Cravenroad7

Forum dylaniato
Oggi è sab ago 13, 2022 11:21 pm

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

#423 - Nella stanza del guerriero
Insufficiente (1-4) 17%  17%  [ 6 ]
Mediocre (5) 11%  11%  [ 4 ]
Accettabile (6) 20%  20%  [ 7 ]
Buono (7-8) 34%  34%  [ 12 ]
Ottimo (9-10) 17%  17%  [ 6 ]
Voti totali : 35
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: ven nov 26, 2021 10:21 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar ott 19, 2004 2:43 pm
Messaggi: 10509
Località: Sardegna
SINISTRE CREATURE PROVENIENTI DA UN REMOTO PASSATO INFESTANO LA CASA DELLA PROSSIMA CLIENTE DELL’INDAGATORE DELL’INCUBO...


Immagine



DYLAN DOG
N° : 423
NELLA STANZA DEL GUERRIERO



Soggetto: Ambrosini Carlo
Sceneggiatura: Ambrosini Carlo
Disegni: Ornigotti Gabriele
Copertina: Cestaro Gianluca, Cestaro Raul


La giovane Leida si rivolge a Dylan perché, da qualche tempo, sinistre creature antidiluviane compaiono nottetempo nella sua casa per poi sparire improvvisamente nel nulla. Per risolvere il caso, l’Inquilino di Craven Road deve scoprire cosa le collega a una vicenda, risalente a molti secoli prima, riguardante un giovane guerriero cimbro in fuga da un violentissimo assalto alla sua orda da parte dell’esercito romano.




--------------------------------------------------------------------------------------
Per rendere il topic più consultabile da chi volesse avere pareri in anteprima, tutti i commenti relativi all'attesa dell'albo, fatti prima di avere comprato e letto l'albo, andranno spostati nei topic dell'area ANTICIPAZIONI in modo che, almeno le prime pagine, siano una serie abbastanza pulita di commenti.

Se qualcuno continua qua non è grave, ma sappia che dopo qualche tempo i suoi post saranno spostati senza preavviso.

Inoltre si ricorda a tutti di segnalare gli SPOILER, ove presenti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: gio dic 02, 2021 10:01 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab dic 28, 2013 7:16 pm
Messaggi: 2449
Località: Noland
Forse più adatta all'universo napoleonico, una lettura affascinante, come sempre con Ambrosini, più leggera del solito (a tratti sembra di leggere un divertissement d'autore).
Voto 8,5. Un voto in più per la godibilità della lettura.
Discreto Ornigotti, come altri lo trovavo migliore su Napoleone.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: gio dic 02, 2021 1:15 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 29, 2020 10:23 am
Messaggi: 367
Località: Raven Town
Ultimo albo a concorrere alla zattera/galeone 2021 (se ho capito bene), molto interessante, ma con Ambrosini c'era da aspettarselo. Una lettura godibile, a tratti anche avvincente, con disegni buoni.

POSSIBILI SPOILER
PROBABILI SPOILER
SICURI SPOILER

Copertina: molto bella, efficace, disegnata molto bene, molto belli anche i colori, ma troppo "materiale" per la storia che contiene. I Cestaros continuano a convincere, ma manca quel guizzo in più. Anche il titolo non aiuta, forse.
Voto: 7.5

Testi: Ambrosini sale ancora una volta in cattedra, prendendo un argomento difficile e costruendoci una storia intorno: una bella lettura, anche se siamo più dalle parti di Scrutando l'abisso (scritta meglio, non me ne voglia Simeoni) che dei Padroni del nulla. La fisica quantistica e varie teorie accessorie sono l'asse portante dell'albo, che necessita per forza di cose di due prologhi. Belle le didascalie che fanno capire a quale periodo storico si faccia riferimento per la "seconda" realtà, forse qualche spiegone in meno avrebbe reso il tutto più fluido, ma con Ambrosini ci sta. Per la felicità di molti tornano Rania e Carpy, manca Bloch (come nel numero 413), Groucho usato con il contagocce. La trama è chiara, lo sviluppo pure, diciamo solo che Dylan fa più da spettatore che altro. Finale molto rapido con "secondo" finale per "seconda" realtà, ultima pagina a dire e mostrare tutta l'idea su cui si regge l'albo, in un unica splash. Bello.
Voto: 8-

Disegni: lo anticipa RR nelle note introduttive o editoriale che dir si voglia, i disegni di Ornigotti sembrano semplici e...per me lo sono! Niente di male in questo, anzi, è davvero un tratto tutto a beneficio della narrazione, non c'è una vignetta fuori posto, ne nessuna fatta tanto per, la quale è una gran dote, senza dubbio, con un ottimo uso dei chiaroscuri, potrei dire classici. Eppure arrivato alla fine ti lascia in qualche modo...insoddisfatto? Non sazio, via.
Voto: 7


V

_________________
-Capo, stai uscendo?
-No, sto entrando all'indietro camminando a ritroso.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: gio dic 02, 2021 1:28 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6424
Località: Inverary 2.0
Dalle mie parti, sotto la linea Gustav versante Adriatico, stranamente è uscito puntuale, mentre in altre amene località (come forum o youtube) la gente si lamentava che non era ancora arrivato in edicola.

Valla ha scritto:
Ultimo albo a concorrere alla zattera/galeone 2021


Per l'inedito sì, infatti è targato Dicembre 2021.
Mancano ancora le due storie lunghe del prossimo OB tra una decina di giorni, e poi possiamo varare la zattera.
Non spoilero il materiale di cui sarà fatta quest'anno, perché (come risaputo) data l'epoca grama le rifiniture in oro non ce le possiamo permettere :cry: :D

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: gio dic 02, 2021 11:52 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab ago 23, 2008 12:39 pm
Messaggi: 2122
Anche se non c'entra nulla come genere, stile narrativo e trama mi ha ricordato Ai confini del tempo, a un certo punto pensavo che sarebbe saltato fuori qualche collegamento.


Ultima modifica di votarxy il ven dic 03, 2021 1:51 pm, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: ven dic 03, 2021 10:02 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12217
Località: Verona
Una storia affascinante come di consueto con Ambro, per quanto stavolta, sorretta dalla ormai abituale cornice teorico-filosofica, ci sia una vicenda piuttosto semplice e ironica (concordo con Aleksandr nel definirla divertissement d'autore), con tanto di pseudo-splatter. Però è un bel leggere, direi.

Buoni i disegni di Ornigotti, per quanto nella seconda parte dell'albo affiori qualche incertezza (dovuta alla fretta, forse? Chissà). Ma è un autore che mi piace, nel suo pulito "ambrosineggiare". Da notare (ma ci penserà di sicuro Keanu) che in una delle tavole della prima parte compare un "2015" che fa capire come la storia sia in cantiere da moltissimo tempo. Abbandonata e poi ripresa? Adattata? Proposta esattamente come realizzata? Va' a sapere...

Un buon albo, in sintesi.

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: ven dic 03, 2021 4:31 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom dic 29, 2019 12:06 pm
Messaggi: 1905
Località: WENETO
rimatt ha scritto:
Una storia affascinante come di consueto con Ambro, per quanto stavolta, sorretta dalla ormai abituale cornice teorico-filosofica, ci sia una vicenda piuttosto semplice e ironica (concordo con Aleksandr nel definirla divertissement d'autore), con tanto di pseudo-splatter. Però è un bel leggere, direi.

Buoni i disegni di Ornigotti, per quanto nella seconda parte dell'albo affiori qualche incertezza (dovuta alla fretta, forse? Chissà). Ma è un autore che mi piace, nel suo pulito "ambrosineggiare". Da notare (ma ci penserà di sicuro Keanu) che in una delle tavole della prima parte compare un "2015" che fa capire come la storia sia in cantiere da moltissimo tempo. Abbandonata e poi ripresa? Adattata? Proposta esattamente come realizzata? Va' a sapere...

Un buon albo, in sintesi.


Questa è una missione per il detective del cyberspazio!!!
A parte gli scherzi, non vedo davvero l'ora di leggerlo, ma ancora qui (incredibile dictu!) non è arrivato...

_________________
"You should be ashamed of yourself".
"I am. 24/7".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: ven dic 03, 2021 6:49 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio lug 28, 2005 10:13 am
Messaggi: 2394
Splendido albo, divertentissimo.
Non sono riuscita nemmeno a distrarmi una sola volta, come mia irrequieta e dannatissima abitudine.

Ho votato il massimo, perché ogni tassello contribuisce al raggiungimento di un piccolo, autentico gioiellino: i disegni, particolarissimi, i dialoghi assolutamente perfetti, scorrevoli e naturali, per non parlare del fluido svolgimento della storia.
Copertina che suggella un albo da ricordare e rileggere con piacere.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: ven dic 03, 2021 9:42 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab ago 21, 2010 7:28 pm
Messaggi: 563
Località: Twin Peaks
boh ste storie dove con la scusa della fisica puoi infilarci di tutto senza spiegazione....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: sab dic 04, 2021 9:16 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio lug 28, 2005 10:13 am
Messaggi: 2394
Bob Cooper ha scritto:
boh ste storie dove con la scusa della fisica puoi infilarci di tutto senza spiegazione....



Spiegare spiega e meno male che lo fa poco, sarebbe una rottura indescrivibile scervellarsi perdendosi il divertimento :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: sab dic 04, 2021 9:34 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 29, 2020 10:23 am
Messaggi: 367
Località: Raven Town
bertuccia ha scritto:
Bob Cooper ha scritto:
boh ste storie dove con la scusa della fisica puoi infilarci di tutto senza spiegazione....



Spiegare spiega e meno male che lo fa poco, sarebbe una rottura indescrivibile scervellarsi perdendosi il divertimento :mrgreen:


Quoto in toto (sembra il titolo di un disco anni 80)


V

_________________
-Capo, stai uscendo?
-No, sto entrando all'indietro camminando a ritroso.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: sab dic 04, 2021 9:47 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom dic 29, 2019 12:06 pm
Messaggi: 1905
Località: WENETO
Io ho votato ottimo. A differenza di altri albi del Conte è sicuramente più "semplice" e meno cervellotico. Come al solito, il buon Carlo è riuscito ad aprire una voragine di ignoranza nella mia vita, e per questo lo ringrazio: mi è bastato fare stamattina una minuscola ricerca su Bohm per allargare i miei micragnosi orizzonti e addentrarmi in lidi che di solito non frequento. Argomento molto, molto affascinante. Poi, che ve lo dico a fare, ditemi voi dove lo trovo un altro autore che mi parla di Caio Mario così, en passant?!?

L'ho letto, sempre con lo stesso piacere, già tre volte, una ieri sera e DUE solo stamattina, e secondo me l'ho letto più io dei cosiddetti revisori che lo leggono per mestiere:
-ovvio refusone a pagina 72: "dovete, entrare?"
-ovvio refusone a pagina 45: l'indirizzo di Bill è "Dowghen Street 27", che diventa "22" a pagina 70.


I lati positivi di questo albo si sprecano, ma ovviamente ci sono delle piccole pecche, dovute come sempre a riaggiustamenti in corsa. Innanzitutto si vede lontano un chilometro che Carpenter viaggia su due binari paralleli, uno ambrosiniano e uno recchioniano (in tutta la parte finale, quando si trasforma nel solito gorilla rimbecillito e parolacciaro); inoltre si vede sempre da lontano come Ornigotti abbia dovuto rimettere mano all'albo in qualche maniera, e anche in questo caso Carpenter (ma non solo lui) è una perfetta cartina al tornasole, dato che nelle ultime pagine la sua caratterizzazione grafica è completamente diversa.
Come faceva notare giustamente Rimatt, la firma "G. 2015" a pagina 14 parla fin troppo chiaro. Stiamo parlando ormai di SEI anni fa... Da un lato la cosa mi gratifica, perché è l'ennesima prova che tutto il castello di carta (igienica) di Recchioni non esiste praticamente più; dall'altro mi prende una tristezza tale ad essere preso in giro in una maniera così scientifica... Bah, non roviniamoci il sabato!

Ornigotti è un superbo interprete delle storie di Ambrosini, e quasi mi dispiace che non sia stato lui stesso a dare vita a questi barbari giganteschi, anche se da alcune anteprime sembra che si stia dedicando (testi e disegni) ad una storia con tematica analoga, vedremo!
Leida è una bellissima protagonista, e il professor Ghorm, pur comparendo col contagocce, mi è stato immediatamente simpatico. Incredibilmente, pur essendo collega del professor Chandler, ha la barba in tutte le vignette!

Grande copertina dei Cestaro, e orrido edittoriale del Nostro, che ovviamente di quello che scrive Ambrosini non ci capisce un accidenti, e giustamente nemmeno ci prova, limitandosi a biascicare il solito repertorio di banalità sull'autore (per me) migliore che c'è in quella casa editrice.

Sarò più preciso dopo qualche altra doverosa lettura.

_________________
"You should be ashamed of yourself".
"I am. 24/7".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: sab dic 04, 2021 11:14 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab ago 27, 2011 12:53 pm
Messaggi: 3172
Località: Valsesia
Ambrosini che cita la mia Valsesia. 10 a prescindere :oops: (anche se sull'esatta ubicazione della battaglia dei campi raudii ci sono diverse ipotesi).

_________________
https://lastoriadidylandog.blogspot.com


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: sab dic 04, 2021 11:18 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom apr 23, 2017 5:36 pm
Messaggi: 494
Scrivo poco perchè leggo pochi Dylan, ma vi seguo comunque (e per "colpa" vostra recupererò il numero di Cavaletto del mese scorso). Ambrosini preso a occhi chiusi, stasera me lo leggo.

wolkoff ha scritto:
Valla ha scritto:
Ultimo albo a concorrere alla zattera/galeone 2021


Per l'inedito sì, infatti è targato Dicembre 2021.
Mancano ancora le due storie lunghe del prossimo OB tra una decina di giorni, e poi possiamo varare la zattera.
Non spoilero il materiale di cui sarà fatta quest'anno, perché (come risaputo) data l'epoca grama le rifiniture in oro non ce le possiamo permettere :cry: :D

In effetti è dura, ultimamente c'è carenza di ogni tipo di materiale :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #423 - Nella stanza del guerriero
MessaggioInviato: dom dic 05, 2021 8:01 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mag 10, 2020 2:19 pm
Messaggi: 129
Pazzesco come certe coincidenze si combinino.
Ho riletto in questi giorni un racconto che avevo letto 31 anni fa: "Le pietre durano eterne", la cui tematica assomiglia a questo albo.
Ambrosini lo scrive egregiamente e lo lascia disegnare a Ornigotti che in parte lo ricorda e in parte mi fa pensare al mio beniamino: Casertano.
...forse l'ho già detto, ma trovo che le cover dei Cestaro spaccano...

_________________
Qui non entrate, ipocriti bigotti,
Ginocchia fruste, sepolcri imbiancati,
(F. Rabelais)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it