Cravenroad7

Forum dylaniato
Oggi è lun nov 29, 2021 4:40 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

#OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
Insufficiente (1-4) 19%  19%  [ 3 ]
Mediocre (5) 0%  0%  [ 0 ]
Accettabile (6) 19%  19%  [ 3 ]
Buono (7-8) 50%  50%  [ 8 ]
Ottimo (9-10) 13%  13%  [ 2 ]
Voti totali : 16
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: sab ott 09, 2021 3:21 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar ott 19, 2004 2:43 pm
Messaggi: 10436
Località: Sardegna

DOVE SONO FINITI I FIGLI DI UNA EX STAR E DI UN CELEBRE PRESTIGIATORE? QUALCOSA DI TERRIBILE SI CELA AD HAMILTON HOUSE! DUE CASI OSCURI PER L’OLD BOY!



Immagine




DYLAN DOG
OLDBOY 9


Copertina: Cestaro Raul, Cestaro Gianluca



I figli dell’illusione
Soggetto e sceneggiatura: Paola Barbato
Disegni: Gianluca Acciarino

Devin Cross è un illusionista. I suoi gli sono stati fatti sparire da lui: torneranno nel corso di un clamoroso spettacolo di magia, nella notte di Halloween... A Dylan il compito di scoprire quale destino attende realmente i due ragazzi!

Lei abita ancora qui
Soggetto, sceneggiatura e disegni: Gigi Simeoni

Sir Robert Stafford si aggirava nel parco della sua villa, in preda a uno dei suoi soliti, atroci attacchi di panico finché, dopo essere stata da lui stesso invocata, un’oscura presenza non gli si è avventata addosso...



--------------------------------------------------------------------------------------
Per rendere il topic più consultabile da chi volesse avere pareri in anteprima, tutti i commenti relativi all'attesa dell'albo, fatti prima di avere comprato e letto l'albo, andranno spostati nei topic dell'area ANTICIPAZIONI in modo che, almeno le prime pagine, siano una serie abbastanza pulita di commenti.

Se qualcuno continua qua non è grave, ma sappia che dopo qualche tempo i suoi post saranno spostati senza preavviso.

Inoltre si ricorda a tutti di segnalare gli SPOILER, ove presenti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: gio ott 14, 2021 5:55 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom dic 29, 2019 12:06 pm
Messaggi: 1799
Località: WENETO
La prima storia, in estrema sintesi, ha almeno due punti forti, resi benissimo da Acciarino, ma le questioni di

Spoiler!
Jenkins improvvisamente esperto di illusionisti e quella mano sinistra/mano destra


sono di una stupidità unica.

La storia di Simeoni invece promossa a pieni voti. Grande utilizzo di Groucho, grande anche Bloch, bellissimi disegni, cruda quanto basta.
Unico neo, che ci fa una storia natalizia in un oldboy di halloween me lo devono proprio spiegare. Ma di questo Simeoni non ha alcuna colpa.
Ho il sospetto di un paio di balloon apocrifi, ma niente di che.

Una storia così mi piacerebbe vederla come ipotetico numero 1 post sta rivoluzione del menga.
Bravo Simeoni: semplice, classico, dritto al punto.

Quando uscì il primo oldboy, avevo fatto i complimenti a Busatta per l'idea delle interviste ad inizio storia. Adesso gli chiedo: ma che str...anezze scrivi? Che senso hanno questi deliri???

_________________
"You should be ashamed of yourself".
"I am. 24/7".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: ven ott 15, 2021 4:43 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 24, 2009 8:22 am
Messaggi: 1440
Località: cremona

_________________
ma se dal 2023 diventassi io il nuovo curatore di dyd?

IO SONO RKC E SONO FATTO DELLA STESSA MATERIA DI CUI SONO FATTI GLI INCUBI.......
IT BEGINS......08/09/2012

http://it.wikipedia.org/wiki/Sacello


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: dom ott 17, 2021 9:15 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab dic 28, 2013 7:16 pm
Messaggi: 2406
Località: Noland
Una piacevole lettura, mai noiosa, senza menate né chissà quali pretese. Sarò forse generoso, ma un 7 mi sento di darlo ad entrambe le storie.
Mi chiedo: è più soddisfacente la lettura di un albo con due storie buone / discrete o uno con una storia ottima e una pessima?

Può seguire qualche S P O I L E R:

I figli dell'illusione: non tutto perfetto, avrei evitato il viaggio in trance e la questione del mancinismo (che per fortuna non evitò ai tempi la Figc :) ), ma qui, dopo tempo, la Barbato torna ad intrigarmi, grazie anche ad un tema, quello del doppio, che mi ha sempre affascinato. Inoltre ho trovato il finale ben congegnato e soprattutto caratterizzato da una forte tensione.

Lei abita ancora qui:
Keanu Coen ha scritto:
Bravo Simeoni: semplice, classico, dritto al punto.

Ottima l'atmosfera e ottimo Groucho, sempre partecipe, soprattutto nel finale. La citazione da Shining ha un suo perché, non è pacchiana come nella prima storia del precedente Oldboy. Mi resta il sospetto che la bella vedova sia stata piuttosto partecipe nella dipartita del marito, cioè posseduta sì, ma lo spirito di Lord Hamilton potrebbe aver trovato in lei terreno fertile.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: lun ott 18, 2021 1:47 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar ott 28, 2014 11:21 am
Messaggi: 105
La mia copia, in 4ta di copertina riporta sulla immagine del prossimo numero, un balloon vuoto, con sopra il dentino un cerchietto e la dicitura "QUESTA NON È UNA PIPA!"

Anche le vostre copie?!?

Ma che vor di?! :o


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: lun ott 18, 2021 1:50 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom dic 29, 2019 12:06 pm
Messaggi: 1799
Località: WENETO
Ne parlavamo qualche giorno fa credo nelle anteprime, Kolok: il pezzo di balloon dentro il cerchietto si chiama in gergo "pipa" o "pipetta", da cui il gioco di parole con il famoso quadro.
Molto intelligente, secondo me, come gioco, ma messo completamente nel posto sbagliato.

Invece dall'anteprimina di Ambrosini sembra proprio che ormai il conte non ci provi benché più a disegnare normalmente!
Speriamo bene.

_________________
"You should be ashamed of yourself".
"I am. 24/7".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: mer ott 20, 2021 9:30 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 19, 2010 5:51 pm
Messaggi: 2698
Immagine

i figli dell'illusione
meglio dell'albo attualmente in edicola "la variabile", ma come storia è più vicina a "senza trucco né inganno" che al memorabile diabolo
sinceramente non riconosco più barbato, autrice che ho amato molto... a parte forse il colpo di scena che ingarbuglia una trama altrimenti piatta...
sembra quasi una storia alla de nardo, con i satanassi e i riti annessi, ma in una versione più...infantile... vedi le scene con trelkovski e jenkins
cosa posso dire di carino su questa storia? boh forse che in fondo è la storia di una separazione difficile, con figli in mezzo, buono il finale...
il disegnatore è bravo ma non mi ha colpito particolarmente... discreta l'ultima copertina dei bros, adesso arrivano bacilieri e grassani mah :|

voto 5/6


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: mer ott 20, 2021 9:52 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 19, 2010 5:51 pm
Messaggi: 2698
Immagine

lei abita ancora qui
simeoni è uno degli autori più presi di mira dai detrattori dylaniani, ma io non ho mai capito veramente perché... a me non dispiace...
di storie veramente brutte ne ricordo solo una ("miseria e crudeltà"), per il resto lo considero un bravo autore che usa al meglio il doppio ruolo
quest'ultima storia, in particolare, è perfetta per l'old boy, i dylaniani l'assoceranno subito a "la dama in nero", gli zagoriani a "la casa del terrore"
si sente aria di casa (i duran duran, siouxsie and the bashees), con l'unica differenza che bloch è coadiuvato non da jenkins ma da più sostituti
un piacevole tuffo nel passato, una casa infestata, un'indagine classica, protagonisti in forma, soprattutto groucho, si vede che simeoni ci sa fare...
riferimenti cinematografici che più classici di così si muore....tanto che avrei risparmiato la didascalia su pazuzu, i pischelli dovrebbero saperlo
come nella recente "l'isola del male" nel finale la si butta un pò in caciara (la posseduta), ma del resto lo faceva anche raimi quindi va bene così...
nonostante i temi triti e ritriti, simeoni riesce a rendere interessante la storia, anche grazie al suo marchio di fabbrica, le lunghe sequenze mute
ricche di dettagli (il modo in cui dylan trova la soluzione), quadruple evocative (il fantasma che si porta via i bambini, il ritrovamento del morto)
ecco, a proposito di bambini, mi ha ricordato inevitabilmente "nel fumo della battaglia" che secondo me è un gioiellino, la migliore di simeoni...
in conclusione, nel sondaggio ho votato buono in virtù di questa seconda storia...

voto 7+


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: gio ott 21, 2021 6:28 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6288
Località: Inverary 2.0
Cominciamo con le lettura autunnali, anche se qui stamattina c'erano 24° all'ombra.
Seguono vari spoiler
... allora questa Barbato tutto sommato non mi è dispiaciuta, per quanto siamo nel suo periodo mediamente grigio da qualche anno a questa parte.
Voto 6 1/2 tendente al 7 - - - - -



I Figli dell'Illusione




Non so se è una coincidenza, ma questa storia riecheggia molta roba uscita ultimamente in edicola di Paola ed altri presso DD. Abbiamo un teatrante fallito che diventa comepermagia un "mago" del successo circondato da specchi magici che risucchiano anime (dice niente tale Waldo?), e di base un patto mefistofelico tra gabole e cavilli burocratici da far saltare (dice niente qualche "variabile" angelo-demonica?) all'inferno con qualche twist iper-concettoso tipico della Barbato :3 .
Senza contare che anche qui ci sono problemi di disunioni familiari e sdoppiamenti alter-egocentrici (ari-Waldo), anche se i doppelgänger di questi lidi non hanno nulla a che fare con quelli sclaviani dell'Inquilino del terzo piano.

Stavolta comunque ce la caviamo meglio che sull'inedito perché la storia è gradevole e ben congegnata, scivola via con pathos ma senza deriva cervellotica, mentre sul lato misticheggiante se la cava soooolo con una banale Trelko svolazzante senza scopa, al posto di angeli che scopano perché non "conoscono" il Male... :o

Non ho dato un voto maggiore perché sinceramente Acciarino non è nel mio gotha personale, rimpicciolendo troppe cose come l'ultimo Camagni - e poi basta con questi demoni cornuti da calendario per educande! - e inoltre TRE volte TRE Dylan che viene gabbato con delle storielle depistanti-ma-non-tanto mi sembra eccessivo a livello di bluff e controbluff per intortare tutta la baracca - compresa la Trelko, che suo malgrado rappresenta cose sbagliate, sviata pure lei a livello medianico dall'anello :( .

Prima Krista la spara sul marito che è un doppelgänger, poi che lui ha succhiato il suo talento/energia col patto diabolico, infine che lei è il vero doppelgänger invaghitosi del concetto di famiglia e per questo intenzionato a far saltare il patto... cosa che alla fine risulta pure vera, ma che di fatto esclude Dylan da qualsiasi ruolo significativo-attivo, perché la sceneggiata dello show finale era già stata architetta da "lei" ed il marito per gabbare i burocrati infernali, salvando i pargoli.

Quindi la Barbato dopo il #421 ci ricasca con dolo, trovando con grandiiiiiiiiiiiissima fatica un motivo per coinvolgere di strasputo Dylan nella faccenda e che, come spesso capita, non solo non risolve/serve a nulla, ma nell'esser intortato a più riprese riveste il suo ruolo effettivo. Altro che "elemento di disturbo" (p.97.iii)... specchietto per gli allocchi! :dito:

Adesso vi saluto per farmi anch'io un tè corretto col gin (p.10.v), che di sicuro dev'esser un'usanza tipica inglese molto autunnale tra demoniesse coredemamma. Peccato che io al posto dei biscotti c'inzuppi i taralli in onore della nonna... :P

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: ven ott 22, 2021 8:55 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom giu 02, 2019 10:39 am
Messaggi: 1846
Località: Ἁρμαγεδών
Me lo sono fatto passare (e spero di leggermelo in questi giorni).
Acciarino sembra una versione aggiornata di Luca Dell'Uomo (il che è un bene: immaginate il suo tratto su una storia splatter come ai bei vecchi tempi).

_________________
Rollbacker di Wikipedia dal gennaio del 2021


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: ven ott 22, 2021 11:50 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6288
Località: Inverary 2.0
C'è poco da fare, al contrario di quanto letto nei commenti altrui, per me questo Simeoni rimane sempre mezza spanna indietro ad una Barbato già non tanto in palla. Un palloncino sgonfio senza nerbo poco adatto alla scrittura horror in pratica: anche qui ne ho avuto l'ennesima conferma, per quanto la storia sia meglio di altri suoi recenti lavori.
Voto 6 +, tendente al 6,2323232323232323232323
(seguirà qualche innocuo spoiler)

Lei abita ancora qui


Allora, stiamo passando in un loop spazio-ispirazionale o anche questa storia sembra fondare le radici/rimandi su una rivisitazione di una da poco pubblicata? Molto poco, il precedente OB#8 dove la Baraldi ci illustrava una villa-trappola d'epoca, collegabile a sirene spiegate all'Overlook Hotel, fuori dal tempo, con tanto di spettri e retroscena di inizio secolo e dark lady a possedere la magione (e in quel caso anche Dylan, carnalmente :oops: ), mentre l'ex proprietario si scopava la servetta.
Semo quasi pari pari come starter e setting. Complimenti per la varietà di spunti sul tema e nelle tempistiche di pubblicazione :o :o :o .

A parte questo siamo al solito Sime che confeziona un bonario horror per bimbetti stile 'piccoli brividi', annacquato di ovvietà e soluzioni puerili (un proiettile risolutivo e finisce tutto, p. 188). Sarà un problema mio, ma a 40 anni preferisco esser messo alla prova da qualcosa di più articolato, anche correndo il rischio dei cervelloticismi della Barbato.

Il ritmo sarà anche buono, ma fino alla caduta del lampadario (p.143) in pratica non succede nulla, e siamo intorno a metà storia. Solo premesse di "situazione" e tanti siparietti tra Dylan-Groucho-Bloch, scritti anche meglio che da altri autori... ma dopo un po' danno la sensazione di riempitivi perché non si ha da dire altro.
Demonologia for dummies, una storia-nella-storia d'epoca (da ribaltare), e 3 passaggi segreti 3 trovati nell'arco di 8 di pagine roba chemmancoDeNardoldstyle... dietro la libreria, dietro la tenda e sotto l'armadio. Se ci vogliamo allargare anche 4, perché poco dopo ci sarebbe pure una botola col cadavere puzzolente del disperso, che giustamente la pula è riuscita a non annusare durante le ricerche. Sorvolo sulla parte action perché Scooby Doo si offenderebbe... specialmente alla vista di Groucho che deve sparare la battuta a tutti i costi anche in situazioni di fuga in emergenza - come nell'insopportabile cimitero+ruspa de L'isola del Male, sempre made in Sime, OB#3 :? :? :? .

In pratica il nocciolo di tutto è la riabilitazione da diffamazione di una servetta, col fantasma del vecchio Lord che rosica se si sapesse in giro la verità revisionista, un secolo dopo. Ad un certo punto speravo che i due gemelli attuali fossero figli del giardiniere di/con Erika, per aggiungere almeno un po' di pepe alla vicenda, intrecciandola coi corsi&ricorsi storici, ma così non è stato :roll:
Tipico esempio di come non basti citare a menadito Kubrick, King, l'Esorcista, Raimi, Giucas Casella e Topo Gigio per tirare fuori una storia degna di questo nome, per quanto il Rrobe apprezzerà, col dito (medio) puntato contro di noi.

Disegni nella media di Simeoni: sopra la sua media la sequenza iniziale; sotto la media quelli troppo fumettosi e disneyani al limite del puccioso tipo pp.146-8. Come sempre ogni tanto ci propina dei capoccioni ovoidali sproporzionati, specialmente per i pargoli :3 .


***************

In conclusione nessuna storia arriva al 7 su questo numero.
Per quanto la Baraldi avesse stentato sul OB#8, almeno la storia di Cavaletto ( 8-) ) era un ottimo pugno nello stomaco per adulti, rispetto alla manfrine per comari della Barbato o di questo Simeoni per giovani marmottine dylaniate.

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: sab ott 30, 2021 1:16 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer ott 30, 2013 9:02 pm
Messaggi: 3957
Località: Macondo
Un maxi tutto sommato buono, con due storie finalmente veramente da Old Boy al 100%.

La Barbato si accomoda su un gialletto di quelli che, un mese via l'altro, fanno male alla digestione. Una volta ogni tanto, invece, si digeriscono anche con un pizzico di piacere. Storia non memorabile che riecheggia The Prestige di Nolan. Comunque una trama decente, con un discreto colpo di scena e una sceneggiatura valida. Disegni scolastici ma ineccepibili, evocativi nelle sequenze a toni invertiti con la Trelkovski.
Jenkins se deve essere usato così lasciatelo nel dimenticatoio, però.

Meglio Simeoni, in quella che è forse una delle sue migliori prove su Dylan Dog. Un soggetto pieno che riempie le 96 pagine, una sceneggiatura a mio parere molto buona con Groucho in formissima e Bloch ad alti livelli. Stacchi, sequenze, inquadrature, tutto grossomodo fila in questa storia dal sapor di Dama in nero.
Non è un capolavoro, ecco, però meglio della media di sicuro. Il tratto di Simeoni sta pian piano virando verso qualcosa ancor più autoriale e personale, ma che a me non soddisfa pienamente.
Comunque, una storia che merita di essere letta. La prova che Simeoni lasciato libero di pensare alle sue storie da cima a fondo è capace di farci leggere cose valide.

_________________
Di solito ho da far cose più serie, costruir su macerie o mantenermi vivo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: mar nov 23, 2021 5:22 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom dic 29, 2019 12:06 pm
Messaggi: 1799
Località: WENETO
Oggi ho riletto "Lei abita ancora qui", e credo di aver notato (oltre al refuso "altrezza", che mi era sfuggito la prima volta) una prova dello spostamento di questa storia dalla regolare all'Oldboy.
A pagina 134 Dylan leggendo gli articoli di giornale rivela che la storia risale al settembre 1925, e Groucho poi conferma che si tratta degli anni venti (pag. 183). Dylan però a pagina 179 dice che Erika sta "alimentando una menzogna da oltre novant'anni", quindi a occhio e croce questa storia è ambientata minimo minimo nel 2015, alla faccia di Duran Duran e Siouxsie, altra zampata apocrifa da far venire la labirintite (e a proposito, a un certo punto a pag. 182 c'è scritto pure "labirinth" sbagliato).

Vado anche a memoria, ma quando Groucho propone di camminare all'indietro sulle orme come nel finale di "Shining", Dylan dice "Diamo retta agli amici King & Kubrick" (pag. 184). Se non ricordo male, però, il labirinto innevato è un'invenzione che c'è solo nel film, King, quindi, non c'entra assolutamente nulla!
Insomma, siamo sempre alla pressapocaggine più maestosa!

Il mio giudizio positivo sulla storia non è cambiato (si è solo leggermente abbassato perché l'espediente di Dylan che scopre tutto leggendo un libro è lo stesso di "L'isola del male", che ho recuperato da poco), ma tutto l'aspetto editoriale è come al solito catastrofico!

_________________
"You should be ashamed of yourself".
"I am. 24/7".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: mar nov 23, 2021 9:52 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6288
Località: Inverary 2.0
A parte i sospetti sulle "ricollocazioni" traghettanti last minute, Simeoni rimane di per sé (complici i revisori?) sempre alquanto recidivo a livello di pasticciomania sull'ambientazione e le date degli OB. Anche ne L'isola del male era andato incontro a diverse incongruenze sulle lapidi ed altre amenità di epoche con corrispondono.
(v. mia review qua)

Sul dualismo King (che ebbe da ridire contro) Kubrick, credo che anche questo sia opera del solito recchio-pensiero ansioso di sottolineare sulle pubblicazioni dylaniate ogni parvenza di citazione, anche quando i lavori li dovrebbe dirigere Busatta e questo crea ulteriore confusione da aficiodonas della domenica (pomeriggio, dopo pranzo) :roll:

Per il resto, come già detto sopra, a me questa storia sembra il tipico horrorino tardo-infantile del Sime, con ben tre passaggi segreti trovati nel giro di 8 pagine, ed un projettile a risolvere comodamente tutto

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: #OB9 - I figli dell’illusione - Lei abita ancora qui
MessaggioInviato: mar nov 23, 2021 10:00 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom dic 29, 2019 12:06 pm
Messaggi: 1799
Località: WENETO
wolkoff ha scritto:
A parte i sospetti sulle "ricollocazioni" traghettanti last minute, Simeoni rimane di per sé (complici i revisori?) sempre alquanto recidivo a livello di pasticciomania sull'ambientazione e le date degli OB. Anche ne L'isola del male era andato incontro a diverse incongruenze sulle lapidi ed altre amenità di epoche con corrispondono.
(v. mia review qua)

Sul dualismo King (che ebbe da ridire contro) Kubrick, credo che anche questo sia opera del solito recchio-pensiero ansioso di sottolineare sulle pubblicazioni dylaniate ogni parvenza di citazione, anche quando i lavori li dovrebbe dirigere Busatta e questo crea ulteriore confusione da aficiodonas della domenica (pomeriggio, dopo pranzo) :roll:

Per il resto, come già detto sopra, a me questa storia sembra il tipico horrorino tardo-infantile del Sime, con ben tre passaggi segreti trovati nel giro di 8 pagine, ed un projettile a risolvere comodamente tutto


Proprio dopo aver (ri)letto di recente la tua review dell'isola del male mi sono fatto l'idea che ci fosse un pattern di inverosimiglianze cronologiche causa ricollocazioni furbette. Non mi spiegherò mai perché si siano voluti complicare la vita da soli in questo modo creando le due linee temporali, quando non ne sanno gestire nemmeno mezza!
L'errore King-Kubrick è davvero di una superficialità disarmante...

_________________
"You should be ashamed of yourself".
"I am. 24/7".


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it