Cravenroad7

Forum dylaniato
Oggi è gio feb 09, 2023 10:47 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 69 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

#435 - Due minuti a mezzanotte
Insufficiente (1-4) 25%  25%  [ 7 ]
Mediocre (5) 18%  18%  [ 5 ]
Accettabile (6) 7%  7%  [ 2 ]
Buono (7-8) 32%  32%  [ 9 ]
Ottimo (9-10) 18%  18%  [ 5 ]
Voti totali : 28
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: lun dic 05, 2022 1:52 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom dic 29, 2019 12:06 pm
Messaggi: 2146
Località: WENETO
Ilnomeutenteinserito ha scritto:
al momento mi astengo da un giudizio, preferisco commentare a trilogia conclusa, anche perchè ci sono troppe cose che non si capiscono e mi voglio astenere dal giochino: ma dov'è la logica? perchè questo? perchè quello? Casomai il tutto sarà chiaro o più chiaro alla fine, ergo inutile farsi troppe domande ora. Anche perchè parliamo di una trilogia, non di una storia doppia, quindi mi aspetto che questa sia stata solo l'introduzione.
Sui disegni invece, premesso che non ho mai digerito Pontrelli, mi associo a Valla, fortunatamente è il Pontrelli meno peggio che ho visto finora, che rimane comunque indigeribile, sia chiaro.
Keanu Coen ha scritto:
Prima battuta di Groucho nel primo albo a firma del mitologico Lanzoni: un gioco di parole tra "veci" e "feci". Siamo a posto.

Lanzoni si è limitato a scrivere il soggetto, anzi neanche, ha dato l'idea a Sclavi, per cui gli è stata data la partenità del soggetto. Quindi la vedo piuttosto improbabile che sia arrivato ad un dettaglio tale da definire le battute di Groucho, visto che la sceneggiatura è di Recchioni, mi sa che è opera sua.



Ne sono sicuro, sono d'accordo, non intendevo che Lanzoni fosse l'autore di cotale perla di umorismo, ma appunto che nel suo primo albo di esordio fosse stata inserita (da altri) una battuta di livello così becero.
Per me, in questo albo, di Lanzoni c'è solo il nome.
Non era una critica a Lanzoni.

_________________
"You should be ashamed of yourself".
"I am. 24/7".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: lun dic 05, 2022 2:48 pm 
Non connesso

Iscritto il: ven giu 12, 2015 7:29 pm
Messaggi: 1963
da quanto dicevano nella conferenza di Lucca, Lanzoni è un amico di Sclavi che gli ha proposto l'idea durante una chiacchierata. Poi Sclavi piuttosto che mettersi lui come ideatore del soggetto, ha deciso di metterci direttamente il nome di Lanzoni. Facevano l'esempio che in passato alcunee idee erano di sua moglie (di Sclavi) quindi il soggetto poteva essere il suo.

_________________
Regola numero uno: I commenti non rispecchiano l'andamento dei voti.
Regola numero due: Il 6 è un voto contemporaneamente positivo, negativo e neutro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: mer dic 07, 2022 12:28 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ott 26, 2006 8:53 pm
Messaggi: 2460
Gran bell'albo.
Fa quello che deve fare il prologo di una miniserie di tre episodi: incuriosisce e spinge ad andare avanti.
Dylan e i comprimari sono perfettamente riconoscibili, le atmosfere sono surreali, gli sfondamenti della quarta parete non mi hanno disturbato e funzionano, così come il collegamento con il 400. La storia, pur mantenendo una certa tensione drammatica, ha un andamento rapsodico e imprevedibile, dylaniato al 100%. Del resto, non è facile distinguere l'apporto di Recchioni, quello di Lanzoni e quello di Sclavi nella stesura del soggetto, il che è un punto a favore.
Sarà che Recchioni è più bravo a promettere che a mantenere le promesse, ma farmi chiudere un albo di Dylan con il desiderio di comprare e leggere quello successivo è già un ottimo risultato.
Riguardo ai disegni, adoro lo stile chiaro, sintetico e minimalista di Pontrelli. Già il fatto che sia molto riconoscibile lo rende per me preferibile rispetto a quello della maggior parte degli altri disegnatori di Dylan arrivati negli ultimi anni.

Insomma, voto buono con convinzione e spero che la Baraldi non rovini tutto nei prossimi due albi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: mer dic 07, 2022 11:36 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun feb 22, 2021 3:14 pm
Messaggi: 25
Sono veramente curioso di scoprire come Baraldi, gestirà sta storia del meta fumetto, dei paradossi temporali, etc.. etc.. mi piacerebbe che sparisse il velo di Rania, magari senza nessuna spiegazione come non c'è nessuna spiegazione che spieghi come mai una non religiosa indossi nel mondo occidentale il velo ... magari c'è una qualche spiegazione orrorifica, visto l'orrore, reale -non fantastico - che c'è dietro a sto simbolo

... io ci riprovo a parlare del velo, sebbene mi renda conto che potrebbe essere l'evitare di essere messi sotto tiro che impedisce di affrontare l'argomento, sia su questo forum ma anche in Bonelli, dove il nero e l'islamica furono inseriti, credo, con un po' di superficialità e del tutto avulsi dalla realtà ... non mi sembra che si sia mai parlato di orrori razzistici ... si la storia di Hicks dello speciale è stata abbastanza esplicita sul nazismo, ma nel passato ... nessun riferimento all'attualità ...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: gio dic 08, 2022 5:14 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun set 12, 2022 12:58 pm
Messaggi: 292
Tre pagine di commenti e ancora non si è capito di che parla quest'albo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: gio dic 08, 2022 9:10 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio lug 28, 2005 10:13 am
Messaggi: 2482
E non ha ancora scritto Keanu :x:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: gio dic 08, 2022 8:04 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6568
Località: Inverary 2.0
Guriko ha scritto:
Tre pagine di commenti e ancora non si è capito di che parla quest'albo.


In compenso si è capito di chi parla l'esimio Sommo Gegggno su altri forum...
... dando la colpa di tutto a Sclavi ed i suoi (presunti) improvvisi capricci senili se cicli, continuity, miniserie, stagioni ed altre menate da proggggettoune termonucleare, non hanno potuto trovare sviluppi concreti nell'arco di 8 anni - di panzane e cialtronismi, ça va sans dire.

L'arte del meta-scaricabarile. Applausi :o

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: ven dic 09, 2022 12:01 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun set 12, 2022 12:58 pm
Messaggi: 292
Ho letto un po' su ComicUS e dice tipo che la restaurazione era prevista, poi mi sono scocciato e ho smesso di leggere perché mi stavo addormentando, ma più per colpa del tono della discussione in generale che di Recchioni. Poi alla fine sono sempre gli stessi concetti, ha ragione quello che ha detto "DD è un personaggio che come lo fai sbagli". Ormai verrebbe massacrato di critiche pure lo stesso Sclavi. La verità secondo me è che più invecchi più diventi esigente, mentre a 15 anni era bellissimo pure Ken il guerriero


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: ven dic 09, 2022 12:29 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6568
Località: Inverary 2.0
Comunque, visto che alla fine l'ho pur letto, qualcosa potrei anche aggiungere nei dettagli... strafatti di meta-done.
Done. Finito, game over :? .
Un altro gettone o vai a giocare nei giardinetti Vvobevto, per trastullarti col diorama di Dylan e Groucho ed il galeone dell'isola pirata. Non prima di aver soffocato con la plastica della confezione il patrigno Sclavi con qualche edipica citazione nerdofila.


S
P
O
I
L
E
R



Albo appena passabile che ha il pregio di passare in fretta. In pratica si legge in 30 minuti ad andarci piano. Non è malvagio né urticante, in sé, ma temo che sarà il meglio della trilogia, se il resto del meta-pipponeggiare verrà lasciato nella mani della Baraldi per i prossimi due episodi con l'ennesima storia SU Dylan per non arrivare a nulla :roll: .

Pontrelli dal tratto un po' troppo "robusto" per i miei gusti ma ad ogni modo di qualità, netta e precisa.
Ha perso alcuni tremolii col tempo e certe volte sembra calcare il Dall'Agnol "squadrato" della fase intermedia.
Dylan cambia continuamente fisionomia ahinoi, e non mi è piaciuto quel poco di horror-splatter che voleva ficcarci: gli hollow men * in concerto neri-non-per-caso (pp.56-57) , o Kaplan spappolato in albergo tantoper (pp.27-28).

Per il resto Ghost sembra da subito (p.10) mettere già le mani avanti, onde pararsi le metaterga, sul problema delle narrazioni incoerenti lungo l'era di scafessaggine che contraddistingue DD dalla sua comparsa (oltre 8 anni mi pare). Troppo telefonati fino al didascalico gli altri meta-interventi sullo sfondare la quinta vignetta (e mezzo) dopo che le pareti ti hanno abbandonato in attesa di qualche condono edilizio ma non redditizio - per noi lettori.
Lo sappiamo che ormai DD (p.73) viene sovrascritto per camuffarsi da sé entro dei parametri definiti: il problema è che certi autori non riescono né a farsene una ragione, né a creare qualcosa di alternativo in modo convincente.
L'unico fuori campo è quello delle nostre balle meta-lanciate stile home run fuori da ogni orbita con una legnosa e segajoloide mazza di nulla quagliato in questi anni, per tornare indietro, tra l'altro. Il Gattopardo che si finge leone per scoprirsi coi sorci in testa mentre si morde la coda, di paglia :lol: .

Parlando della storia... interessanti solo alcuni spunti sparsi nella prima metà - merito del ghostwriter Lanzoni :?: amicodelcugginodellabadantedelcanedeivicini di Sclavi I suppose...
... come il pacco spedito con analogia dall'ultimo CF, il mysterioso Kaplan made in Hitchcock, la duplice tizia dell'albergo/agenzia col cagnetto, gli sfarfallamenti da (meta?)realtà sotto pixel in conflitto, fino allo svenimento collettivo intorno a mezzanotte con Londra che sembra l'ora di punta. :|

Malaccio in generale Dylan che iper-mumbleggia a zonzo per tutto il tempo senza concludere nulla, stordito ed inverosimile nelle domande che si pone e come tenta di (re)agire. Un esempio su tutti la camera d'albergo di Kaplan... ma ne avete già parlato voi: ormai in questo universo dovrebbe essere un ex-ex-ex poliziotto per comportarsi in quel modo immemore di un benché minimo di logica del mestiere :x: .

Non sono un fan di Matrix né del metal anni '80 per cui tutta la parte della fuga slanciata sui tetti ed i riferimenti agli Iron Maiden nella seconda metà dell'albo mi creano l'effetto di contorno concettuale ai margini di un piatto senza sostanza, non pervenuto come portata principale - se avete visto The Menu al cinema ultimamente forse capirete a cosa mi riferisco :tc: .
Al posto di una pillola blu+rossa (verrà la combo viola, funebre?) ci sarebbe voluto qualcosa di azzurro per dare il viaAgrassi prospetti narrativi di eccitante degustazione, e invece... :cry:

Sono ancor meno un fan del penoso #400 per cui tutta la patetica e sbrodolante parte della ciurma all'arrembaggio verso l'isola di Londra ha allargato solo la odonto-prospettiva dei miei sbadigli.
Se la Baraldi mi risveglia da questa dimensione tra 3 settimane, avvisate il mio alias dall'altra parte di spegnere le luci dell'albero di Natale, perché di questi tempi(?) grami bisogna risparmiare anche in senso multiversale. :g:

*
Spoiler!
... quando ho un attimo di tempo in più vi aggiungo cosa ci vedo in quegli omini neri...ma credo si sia capito... anche ipotizzando rrrobe collegate ai prossimi due episodi

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: ven dic 09, 2022 6:48 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 27, 2003 10:00 pm
Messaggi: 3774
Quello che mi chiedo io è che una fase "importante" come questa con l'inizio di un nuovo inizio, ed il curatore non ha neanche la forza di sceneggiare 3 albi consecutivi, ma lascia il pallino alla Baraldi, con la perplessità di tutti noi, dai commenti letti sul proseguio , indipendentemente se è piaciuta questa prima parte.

Sa già di altra pasticciata dall'inizio, visto poi la trama non semplice e lineare, potrebbero esserci problemi di coerenza tra una parte e l'altra.

Un po' come successe con l'incontro Dylan dampyr che ok fu un esperimento, ma c'era una grossa differenza tra la prima parte e la seconda parte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: ven dic 09, 2022 9:24 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun set 12, 2022 12:58 pm
Messaggi: 292
Non credo che RR non abbia la "forza", è che la Baraldi piace, c'è anche chi la apprezza (mica esiste solo sto forum) e ha uno stile diverso da quello di tutti gli uomini immediatamente riconoscibile.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: sab dic 10, 2022 12:16 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 27, 2003 10:00 pm
Messaggi: 3774
non hai capito, dicevo che questa staffetta sarà controproducente a mio parere , ma anche visto la perplessità generale , o faceva tutto RR o faceva tutto la Baraldi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: sab dic 10, 2022 1:26 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun set 12, 2022 12:58 pm
Messaggi: 292
Ho capito, dici che non è omogeneo lo stile, ma stiamo parlando di una storia che parla di multiverso e stili diversi, quindi ci sta. Già il Dylan di Chiaverotti era diverso da quello di Sclavi, quindi non vedo il problema. Un lettore di manga di 15 anni ti direbbe: "ma come cavolo fai a leggere un fumetto in cui cambia il disegnatore ogni volta e addirittura cambiano faccia da una vignetta all'altra?".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: sab dic 10, 2022 11:49 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12310
Località: Verona
Guriko ha scritto:
a 15 anni era bellissimo pure Ken il guerriero


Ken è bellissimo anche a 40: il senso critico ti fa capire che alcune parti (soprattutto il finale) sono deboli, ma al tempo stesso ti fa apprezzare di più alcuni momenti meravigliosi, specie della prima metà della storia. Ma in generale il discorso della nostalgia non regge più di tanto: se li rileggo oggi, i primi Dylan di Sclavi sono belli com'erano belli negli anni Ottanta, e forse anche di più.

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #435 - Due minuti a mezzanotte
MessaggioInviato: sab dic 10, 2022 1:32 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6568
Località: Inverary 2.0
rimatt ha scritto:
[...] il discorso della nostalgia non regge più di tanto: se li rileggo oggi, i primi Dylan di Sclavi sono belli com'erano belli negli anni Ottanta, e forse anche di più.


Infatti, regge solo per chi vuole fare discorsucoli capziosi da comare di ballatoio.
Ci sono storie di Sclavi che ancor oggi non apprezzo (come Doktor Terror, Il Tagliagole, o Il Lago nel Cielo), mentre altre che inizialmente mi fecero storcere il naso (tipo Ossessione o Diabolo il Grande), che ho cominciato ad apprezzare solo a vent'anni di distanza.
Ma la maggior parte restano eterne, e anzi guadagnano di valore col tempo (potendone apprezzare più strati da diverse angolazioni, con l'esperienza), come il vino... mentre le uscite attuali di media vanno in acetificazione di tappo non appena sei fuori dall'edicola dopo l'acquisto :? :? :? .

Tornando in topic, pensare che la Baraldi con 94pp x2 possa togliere la castagne dal fuocherello (di paglia) un mezzo pasticcio più che dichiarato (v. le meta-sparate iniziali di Ghost che si para il c*lo su tutti gli scompensi narrativi) di controrivoluzione nulla-concludente, sarebbe come chiedere a Moccia di completare l'Eneide a cui Virgilio, prima di morire, voleva dar fuoco per non farla pubblicare dato che non la riteneva all'altezza delle sue aspirazioni.

Ma tanto il Sommo darà anche qui la colpa al capro salvatorio Sclavi, incapricciatosi dei romanzetti darkemobimbominkia della Baraldi, mentre girava per casa come cosplayer della zingara della Luna Nera. Pippo Baudo ora pro nobis. :oops:

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 69 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it