di Dunwich 10%  10%  [ 8 ]
420) Jenny 2%  2%  [ 2 ]
S35) Una risata vi resusciterà 17%  17%  [ 14 ]
421) La variabile 0%  0%  [ 0 ]
OB9) I figli dell'illusione 1%  1%  [ 1 ]
OB9) Lei abita ancora qui 2%  2%  [ 2 ]
422) Il momento blu 6%  6%  [ 5 ]
423) La stanza del guerriero 9%  9%  [ 7 ]
OB10) Incubi imperfetti 7%  7%  [ 6 ]
OB10) Rosso Natale 0%  0%  [ 0 ]
Voti totali : 82
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: gio mag 19, 2022 1:20 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6420
Località: Inverary 2.0
Sorry per l'enorme ritardo di quest'anno, ma come ben sapete le giurie di qualità erano troppo impegnate sul fronte Amici de' Maria de' Filippi o Eurovision Song Contest per degnare di uno sguardo il Nostro DD.

Senza televoto ferire, non c'è bisogno di ricordarvi che date le risapute ristrettezze economiche (warning SBE :!: : votate sempre sul vostro pc di fiducia, non disperdete copie di voti da altre utenze a zonzo chissàdove) questa è la versione lowcost denoartri dell'ormai affondato Galeone d'Oro, che spero se la passi meglio in compagnia di Marina sui fondali di Moonlight, in attesa che il Sommo la meta-somatizzi come un metafora del calo di vendite in apnea di queste testate.

Non vi illudete per la titolatura del premio: non si tratta di uno esuberotico Dio silvano ebbro di piacere baccanante, bensì di un riferimento alla scarsa consistenza per una buona manciata delle storie dello scorso anno, rafferme di muffa, e destinate ad inzupparsi mollemente nello sprofondo dopo un insipido galleggiamento di routine :| . Non mi fate ripetere la solita solfa sul perché non ci siano le storie brevi in lista, tanto non vedo nessuno così interessato da farsi un sondaggio a parte se le ritiene tanto indispensabili. Dico solo che grazie agli OB bimestrali, albi bis, Color Fest, ed altre amenità, a stento riusciamo a stare nel limite massimo degli item inseribili entro un singolo sondaggio.

Visto questo profluvio di pubblicazioni lascio quindi invariata la formula delle 5 preferenze per le migliori storie (si fa per dire... :roll: ) lunghe del 2021 in ordine di pubblicazione, su cui per ora non mi esprimo, ma spero soltanto che il tempo galantuomo abbia concesso a molti la possibilità di procurarsi dall'usato o da altri canali le storie al di fuori della serie regolare, perché votare senza conoscerle pregiudica gran parte del sondaggio, a mio vedere :cry: .

Come sempre è sempre raccomandatissimo - se non imposto, dai piani alti, con tanto di pedata aziendale nel didietro :x: :evil: :x: - un commento in un post alla vostre scelte, magari con aggiunto parere generico su tutta l'annata. Dato che si tratta della Top Five in parole povere, c'azzeccherebbe anche una Flop Five per le peggiori 5 storie del 2021, molta gradita nei commenti a margine di sopra. Le sigle penso le sappiate... OB per Old Boy, etc.

Beh, che dire poi: godetevi le panbagnatissime urne, e se non vi piace lo status di queste elezioni...
... prendete(ve)la a questo modo

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: gio mag 19, 2022 4:15 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab lug 04, 2020 11:15 am
Messaggi: 77
Io ho dato solo due voti, wolkoff. Il resto per me è impossibile da votare.

Ho votato per i padroni del nulla e per il momento blu, le due storie che mi hanno preso di più perché spiccano per originalità (quella di Ambrosini) e mistero (quella di cavaletto) con interrogativi ancora in essere.

Quanto all'annata complessivamente intesa, beh direi che una buona sintesi può essere data dal titolo del primo albo della stessa...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: gio mag 19, 2022 9:31 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 29, 2020 10:23 am
Messaggi: 367
Località: Raven Town
Quest'anno mi sono trovato in difficoltà, in senso buono, perché c'erano almeno 9 titoli secondo me meritevoli,anche tenuto conto del fatto che ho letto solo metà delle storie (niente magazine, un solo Oldboy, volutamente saltata la trilogia su/di/per/con Vasco). Quindi al contrario dello scorso anno, in cui arrivare a 5 storie è stata un'impresa, c'è stata molta più abbondanza (mi sa che non è italiano...).
Annata decisamente migliore della precedente, anzi direi che per me non c'è paragone.
Comunque inizio dalle menzioni d'onore:

- Gli orrori di Dunwich, bella storia dura, vecchio stile (e quindi sulla testata giusta stranamente...), con ottimi disegni. Questa merita davvero.
- Mr Punch, disegni fantastici, trama non proprio brillante, ma interessante e che ti invoglia ad arrivare in fondo. Meno ma merita anche questa.
- Il detenuto, disegni diversi dal solito, mi sono già espresso in merito, un incubo "vero", molto disturbante per me, ma lo sviluppo un po' scostante e il trattamento riservatogli, con tanto di seguito appiccicato con lo scotch, non lo fanno entrare nei migliori 5.
- La fossa degli angeli, CF 37, fuori concorso in quanto breve, unica di quest'anno buona.

La mia top 5, in ordine inverso:

5) Il momento blu: tema centrale difficile, sviluppo che ricorda i violentissimi film d'azione giapponesi, ma con le scene più cruente sempre fuori inquadratura, soprannaturale che non si capisce mai se è reale o allucinatorio, riferimenti "ipertestuali" alla realtà, insomma c'è molta carne al fuoco che Cavaletto cucina con maestria. Peccato per i disegni, imprecisi e non sempre comprensibili, comunque con scelte stilistiche piacevoli, ma che talvolta rallentano il ritmo forsennato della storia. Copertina buona.

4) Qwertyngton: che bella questa storia, classica. Che belli i disegni, strani e pieni di particolari. Che belli i personaggi e il finale. Tutto surreale e malinconico. Gran bell'albo. Copertina top dell'anno.

3) Giochi innocenti: su questo albo ho già scritto troppo, spesso senza riflettere, e chiedo scusa. Comunque mi è piaciuto tantissimo, sia il soggetto che i disegni, sia i personaggi che i possibili/impossibili risvolti nella continuity che tanto si è capito che non esiste. Pecca di uno sviluppo a tratti molto ingenuo, a cui si aggiunge la fisionomia dei bambini che a volte sembrano adulti in miniatura (e nemmeno troppo belli...). Copertina bella ma un po' frettolosa.

2) I padroni del nulla: la storia migliore sulla regolare, anche se lo stile di disegno di Ambrosini, sporchissimo, non aiuta, ma almeno per questa volta credo che la cosa sia voluta o al massimo, coerente. Alla fine c'è poco da fare: il Conte è il Conte. Se si prende solo l'intreccio (ingarbugliato come pochi) è da massimo dei voti. Copertina bene ma non benissimo.

1) Una risata vi resusciterà: contrariamente allo speciale precedente, qui il mondo esterno sparisce del tutto, la storia viene (nuovamente) sospesa, e tutto diventa un one man show. È la storia di Groucho, di un Groucho, di una persona che si perde nelle sue bugie e alla fine non sa più chi è. Bilotta mena il can per l'aia, un cane complesso in un'aia piena di possibilità, labirintica. Il pianeta dei morti è la solita certezza. Copertina bruttina.


Ed ecco la Flop 5:
- una pessima annata: insipido;
- vendetta in maschera: banale e incoerente;
- la variabile: brutto, ma brutto proprio;
- CF 39: 3 storie su 3 incoerenti, un record;
- la trilogia vaschiana, che mi ha fatto lasciare gli albi in edicola, per la pochezza di tutta l'operazione.


V


Ultima modifica di Valla il lun mag 23, 2022 4:17 pm, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: gio mag 19, 2022 10:52 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom dic 29, 2019 12:06 pm
Messaggi: 1902
Località: WENETO
Un'annata perfetta, iniziata con un riciclo inverecondo come il 412 e finita con un riciclo giurassico come il 423. Eppure anche io ho dovuto limitarmi nella scelta della top 5, che è questa, in ordine sparso:

-i padroni del nulla
-nella stanza del guerriero
-incubi imperfetti
-Qwertyngton
-gli orrori di Dunwich

Il trittico di Ambrosini ovviamente fa mangiare la polvere a qualsiasi altra cosa uscita durante questo anno:
-I padroni del nulla è letteralmente farcito di spunti di riflessione tuttora aperti,
-Nella stanza del guerriero fa capire che il Conte è anche in grado di abbassarsi al livello di noi comuni mortali e in ogni caso gente come la Contu è ancora lontana anni luce,
-Incubi imperfetti è la meno interessante e riuscita del tris, ma forse perché (caso raro) i riferimenti di Ambrosini non mi sono stati familiari e non mi ci sono immedesimato. Rimane in ogni caso certo che la sua deriva pasticciona nei disegni non mi piace punto.

-Qwertyngton è un'altra delle cose migliori partorite l'anno scorso, e infatti questa sciagurata gestione lo relega a numero bis vacanziero. Bellissima storia (forse un po' ripetitiva), disegni altalenanti, ma perfetti per la storia, messaggio di fondo che senza scherzare mi rappresenta al cento per cento.

-Gli orrori di Dunwich: tra le due storie di Cavaletto (l'altra è Il momento blu) preferisco questa, per gli ottimi e classicissimi disegni di Rinaldi e perché non è stata violentata in fase di post produzione con tutti i disastri di barbe/non barbe e deliri vari. Ma il momento blu rimane tuttora una delle storie più originali degli ultimi tempi. Peccato per quei mentecatti che sono ai piani alti.

Tra le altre cose che hanno più o meno meritato io avrei messo anche:

-Lei abita ancora qui, che pur con i suoi difetti macroscopici è un bel classichetto,
-Una risata vi resusciterà, perché comunque è una storia fondante e coraggiosa, molto ben disegnata, ma alla fine della fiera troppo sbrodolata,
-Mister Punch, perché comunque tiene alto l'onore del Color, che spesso e volentieri ospita storie colorate dai Me contro Te (vedi l'ultimo),
-Rosso Natale, perché pur essendo quello che è ha due idee interessanti, quella dei giochi da tavolo in famiglia "rovesciati" e quella degli indovinelli che in famiglia e a scuola ci ho fatto un figurone, e Bacilieri (che in Dylan è come guidare una Ferrari in garage) è un vero signore.

Tutto questo al netto del fatto che mi mancano degli old boy (sarebbe potuta piacermi ad esempio la storia disegnata da Siniscalchi) e che al Magazzin non mi ci avvicinerei nemmeno con una pertica lunga dieci iarde.



Per quanto riguarda la flop five, si aprano le cataratte!

-La trilogia di Vasco Rossi fa veramente schifo, ma...

-...La variabile è mille volte peggio, con quella storia arripizzata all'ultimo minuto dopo essere stata in un cassetto da tempi immemori, e quei disegni appiccicati all'ultimo minuto che gridano veramente vendetta al cielo e Celoni dovrebbe fare causa alla Bonelli. Ovviamente, presentato e pubblicizzato come "il superattesissimo seguito"!

-Un posto a sè merita Una pessima annata, presentato e pubblicizzato come una perla di Bilotta, con Bilotta che dice che manco sa di cosa stavano parlando, che io mi domando come sia possibile che succedano cose così e la gente ancora mantiene il proprio posto di lavoro.

-Infine, Buongiorno Tenebra, in cui letteralmente ogni vignetta ha un errore e in cui tutto l'impianto fa acqua da tutte le parti!

Per me la Barbato, la Baraldi e la Contu sono da mettere in ginocchio sui ceci. Pessime.

_________________
"You should be ashamed of yourself".
"I am. 24/7".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: ven mag 20, 2022 10:59 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer ott 30, 2013 9:02 pm
Messaggi: 3996
Località: Macondo
Un'annata tutto sommato non male, specialmente nella seconda metà.
Sono andato a rivedere i voti che ho dato nei sondaggi, che è sempre un esercizio interessante per capire quanto, a distanza di tempo, una storia sia rimasta impressa (positivamente) nella mente. Premetto che non ho approcciato, né approccerò in un futuro prossimo i seguenti albi: Old Boy 5-6-7 + Almanacco 2021. Quindi sono esclusi dalla valutazione.

Confermo e sottoscrivo i soli tre ottimi (5/5) che ho dato:
413 I padroni del nulla
418b Qwertington
S35 Una risata vi resusciterà

Quello che per me è stato il miglior Ambrosini dell'anno, una storia fresca e piacevolmente dylandoghiana, e uno speciale talmente sopraffino per tematiche e bontà della scrittura che non dimenticherò facilmente.

Altri 7 albi si sono meritati un buono (4/5), e qui la scelta è stata più difficile. Ho voluto premiare Simeoni e Cavaletto e le loro storie sul Maxi, piacevolissime letture su una testata che ha dimostrato appieno le sue potenzialità, di autori che, lasciati a briglia sciolta, hanno grandi potenzialità. Amaramente, rimangono fuori le due altrettanto meritevoli storie di Ambrosini.



Top of the worst: ho 4 storie che si sono meritate un insufficiente. Non ricordo minimamente le motivazioni per cui diedi questo voto, essendo, nella mia esperienza di lettura, storie insufficienti e dimenticabili. Ergo, non aggiungo altro e propongo solamente una list of shame:
415) Vendetta in maschera
416) Il detenuto
419) Albachiara
421) La variabile

Tristemente, tutte sulla regolare...


PS: grazie wolkoff per aver imbastito il sondaggio :D

_________________
Di solito ho da far cose più serie, costruir su macerie o mantenermi vivo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: ven mag 20, 2022 12:14 pm 
Non connesso

Iscritto il: ven giu 12, 2015 7:29 pm
Messaggi: 1884
per me se la giocano:
i padroni del nulla
qwertyngton
il momento blu
la stanza del guerriero
gli orrori di dunwich
i figli dell'illusione
incubi imperfetti
una risata vi resusciterà

faccio fatica a sceglierne 5 tra queste, ci penserò.

_________________
Regola numero uno: I commenti non rispecchiano l'andamento dei voti.
Regola numero due: Il 6 è un voto contemporaneamente positivo, negativo e neutro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: ven mag 20, 2022 1:35 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 21, 2011 11:26 am
Messaggi: 1419
Località: Firenze
Una risata vi resusciterà
Giochi innocenti
I padroni del nulla
La stanza del guerriero
Il gioco

Secondo me una buona annata, oltre a queste ne trovo almeno altre 5 che vanno oltre il 6 pieno. Direi in generale che la qualità media delle storie è abbastanza buona, ad essere totalmente insufficiente è la gestione della testata. Annunci di continuity mai arrivata, una quantità abnorme di storie vecchie ancora da pubblicare, rilancio made in RR completamente fallito (probabilmente non per sua esclusiva colpa). Se le storie post 666 fossero uscite in epoca gualdoniana penso che avrebbero riscontrato più gradimento, anni di marketing a suon di “bombe termonucleari” possono anche eccitare gli animi ma se poi al massimo lanci un minicicciolo bagnato è normale che la maggioranza si incazzi. Per me una gestione di Busatta con autori di punta Simeoni, Ambrosini, Barbato, Bilotta, P&M andrebbe benissimo. Senza stravolgimenti, senza annunci, senza eventi. La gestione del Rrobe poteva funzionare solo con un suo impegno notevolmente maggiore sul fronte sceneggiature (50% minimo di ogni annata della regolare).

Quelle che mi sono piaciute meno

Una pessima annata
Tutte le storie della Baraldi (soprattutto quella del processo)
L’oldboy con Marzano e Di Gregorio

_________________
Giosafatte Salterino, al rogo mandateci gli inquisitori !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: ven mag 20, 2022 5:29 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab dic 28, 2013 7:16 pm
Messaggi: 2448
Località: Noland
Le tre di Ambrosini e lo speciale di Bilotta di sicuro, anche se nessuna di queste figurerebbe nel best of dei rispettivi autori.
Poi indeciso tra Gli orrori di Dunwinch e Qwertington ho optato per la prima.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: sab mag 21, 2022 2:53 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven dic 01, 2006 2:26 pm
Messaggi: 3770
Località: Empoli
speciale, mister punch, voci dal fondo, il momento blu.

Degli altri mi ricordo poco o niente...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: dom mag 22, 2022 9:27 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ott 26, 2006 8:53 pm
Messaggi: 2433
Il 2020 dylaniato era stato affossato dalla deludente conclusione del reboot e dal successivo pasticciatissimo tentativo di tornare al Dylan pre-reboot pur restando nell'universo narrativo del reboot. Sembra uno scioglilingua, ma rende bene l'idea dello stato confusionale nel quale la serie era precipitata.

Il 2021 è stato l'anno della restaurazione. Le storie della serie regolare (teoricamente post-reboot) e quelle dell'Oldboy (teoricamente pre-reboot e ambientate negli anni '80) sono diventate indistinguibili e il reboot è stato sostanzialmente annullato. Inoltre, si è passati dall'overdose di anteprime-bomba e di scelte sopra le righe ad una calma piatta che ricorda i peggiori anni delle gestioni di Marcheselli e Gualdoni.
Con la differenza che il Dylan di Marcheselli e Gualdoni, per quanto appiattito, edulcorato e privato di ogni velleità autoriale, era pur sempre Dylan, vuoi perché gli anni '80/'90 erano meno lontani di quanto lo sono oggi, vuoi perché alcuni sceneggiatori e la maggior parte dei disegnatori erano rimasti per lo più gli stessi degli anni d'oro. Il Dylan di oggi, invece, come si è detto in altri topic, sembra una specie di "bonellide" scritto e disegnato da giovani fan sempre in bilico fra la necessità di scimmiottare il modello originale e l'esigenza/ambizione di mettere loro stessi davanti al personaggio.
Le copertine dei Cestaro, per lo più anonime e sciapite, purtroppo ben rappresentano l'attuale fase nella quale versa la serie.

Vista la situazione, nella TOP 5 non posso che premiare i soliti Bilotta e Ambrosini, cioè gli unici sceneggiatori capaci di concliare la propria fortissima impronta autoriale con la fedeltà al Dylan originario.

Ecco i miei voti, partendo dalla storia migliore:

1. Una risata vi resusciterà
Non è la migliore del Pianeta dei Morti, commette l'errore di "umanizzare" Groucho (errore peraltro piuttosto comune, inaugurato dalla Barbato e ripetuto da molti degli sceneggiatori arrivati dopo di lei), vede Dylan come semplice comprimario, ma resta un capolavoro di rara delicatezza e ai capolavori si può perdonare qualche sbavatura.

2. Incubi imperfetti
Tipica storia ermetica di Ambrosini, con due punti in più per il potentissimo tratto nervoso e sintetico delle tavole dello stesso Ambrosini.

3. La stanza del guerriero
Tipica storia ermetica di Ambrosini, con un punto in più per qualche inaspettato guizzo di ironia.

4. I padroni del nulla
Tipica storia ermetica di Ambrosini.

5. L'ora del giudizio
Un voto alla carriera di Stano, che pare abbia lasciato Dylan e la Bonelli al loro destino (la storia è il solito mediocre horror per adolescenti tristi della Baraldi).

Menzione speciale: La fossa degli angeli (Color Fest 37), piccolo e ispirato gioiello di Sicchio & Torti. Fosse stata votabile, l'avrei piazzata al secondo posto.

Menzione speciale 2: I racconti di domani - vol. 6, che contiene probabilmente l'addio a Dylan sia di Sclavi sia di Stano. Le sue ultime pagine potrebbero benissimo concludere tutta la saga di Dylan Dog, un po' come le ultime del numero 100.


FLOP 5:

- Sally, Albachiara e Jenny, non tanto per l'idea (già discutibile di suo) di accostare Dylan e Vasco, quanto per la realizzazione, giacché c'è ben poco collegamento fra le storie (comunque meno che mediocri) e il significato delle tre canzoni che danno loro il titolo.

- La variabile, perché la Barbato non riesce più a (o non vuole più) scrivere buone storie di Dylan;

- Lei abita ancora qui, perché Simeoni non è mai riuscito a scrivere buone storie di Dylan.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Finalmente!
MessaggioInviato: mar mag 24, 2022 1:52 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 19, 2010 5:51 pm
Messaggi: 2773
1. qwertyngton
finalmente! ci voleva tanto a pubblicare un dylan dog come si deve? beffarda la sua collocazione sul numero bis
quale messaggio si vuol far passare? che ormai queste storie le possiamo leggere solo su albi collaterali?
l'old boy che abbiamo sempre amato, una versione balneare di "la casa degli uomini perduti" (il comune, il finale)
ho gradito molto l'inserimento di "roundabout", "sheep", non quella monnezza che si ascolta solitamente su questi lidi
le cartoline, il francobollo, il coniglio, la carta di identità vomitata da dylan, la proposta di matrimonio...
la storia fa anche ridere (la telefonata tra i due dylan) e riflettere (la spiegazione sulla scomparsa)
i disegni di genovese sono particolari, da metabolizzare, però è un lavoro positivo, in simbiosi con vanzella
i due autori, infatti, si erano già messi in mostra nell'interessante storia breve "il mondo negli occhi"
voto 8

2. gli orrori di dunwich
negli anni 80 avrebbe provocato qualche interrogazione parlamentare... storia morbosa, cattiva, disgustosa...
perfino volgare: in romanesco "scorticata" significa ben altro... infatti non si capisce se è orgasmo o dolore...
busatta nell'introduzione dice che siamo incatenati agli anni ottanta, purtroppo non lo siamo abbastanza...
visto come sta combinato dylan dog...io sono della corrente di pensiero che sarebbe stato meglio non attualizzarlo
i risultati si vedono in storie come "qwertyngton" o come questa di cavaletto, o come "il prezzo della carne"
o come "i sonnambuli" gioiellino di cavaletto, disegnata da un'altra "icona" degli anni ottanta, dall'uomo...
rinaldi è invecchiato come il vino, è migliorato con gli anni: vedi atmosfera, la presentazione dei personaggi
ai tempi d'oro storie così sarebbe passate quasi inosservate, oggi sono da considerarsi dei gioiellini
è il dylan dog più autentico...dentro un pò di tutto:almodovar, hitchcock, lovecraft, brian eno, eccetera
dulcis in fundo un bel finale che chiude degnamente il tutto...
voto 8

3. il gioco dell'amore e dell'odio
la migliore storia della barbato dai tempi di "l'uomo dei tuoi sogni", per me un pelo sopra anche a "il cadetto"
una storia barbatiana classica, mi ha ricordato "la seconda occasione" ma più commedia degli equivoci
in bilico tra dramma e grottesco, non è facile, ma la barbato ci sa fare, in quanto unica vera erede di sclavi (sic!)
un dylan dog classico, nonostante selfie, social, telefonini... anzi, questi vengono utilizzati in maniera proficua...
per creare tensione, ma soprattutto per farsi beffe di dylan e dei lettori, vedi cattedrale, finale e controfinale
disegni buoni, ma dylan è un pò inespressivo, ci voleva il casertano di "dopo mezzanotte" o "la 2ª occasione"
voto 8

4. incubi imperfetti
una storia "imperfetta", i disegni di ambrosini non sono più quelli di una volta... ma questo è il vero ambrosini...
questo è il vero dylan dog... nettamente superiore a "la stanza del guerriero" uscita quasi in contemporanea...
ci sono le classiche atmosfere ambrosiniane, il vecchio dylan dog sclaviano che riusciva a coniugare alto e basso...
il metafumetto colto, gli eteronimi di pessoa, il finto romanzo di tale rita vicario "stelle che sanguinano nel pozzo"
il modo di scherzare di dylan e groucho che è quello di una volta, quello in cui ci riconosciamo noi vecchi lettori
gli incubi, folli, divertenti ma che danno anche da pensare: l'esorcismo della cicciona, con dylan chierichetto...
un dylan dog intenso (alcuni bei primi piani), un personaggio malinconico come quello della prostituta (bree?)
i disegni, come detto, possono non piacere, però è pur sempre ambrosini... inquietante il fantasma sadomaso...
voto 8

5. una risata vi resusciterà
vado un pò controcorrente con i commenti entusiastici, ovviamente mi è piaciuto molto, ci mancherebbe
bilotta è quanto di più vicino a sclavi si sia letto ultimamente, per me l'apice è "nemico pubblico n.1"
anche in quell'albo c'era gerasi, con il suo stile particolare, e non c'era quasi per nulla dylan dog...
tuttavia è il capitolo che mi è piaciuto meno, gli autori rischiano di disorientare troppo, persino di annoiare
con questa continua divagazione, un tirare le fila della saga...boh, forse sono io che non l'ho capita...
detto questo, vorrei che il ciclo continuasse all'infinito...ci sono finezze a non finire, spesso sottotraccia
ad esempio la frigidità di groucho o waldo o chi per lui, la doppia vita alla vittorio de sica...
voto 8

altre storie molto valide da segnalare
I PADRONI DEL NULLA voto 8- forse un pò troppo criptica
ROSSO NATALE voto 7+ quasi 8 molto divertente
LEI ABITA ANCORA QUI voto 7+ una piacevole ghost story
LA FOSSA DEGLI ANGELI voto 7+ bella sgradevole!

altre storie salvabili
una pessima annata voto 7 a me è piaciuta
giochi innocenti voto 7- anche se un pò infantile
jenny voto 6+ l'unica da salvare del ciclo rossi, la baraldi ci sa fare
mister punch voto 6+ anche se un pò infantile
il momento blu voto 6+ un pò sopravvalutata secondo me
il detenuto voto 6 anche se un pò "vuota"
l'ora del giudizio voto 6- tutto sommato classica
la stanza del guerriero voto 6 la peggiore storia di ambrosini....
charles non vuole andarsene voto 6 boh

storie mediocri
amor(t)e voto tra il 5 e il 6 però il finale mi è piaciuto
buongiorno tenebra voto tra il 5 e il 6 finale sbrigativo
i figli dell'illusione voto tra il 5 e il 6 una storia moscia
casanova letta velocemente, ma era mediocre
sally voto 5 storia senza arte né parte
dio di corda e di miseria voto 4 disegni belli ma storia pessima

storie ancora non lette
old boy numero 6
old boy numero 7
groucho terzo e nun c'ho voglia!
il giornale dei misteri non me lo ricordo

FLOP FIVE
quell'inutile complicazione voto 4 finale imbarazzante
i maestri dell'oltreodio voto 4 una delle cose più imbarazzanti mai lette
vendetta in maschera voto 4 terribile, basta con sti regazzini
albachiara voto 4 abbiamo toccato il fondo
la variabile voto 4 delusione tremenda, salvate la barbato

tutto sommato, al netto di alcuni disastri, qualcosa di buono si trova


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: mar mag 24, 2022 7:54 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6420
Località: Inverary 2.0
Valla ha scritto:
Quest'anno mi sono trovato in difficoltà, in senso buono, perché c'erano almeno 9 titoli secondo me meritevoli


Keanu Coen ha scritto:
Eppure anche io ho dovuto limitarmi nella scelta della top 5,


Ilnomeutenteinserito ha scritto:
faccio fatica a sceglierne 5 tra queste, ci penserò.


Daryl Zed ha scritto:
oltre a queste ne trovo almeno altre 5 che vanno oltre il 6 pieno.


:) Questi tutto sommato sono dei buoni segnali, giusto per dire che negli anni scorsi quando avevo proposto 5 scelte (massimo) c'era molta gente che storceva il naso sull'inutilità di cotanta gamma di scelta, visto che pochissime storie sembravano passabili.
Non per niente anch'io ho tutt'ora una certa difficoltà a scegliere 5 storie, ma più tardi vi farò sapere.


V.M. ha scritto:
Il Dylan di oggi [...] sembra una specie di "bonellide" scritto e disegnato da giovani fan sempre in bilico fra la necessità di scimmiottare il modello originale e l'esigenza/ambizione di mettere loro stessi davanti al personaggio.

Le copertine dei Cestaro, per lo più anonime e sciapite


Su questo non posso che essere d'accordo.
L'inedito con le copertine da "bonellidi" dei Cestaros (stile Dick Drago, Demon Hunter, etc :? ) lo conferma appieno. Sembra più una fanzine in mano a vetero-nerd ultraquarantenni amici-degli-amici, che sfruttano il marchio DD per mettersi in mostra e aggiungere "un pajo l'ho scritti/disegnati pure io!" sul CV, dopo averlo tanto amato da regazzetti. Come rovinare il proprio mito...

Pessima da parte del Sommo la scelta degli autori per coadiuvare qualsiasi suo proggggetto. Tranne rare eccezioni, gente che con la scrittura di un DD non c'entra una mazza, e queste sono le conseguenze, specialmente sull'inedito, rispetto alle altre serie dove un minimo di "alternativismo" si può digerire.
E non parlo solo di autori marginali, ma anche di presunte nuove colonne (seeeeh, de pongo) come Simeoni e la Baraldi, che al massimo possono strozzarsi su collane apposite per Piccoli Brividi under13 o teen pischelli ormonalmente emo :? :? :? .

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: mar mag 24, 2022 10:17 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6420
Località: Inverary 2.0
Donc, tiro un po' di somme sperando che in proporzione si facciano prodotti migliori con le radici in seno a quelle frazioni positive dal quoziente non iperbolico :g: .

A parte i giochi di parole su base matematica, non è così semplice trovare una formula che rappresenti questo recente passato 2021. Come detto da altri, non mi è sembrata un'annata con le idee tanto chiare: assestamento in retro march con ripescaggi casuali (v. storie da OB finite sull'inedito), probabilmente dovuto alla cestinatura di diversi proggggetti del Sommo che ormai conta come il 2 di picche a briscola (cor morto, de sonno) per le decisioni editoriali, auto-messosi in ombra per giocarsi un solitario in diretta facebook.
Non ci sono assi pijatutto, ma la qualità media giocoforza è aumentata, una volta chiuso il discorso delle varie reboottanate, meteorismi circonvoluti, gnagheggi zappettanti, ameni barbuti al primo incontro con l'incubo, etc... destinate a trovare terra bruciata attorno ad un oceano di acque reflue, in scarico perpetuo dall' autoreferenzialità edipico-nerdosa verso Sclavi e dalla sfera di certi passioni del Sommo stesso.

Ci sono circa una decina di storie che per me si avvicinano come voto al 7, di cui la metà lo superano con scioltezza... anche se la differenza non è così pronunciata dalla quarta in giù. Per questo ho avuto più difficoltà del solito (v. post di sopra) nel stilare una specie di hit list.
Mocceprovo eh... :wink:


1) Gli orrori di Dunwich: disturbante e scorretta quanto deve essere un vero DD. Ottimo mastro Rinaldi. Top senza discussione.

2) Una risata vi resusciterà : Bilotta sugli scudi, anche se blocca di nuovo la macrotrama con l'ennesima digressione. Meglio l'annata precedente sullo Speciale, ma il personaggio di Waldo merita eccome.

3) Voci di fondo: Enna quando va sul classico non toppa, garanzia; con M&G al seguito ancor di più. Claustrofobia e mal di mare, spettrale fino alla deriva. Aggiustando il finale frettoloso poteva diventare un colpaccio. Mi spiace l'abbiano letta in pochi.

4) La stanza del guerriero : Ambrosini leggero ed ironico. Non chiedo altro, ogni tanto...

5) Il giornale dei misteri : molto divertente omaggio agli anni '80. De Nardo dimostra come esistano altre forme rispetto al citazionismo onanistico del Rrobe. Di un pelo nella Top 5, proprio perché non la menziona nessuno, vedo. Prima o poi metterò a disposizione un cloud pirata dove ficcarci le scans degli OB.


[...]

Ci sono storie che per un soffio di spiffero millibarico non sono finite tra le mie 5 scelte principali, ma vedo in alcuni casi che avete rimediato vojaltri. :dito:

Qwertyngton mi è piaciuta parecchio, lo ammetto - vibro ancora per l'acconciatura della bionda di Genovese :P - ma sa di iper-già-visto sclaviano per nostalgici. Vanzella top new entry ad ogni modo.
I figli dell'illusione : Barbato come sempre cervellotica sul sulfureo, ma qui secondo me ci prende tra demoni mammoni e mamme sciagurate. Meglio che sulla storia del Magazine comunque, poco credibile e "cinica", rispetto a quella Sweet Little Doll made in Paola di un anno prima, sulla stessa testata
Rosso Natale : senza pretese ma di sicuro efficiente. Bacilieri strenna sempre gradita.
Mister Punch : peccato per la parte finale ad alto tasso glicemico-meta-intimista, altrimenti si trattava di un CF di alta qualità, disegni compresi.

[...]

Un capitoletto a parte meritano le due storie del Conte che non ho menzionato. Roba sempre sopra la media, intendiamoci, ma non proprio convincente a mio gusto.

I Padroni del nulla è servita più che altro a risvegliare la mia voglia di sproloquianti esegesi intrecciate (altrimenti non ci avrei speso diversi wall of text per interpretarla), ma come storia in sé difetta parecchio. Non sempre più una cosa è (culturalmente?) densa più è riuscita, almeno sul fronte fumettistico.
Tra l'altro trattava cose che m'intrigano parecchio, come la Commedia dell'Arte, GD Tiepolo, la partenogenesi, i patti con lo Scurnacchiato, arabeschi filosofici, ribaltamento della società patriarcale, etc ... ma al 7 (per poco) non ci arriva.
Incubi imperfetti proprio no: stucchevolmente vuota e leziosa. Un esercizio di stile vagheggiante simbolismi inutili, polverosa patina letteraria, esistenzialismo stantio, per le vicende finto-romanzate di una prostituta irrisolta il cui autore/scrittore ha dimenticato di stabilire un finale su carta. Senza forse, la peggiore storia che ho letto di Ambrosini.

[...]

Ci sono poi tutta una sfilza di storia nella categoria tra il "passabile" e l' "appena leggibile" che non sto qui ad elencare per intero in un qualsivogliano ordine, anche se non condivido in generale il vostro accanimento contro la Barbato. Menziono al volo soltanto un Cavaletto un po' troppo criptico-ellittico (e bisognoso di sequel?) nel Momento blu o un Marzano alquanto paraculo trash negli Esorcisti. Della Contu salvo esclusivamente la versione turistica di Ramblyn (feat. M&G) in Quando il mostro va in vacanza: carina direi. Bilotta senza il PdM combina poco, è risaputo, anche in "annate" poco doc come questa (v. #412)
Simeoni e la Baraldi si assestano sulla consueta mediocrità, quindi non spreco parole in loro funzione :x: .


Un cenno alle brevi off target per il sondaggio: alcune sono impresentabili (come I maestri dell'Oltreodio), altre poco riuscite, come il melò geriatrico di Cavaletto sul Magazine, tale Charles non vuole andarsene. Forse l'unica che potrebbe piacermi è Amor(t)e, ma solo per il finale spietato 8-) .


[...]

Last but very least indeed... la flop five... su cui avrei preferito stendere un sudario pietoso di oblio sempiterno :cry:
In ordine di pubblicazione:

Casanova: pilota automatico. Poteva scriverla pure un ingegnere di Voghera aspirante casalingo.
Vendetta in maschera: giusto per illudersi che i bimbiminkia comprino Dylan Dog.
Il detenuto : Uzzeo penzabbene di calcare le orme del suo Sommo amichetto: meta-pippe, Mater deformi, sado-cine-citazioni, con l'aggiunta di una punta di remake indegno di Necropolis: irritante come una salamandra con la gonorrea tra le mutande.
L'ora del giudizio-Albachiara-Jenny: il vero trittico è questo. Non c'è Vasco da sgamo che tenga: sempre le solite fanciulle depresse auto-colpevolizzanti che vivono su carta il mal de vivre delle loro scontatissime seghe mentali cor(e) Principe Dylan. Dispensare più dildo o gigolò, dall'ASL direttamente, please.
Buongiorno tenebra: il Segreto (Canale 5) che si finge Kubrick: bonanotte ar secchio (da notte) :? :* :? :* :?

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: mer mag 25, 2022 11:52 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom apr 23, 2017 5:36 pm
Messaggi: 494
Quest'anno, per ricollegarsi a quanto detto un paio di post fa, a fronte di sole dieci storie lette ne ho votate comunque cinque, il 50% mi ha soddisfatto. :) In alcuni casi sono letture che ormai hanno un anno e mezzo per cui sono andato a memoria e non posso fare un commento molto esaustivo.

Ad ogni modo, in ordine di importanza:
- 1) Qwertyngton al primo posto: mi ha soddisfatto pienamente: trama, disegni e quel tocco sclaviano (per ricollegarmi a quanto detto da wolk) che tanti hanno provato a imitare ma pochi ci sono riusciti. E per me Vanzella e Genovese hanno fatto centro.
- 2) Incubi imperfetti: del trittico di Ambrosini quella che mi ha più impressionato, soprattutto per le atmosfere inquietanti.
- 3) Voci dal fondo: una bella lettura old style con le matite di M&G. Per citare nuovamente wolk, "claustrofobia e mal di mare", ma anche la bellissima sequenza dei container con un pizzico di critica sociale che però non appesantisce la lettura.
- 4) La stanza del guerriero: un Ambrosini molto "potabile", bella e interessante (credo anche accurata) l'ambientazione storica.
- 5) Una risata vi resusciterà: tra le votate come sempre, ma questa volta la storia di Bilotta occupa il quinto posto. Da leggere e rileggere come storia singola, ma comincia a pesarmi la mancanza di coesione della saga, rendendomi la lettura avvincente e frustrante allo stesso tempo.

Menzione speciale per Quando il mostro è in vacanza: all'epoca non mi aveva entusiasmato troppo, ma il tempo è galantuomo e ripensando all'ambientazione vacanziera, con il paesino di montagna e tutti i suoi strani abitanti, mi è venuta voglia di rileggerla.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zattera di Pan Bagnato 2021
MessaggioInviato: sab mag 28, 2022 10:46 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab dic 28, 2013 7:16 pm
Messaggi: 2448
Località: Noland
Voci dal fondo di Enna, nonostante non l'abbia inserito nella mia cinquina, merita una menzione, soprattutto confrontandola con l'albo della regolare ancora in edicola dello stesso autore. Un finale frettoloso come dice Wolkoff abbassa un po' il voto, ma avercene di storie così.

Forse lo Speciale andrebbe ripensato, magari abolito e la storia annuale del Pianeta dei morti potrebbe essere ospitata su uno degli ormai tanti Oldboy, così Bilotta avrebbe anche qualche pagina in più a disposizione per far procedere la storia.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it