Cravenroad7

Forum dylaniato
Oggi è dom lug 21, 2019 6:07 pm

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 147 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 10  Prossimo

#314 - I segni della fine
Insufficiente (1-4) 25%  25%  [ 23 ]
Mediocre (5) 21%  21%  [ 19 ]
Accettabile (6) 34%  34%  [ 31 ]
Buono (7-8) 16%  16%  [ 15 ]
Ottimo (9-10) 3%  3%  [ 3 ]
Voti totali : 91
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 1:14 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab lug 03, 2004 10:42 pm
Messaggi: 10709
Ci sono parole che feriscono e altre che uccidono!


Immagine




Dylan Dog n. 314, mensile
I segni della fine
Soggetto e sceneggiatura: Giovanni Gualdoni
Disegni: Giampiero Casertano
Copertina: Angelo Stano


Una nuova epidemia omicida si è scatenata per le strade di Londra. A fare strage è una catena di incredibili incidenti causati da oggetti, apparentemente innocui, che, d’improvviso, prendono vita e si scatenano contro i loro possessori e contro chiunque abbia la sventura di incrociarne il cammino. Metropolitane impazzite, cabine telefoniche che svaniscono nel nulla, statue a spasso per le strade, interi edifici che cambiano d’indirizzo. Follia collettiva o il principio dell’apocalisse?

---------------------------------------------------------------------------------

Per rendere il topic delle ultime uscite più consultabile da chi volesse avere pareri in anteprima, tutti i commenti relativi all'attesa dell'albo, fatti prima di avere comprato e letto l'albo, andranno spostati nei topic dell'area ANTICIPAZIONI in modo che, almeno le prime pagine, siano una serie abbastanza pulita di commenti.

Se qualcuno continua a postare qua non è grave, ma sappia che dopo qualche tempo i suoi post saranno spostati senza preavviso.

Inoltre si ricorda a tutti di segnalare gli SPOILER, ove presenti.

_________________
Temo di essere frainteso. Forse ho raggiunto il mio obiettivo.
http://luogosegreto.myblog.it/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 1:27 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer feb 29, 2012 8:36 pm
Messaggi: 530
Ora, posto che le anticipazioni mi avevano trasmesso una certa curiosità, un albo sceneggiato in questo modo è ingiudicabile.
Non insufficiente, ingiudicabile.

Spoiler!
Prima di leggerlo pensavo che, cito testualmente, "Metropolitane impazzite, cabine telefoniche che svaniscono nel nulla, statue a spasso per le strade, interi edifici che cambiano d’indirizzo" fossero premesse quantomeno insolite, e una soluzione del mistero costruita in un certo modo avrebbe potuto dar luogo ad un buon risultato.
Poi apro l'albo.
Alla PRIMA PAGINA capisco che la soluzione di tutto è nei murales.
Alla SECONDA PAGINA vengono indicate esplicitamente al lettore le strane tag aggiunte come firma, e capisco che la vicenda ruoterà su di esse in particolare.
Risultato: dopo due pagine avevo già capito dove si voleva andare a parare. Anzi, si è capito, fa tutto Gualdoni.
A quel punto poco importava se i simboli fossero tratti da un antico testo cabalistico, da un albo di Topolino o da un catalogo dell' Ikea: continuare a leggere montava solo il nervoso, intrappolato com'ero in una storia di cui conoscevo già il finale [e che infatti si svolge poi con una prevedibilità desolante].
No comment sull'ennesimo ritorno dal passato e sul banalissimo finale, visto e rivisto, ma volendo anche sul mettere i murales al centro di tutto.. Non ho mai creduto alla virata adolescenziale di Dylan Dog, ma qui un dubbio mi è sorto.

Non è possibile sceneggiare una storia, che si prevede ricca di suspense, tensione e mistero, in questo modo. È un insulto all'intelligenza dell'autore stesso. Neanche un bambino costruirebbe una storia elementare in un modo così sciagurato e dilettantesco.

Improponibile.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 1:27 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom gen 09, 2005 2:46 pm
Messaggi: 4392
Località: Rezzato (BS)
WOW! Sono il secondo a votare!!!

Ho votato accettabile. Una storia che si fa leggere abbastanza bene, accompagnata da ottime tavole di Casertano.

_________________
Traccia il percorso delle tue banconote su http://www.eurobilltracker.com/?referer=163018 e scopri dove sono state o dove finiranno!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 1:35 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven set 14, 2012 3:36 pm
Messaggi: 78
Dunque, a me non è dispiaciuto. Considerato che le ultime prove di Gualdoni non mi avevano convinto per niente (il terrificante, e non in senso "buono", Museo del crimine...), in questo caso mi sono invece trovato di fronte un albo godibile, niente che mi faccia gridare al miracolo, sia chiaro, ma nemmeno sono qua a disperarmi per la catastrofe (che un pochino, invece, mi aspettavo). L'idea in sé mi piace,
Spoiler!
la cabina telefonica "traslocata" in fondo al Tamigi, il corridoio che non finisce più, anche se la fine è visibile, dà quel senso di claustrofobia...
al contempo Dylan mi sembra tornato in parte in sé, si rivede Groucho...
Spoiler!
la scena nel macello abbandonato con il branco di mucche zombie mi è piaciuto devo ammetere! e il muro che inghiotte il malcapitato mi sembra una citazione de "il mosaico dell'orrore". Mi è piaciuto meno il solito ricorso ad un vecchio personaggio, a quel punto della storia pensavo veramente il peggio, grazie a dio è stata solo una breve comparsata.
.
Insomma, devo dire che questo albo mi è piaciuto abbastanza, gli darei un 6,5.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 2:27 pm 
Non connesso

Iscritto il: ven feb 17, 2012 12:14 am
Messaggi: 1101
Votato accettabile soprattutto per i disegni.

In quanto a Gualdoni...se si è deciso di dare tutto in mano a una sola persona per dare uniformità alla serie, si è scelta (ancora una volta) la persona sbagliata.
Lo trovo un buon soggettista (anche più che buono dai), in quanto almeno le tematiche del fumetto le rispetta e trova spesso delle situazioni interessanti/divertenti.
Come sceneggiatore è discreto (anche un po' meno dai) in quanto, come già sottolineato, le sue idee le sviluppa spesso male.
Come dialoghista invece, e mi scuso per il giudizio, è pessimo. Troppo didascalico, fino ad irritare a volte. I personaggi pensano troppo (che neanche Stan Lee negli anni 60). Cioè, per dire:pag 73/74/75/76. Ce ne era bisogno di tutti quei pensieri? Ma neanche di uno a parer mio! Cavolo...entri in una stanza tutta ribaltata! è evidente che ci sono segni di collutazione cavolo!

SPOILER SPOILER
Per non parlare poi del prete alla fine che vuole ammazzare il ragazzino perchè gli sa fatica andare a cercare i simboli sui muri di londra!! Mah!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 2:30 pm 
Non connesso

Iscritto il: ven feb 17, 2012 12:14 am
Messaggi: 1101
Cmq, di Gualdoni almeno riconosco la buona volontà e appunto la pertinenza al personaggio (nelle storie brevi poi le sue pecche di sceneggiatore vengono spesso attutite e quindi risulta anche molto gradevole)...Ai tempi di Ruju si aveva il problema inverso. Uno sceneggiatore già più bravo ma con tematiche mooolto lontane dal personaggio (non so se per colpa sua o no).
Dai ragazzi! Il prossimo sarà quello giusto :)

P.S.
Cmq Ruju qualche storia centrata e molto bella l'ha fatta però! Speriamo pure nel Gualdo!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 3:20 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab apr 28, 2012 7:04 pm
Messaggi: 53
Votato accettabile

Allora..
Spoiler!
Soggetto deboluccio: una specie di maledizione, sequenza di eventi catastrofici, fine del mondo, tutto mescolato insieme, bah...
fra gli eventi dell'albo se ne salvano alcuni, che rendono la lettura accettabile: l'episodio delle mucche e della metropolitana in particolare erano proprio da Dylan Dog, e ho apprezzato.
Ma il tutto e farcito da dialoghi da "topolino" : <<Ehi sarai mica uno sbirro!?>> , <<niente da fare dylan, non hai più il fisico per certe cose.. ammesso che tu l'abbia mai avuto>> e ancora, battute da telefilm americano di serie b...

Una appunto: mi sembra un po' troppo sfruttato il pretesto di storie con catene di eventi più o meno catastrofici ultimamente


VOTO : 6


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 4:03 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar nov 15, 2011 5:38 pm
Messaggi: 418
Località: genova
EH no.....qui qualcosa non va, o siamo incontentabili oppure si parla ormai per partito preso! A parte qualche prevedibilita' quest'albo scorre benissimo , e' carino ed in linea col personaggio.Ci sono Groucho, Bloch,una fidanzata deliziosa e un po' di sana ironia( che da una boccata d'aria fresca dopo il "mattone" della Barbato). Casertano ha fatto un ottimo lavoro e si respira di nuovo un po' di atmosfera del passato. Il campanello torna ad urlare ed e' stato bello vedere dylan e Bloch al Pub. Qualche scena inquietante qua e la movimenta il tutto.
Spoiler!
Avrei evitato la parte finale in cui la casa va a spasso ma tutto sommato ci sta.Spaventevole la carica della mucche zombie!!!!

per me e' una storia da buono pieno! Bravo Gualdoni!! Aspetto a votare perche' sarei propenso per un voto ancora piu' alto!

_________________
Mr.Wilson


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 4:17 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer feb 29, 2012 8:36 pm
Messaggi: 530
CaryGrant ha scritto:
EH no.....qui qualcosa non va, o siamo incontentabili oppure si parla ormai per partito preso!


Guarda, qui i discorsi sono due [e per "qui" intendo "per quanto riguarda gli albi di Gualdoni"].
Se si valutasse la loro scorrevolezza e il tasso di "divertimento" voterei sempre buono anch'io.
Ma se ci si addentra un minimo all'interno delle dinamiche narrative [sceneggiatura e dialoghi in primis] non si può che optare per la stroncatura netta. Almeno, e qui azzardo un minimo di vis polemica, mi riferisco a chi ha letto almeno un buon libro/fumetto/racconto/quant'altro in vita sua. Fare altrimenti sarebbe davvero, stavolta sì, da prevenuti.
È un po' come i film dei Vanzina: leggeri e scorrevoli, magari un sorriso te lo strappano pure.. ma poi?

Questioni di angolature, prospettive, metodi di valutazione di un prodotto, nessuno dei quali è "sbagliato" o incontentabile.

Sottolineo che io sono uno dei pochi che ha difeso il Dylan attuale in un vecchio topic, e ritengo il 2010 e il 2011 anni più che buoni per la testata.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 5:12 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun feb 28, 2011 3:20 pm
Messaggi: 6349
Località: Milano
La sola cosa che posso dire ora è pazzesca: io e Gualdoni ci leggiamo nella mente !
Perchè arrivata a pagina 68, scopro che Gualdoni:
Spoiler!
utilizza rabbi Allen per una indagine su certi caratteri crittografici....
Adesso, mannaggia la pupazzetta, chi ve lo spiega che io sta cosa l'avevo scritta per il mio JtR quasi un mese fa ??


...Assurdo.

Sul commento per la storia vedrò se metterlo o meno...

_________________
" Il locale è triste e sta sempre qua ! "

" Dylan Dog è arrivato allo scontrino fiscale "

Oriana Fallaci ti amo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 5:15 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar nov 15, 2011 5:38 pm
Messaggi: 418
Località: genova
In un certo senso potrei essere d'accordo ma una stroncatura cosi' netta non ce la vedo proprio...sotto ogni punto di vista!!! Non diventera' un Cult ma oggettivamente si lascia leggere con piacere...

_________________
Mr.Wilson


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 5:20 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun feb 28, 2011 3:20 pm
Messaggi: 6349
Località: Milano
Il motivo non è manco quello.
Al limite questo:

Spoiler!
La faccenda delle lettere che servono ad animare un golem, è presa pari pari da una puntata di Xfiles chiamata Kaddish ( fango ) in cui si creava un golem. Solo che quella era stupenda. Questo ancora non so...



Strega scioccata !

_________________
" Il locale è triste e sta sempre qua ! "

" Dylan Dog è arrivato allo scontrino fiscale "

Oriana Fallaci ti amo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 5:33 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer lug 27, 2005 9:47 pm
Messaggi: 24
Salve,
concordo abbastanza con i vari commenti letti finora.
In effetti l'albo si legge bene, è scorrevole e alcune situazioni old Dylan non dispiacciono (the con Bloch, battute di Groucho e un pò di sano splatter); concordo pure sull'eccesso di parlato in alcune vignette e sulla scontatezza della trama.
Ad ogni modo un album non da top ten ma certamente almeno da 7 a mio parere.
Certo un pò di mistero in più e l'ipotesi di un finale alternativo avrebbero creato maggiore suspance.
I disegni non mi sono dispiaciuti.



SPOILER SPOILER
L'idea dalla casa che alla fine se ne va a spasso per londra mi è piaciuta!

_________________
Benvenuti fratelli è il Signore che vi manda.
Veramente passavamo di quà per caso! (BS & TH)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 6:02 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun feb 28, 2011 3:20 pm
Messaggi: 6349
Località: Milano
Ok. Fine dello schock e analisi dell'ultima gualdonata mensile.
Spoiler!
Copertina. Voto otto. Stano aggiunge maestria ad una tavola angosciante, di buona fattura, in linea con quella dello scorso mese. Bene.

Storia: ho difficoltà, lo ammetto...Nel senso che come spesso mi accade leggendo Gualdoni, le idee non sarebbero male ( anche se aprirò una parentesi al momento opportuno...) ma manca una certa sapienza nello svolgerle. A parte il pretesto di rabbi Allen ( :mrgreen: :mrgreen: gualdo copione...o io copio lui dato che l'avrà scritta chissà quanto tempo fa....? Universi paralleli e decadimento tachionico....) questo numero è un vorrei ma non posso.
Vorrei essere horror, ma non posso ( quasi nessuna uccisione mostrata, eppure lo splatter qui era d'obbligo...), vorrei essere Xfiles ma non posso ( Gualdo a me non la si fa...l'idea delle lettere che animano un golem è presa pari pari dalla puntata di Xfiles chiamata Kaddish, quindicesimo episodio, quarta serie....quella, senza offesa, immensa rispetto a questa....cosa qui, fra l'altro che sappia il golem è creato da un impasto di acqua e fango e animato da una sola parola...) è un assurdo ( la casa mobile...) ma non fino in fondo.
In questo modo, la centralità della vicenda affonda insieme alle cabine telefoniche nel Tamigi.
Il ruolo della tipa di DyD, l'assistente sociale che tutti i maschietti vorrebbero sotto casa, è assolutamente decorativo.
Non ha spessore, non serve alla storia, non è niente di che.
Come puntualmente si va ripetendo da mesi, DyD non ha un cliente ( forse per preparare le future generazioni alla vacuità di un lavoro sicuro ? ), pensa per decine di baloon fin a fracassarcele, e l'intreccio diventa sempre più assurdo e sconclusionato ( e banale. Che i graffiti c'entrassero lo si capiva dalla cabina in poi....)
Zuppa di assurdità narrative ( la fuga di Jason nella bocca/buco è incongruente circa la reale impossibilità di controllare le creature animate come rabbi Allen spiegherà poi...il ricordo perfetto delle lettere da parte del ragazzo, le motivazioni del folle reverendo...) ha un crollo ( 313 ritorna ?? ) nel finale, assolutamente campato per aria.
Dylan si comporta di idiota, solo per permetterci di vedere la casa camminare ! Se i tipi invece che una pedata negli zebedei, avessero accoppato lui e gli altri due ostaggi ? Era certo che il ragazzo avesse il fegato di creare i disegni in quella situazione ? E se ne fossero usciti dei demoni o chissà che altro ?
Davvero incomprensibile.
Quindi molto poco e male, stavolta.
Ma non da tre, perché sono convinta che se l'idea fosse stata sviluppata in altro modo, con maggiore convinzione, maggior splatter e con un finale meno assurdo, ne sarebbe uscito ben altro.
Casertano corregge il suo DyD mostrandocelo più longilineo, sempre creando capolavori cartacei che gli rendono onesta e meritoria lode eterna !
Voto 5 e son di buona manica.

_________________
" Il locale è triste e sta sempre qua ! "

" Dylan Dog è arrivato allo scontrino fiscale "

Oriana Fallaci ti amo.


Ultima modifica di dogamy il sab ott 27, 2012 6:08 pm, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #314 - I segni della fine
MessaggioInviato: sab ott 27, 2012 6:06 pm 
Non connesso

Iscritto il: mar ott 16, 2012 9:28 pm
Messaggi: 34
Località: Catania - Roma
so già che rischierò i pomodori in faccia :mrgreen: :mrgreen: per quello che sto per scrivere.
questa storia ( opinione assolutamente personale) mi è piaciuta e si fa leggere abbastanza bene.
Gualdoni è la mia vittima preferita, ma quel che è giusto è giusto, questa storia mi è piaciuta anche se non troppo in linea col personaggio. non è una storia memorabile e non mancano i soliti difetti di sceneggiatura , ma il mio giudizio va oltre l'impostazione tecnica, sul gradimento puro e semplice.
sarà forse un'impressione solo mia ( in tal caso je dò un taglio con l'lsd) , ma a più tratti si nota una voglia di "ripescaggio", un voler ricordare certe atmosfere della testata che fu.a pag. 9 facciamo la conoscenza del reverendo Hellborn. nome citazionista che può essere visto in due modi : cretinata ridicola e disneyana /omaggio a certi giochi di parole del folle sclavi .
la sceneggiatura come detto sopra non è perfetta ( solito problema di ridondanza) e alcune tematiche sono un po anacronistiche: l'inizio col poliziotto che si lamenta dei murales additando l'esistenza di questa bizzarra forma d'arte a "fumetti poco educativi" è sicuramente bello perchè ha una patina moto anni'50 o alla creepshow, ma ai fini logici fa acqua da tutte le parti inserito nel contesto attuale. forse è solo un omaggio a un certo tipo di dialoghi in linea con gli anni'80 della testata.. boh..
e poi ovviamente l'eccessivo spiegare a tutti i costi per concludere la vicenda ( non dico di volere un finale chiaverottiano e paraculo, ma evitare questi intrecci da detection) .
di positivo , va reso merito a Gualdoni di aver riportato il soprannaturale sulla testata ( anche se non è il salvatore , ovvio) e in questa storia ha saputo ( almeno per me) infondere un'atmosfera con vari richiami retrò..
voto buono ( lo so che qualcuno mi piccherà :mrgreen: ) .

_________________
l'acqua del mare è salata in maniera pazzesca...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 147 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 10  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it