Cravenroad7

Forum dylaniato
Oggi è mer lug 24, 2024 5:53 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1635 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 103, 104, 105, 106, 107, 108, 109  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: gio feb 09, 2023 6:22 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio lug 28, 2005 10:13 am
Messaggi: 2737
La bomba per me è un bell'albo che però naufraga sul finale.
Purtroppo tutta quella tirata col terrorista in videochiamata, condita dai vari pippotti, sembra talmente improbabile, per non dire ridicola, da fare crollare la soglia attenzione e il desiderio di proseguire la lettura.
Il fatto che Julia fosse fuori dal raggio d'azione, sostituita da Norma, è una bella trovata. Anche carina l'idea di inserire nel vivo Sylvie, per quanto Google ricerca per immagini, faccia lo stesso lavoro in 1 decimo di secondo, senza alcun vettore.
Webb questa volta è il vero risolutore, peccato che si prenda la briga di scoprire una statua che in fondo, non credo gli interessasse minimamente.
Di sicuro sarà un uomo volitivo e di azione, magari anche di destra (se vogliamo mettergli un'etichetta), ma che gli piaccia il negriero lo escluderei.
Gestite bene la nonna, Emily e Norma, che potevano davvero risultare pesanti. Talmente bene, che la più anziana sembra Julia :mrgreen:
Incubi però insopportabili!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: ven feb 10, 2023 2:28 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar ago 24, 2021 1:29 am
Messaggi: 67
rimatt ha scritto:

Credo che le anteprime juliesche siano state presentate qualche giorno dopo il tuo post, semplicemente. :wink:


Sì Rimatt è andata così. Ma mi riferivo al fatto che c'era una lista di personaggi dei quali avrebbero rivelato l'anteprima e in questa lista Julia inizialmente non c'era, tanto che, come ricordava Aleksandr, nella presentazione di quella di Dampyr non davano appuntamento alla settimana successiva, come fossero finite con lui.

E poi hanno pure aggiunto MM, segnale secondo me di una certa disorganizzazione/incertezza che dalla Bonelli non mi aspetterei.
Sulla stringatezza delle anteprime dipende poi dai personaggi: quella di Zagor per esempio è parecchio dettagliata, anche quella di Tex.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: ven feb 10, 2023 3:44 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12556
Località: Verona
seminole1773 ha scritto:
Sulla stringatezza delle anteprime dipende poi dai personaggi: quella di Zagor per esempio è parecchio dettagliata, anche quella di Tex.


Credo che in quei casi siano i curatori stessi a scriverle. Non so se per Julia se ne occupi Berardi o qualcun altro della redazione. Può anche essere che, per la testata della nostra criminologa, composta di albi spesso intercambiabili, la programmazione sia meno rigida che per Tex e Zagor, le cui avventure si sviluppano spesso su più albi.

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: sab feb 11, 2023 1:59 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio lug 28, 2005 10:13 am
Messaggi: 2737
Non riesco a credere che non si sappia qualcosa di Myrna.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: mer feb 22, 2023 9:51 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab dic 28, 2013 7:16 pm
Messaggi: 2531
Località: Noland
E’ da qualche giorno che ci sto rimuginando e devo constatare che di fronte all’ipotesi di una cancellazione di Julia io provassi sollievo. Nonostante abbia apprezzato molto tante storie, anche recenti e nonostante la qualità di scrittura sia sempre, costantemente, elevata è un chiaro segno che è meglio che lasci la serie. E sì c’entra anche l’attrattiva di un po’ di soldini, per quanto pochi, risparmiati. Nemmeno il n. 300 mi tenta, anzi. Prenderò solo eventuali albi con Myrna.
Spero comunque che la serie prosegua con la consueta qualità e auguro a voi tutti buona lettura :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: dom feb 26, 2023 10:11 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar ago 24, 2021 1:29 am
Messaggi: 67
Arrivo in ritardo per dire la mia sugli ultimi 2 albi, anche se mi spiace accomunarli in un unico post.
LIZ è un autentico capolavoro, di scrittura tecnica ed emozionale, un albo che ha la misura perfetta.
Non serve aggiungere altro: credo che se dovessi mai mettermi a pensare ad una classifica dei migliori episodi di Julia, questo finirebbe nei top 20 (e su 293 albi scritti da un maestro come Berardi, stare nei primi 20 è un gran risultato).

La Bomba, invece, è un'avventura minore, non solo per il finale un po' improbabile, anche la parte centrale non mi aveva catturato, inoltre torna nuovamente questa caratterizzazione un pochino stereotipata di una certa parte sociale (più che politica) della popolazione. Esisteranno pure questi soggetti però ci sono anche e soprattutto persone asennate da quella parte, non è che il buon senso vada solamente in una direzione.

bertuccia ha scritto:
Di sicuro sarà un uomo volitivo e di azione, magari anche di destra (se vogliamo mettergli un'etichetta), ma che gli piaccia il negriero lo escluderei.
Gestite bene la nonna, Emily e Norma, che potevano davvero risultare pesanti. Talmente bene, che la più anziana sembra Julia :mrgreen:
Incubi però insopportabili!


Qui quoto Bertuccia perché non ce la faccio a non fare una piccola polemica: sottoscrivendo tutto il resto del tuo commento, mi chiedo perché scrivi che Crane sarebbe stato un negriero! E Webb magari anche di destra sembra un sottinteso difetto.

Premesso ovviamente che in questo caso si parla di un personaggio immaginario , ma chi stava nei Confederati era per forza un razzista criminale? Innanzitutto bisogna sempre contestualizzare all'epoca a cui stiamo guardando, con sensibilità e mentalità diverse, inoltre molti uomini del Sud trattavano i loro schiavi con umanità e affetto, tanto che nei decenni successivi alla guerra di Secessione i neri, mediamente, stavano peggio rispetto alla condizione precedente, perché non supportati da una società che li metteva in un angolo, anche negli Stati dell'Unione.
Personalmente questa modina degli ultimi anni, di abbattere e cancellare i personaggi del passato perché non conformi alla sensibilità o al conformismo dei nostri tempi, trovo sia uno degli aspetti più decadenti della nostra società .


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: mar mar 14, 2023 11:23 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio lug 28, 2005 10:13 am
Messaggi: 2737
seminole1773 ha scritto:
Arrivo in ritardo per dire la mia sugli ultimi 2 albi, anche se mi spiace accomunarli in un unico post.
LIZ è un autentico capolavoro, di scrittura tecnica ed emozionale, un albo che ha la misura perfetta.
Non serve aggiungere altro: credo che se dovessi mai mettermi a pensare ad una classifica dei migliori episodi di Julia, questo finirebbe nei top 20 (e su 293 albi scritti da un maestro come Berardi, stare nei primi 20 è un gran risultato).

La Bomba, invece, è un'avventura minore, non solo per il finale un po' improbabile, anche la parte centrale non mi aveva catturato, inoltre torna nuovamente questa caratterizzazione un pochino stereotipata di una certa parte sociale (più che politica) della popolazione. Esisteranno pure questi soggetti però ci sono anche e soprattutto persone asennate da quella parte, non è che il buon senso vada solamente in una direzione.

bertuccia ha scritto:
Di sicuro sarà un uomo volitivo e di azione, magari anche di destra (se vogliamo mettergli un'etichetta), ma che gli piaccia il negriero lo escluderei.
Gestite bene la nonna, Emily e Norma, che potevano davvero risultare pesanti. Talmente bene, che la più anziana sembra Julia :mrgreen:
Incubi però insopportabili!


Qui quoto Bertuccia perché non ce la faccio a non fare una piccola polemica: sottoscrivendo tutto il resto del tuo commento, mi chiedo perché scrivi che Crane sarebbe stato un negriero! E Webb magari anche di destra sembra un sottinteso difetto.

Premesso ovviamente che in questo caso si parla di un personaggio immaginario , ma chi stava nei Confederati era per forza un razzista criminale? Innanzitutto bisogna sempre contestualizzare all'epoca a cui stiamo guardando, con sensibilità e mentalità diverse, inoltre molti uomini del Sud trattavano i loro schiavi con umanità e affetto, tanto che nei decenni successivi alla guerra di Secessione i neri, mediamente, stavano peggio rispetto alla condizione precedente, perché non supportati da una società che li metteva in un angolo, anche negli Stati dell'Unione.
Personalmente questa modina degli ultimi anni, di abbattere e cancellare i personaggi del passato perché non conformi alla sensibilità o al conformismo dei nostri tempi, trovo sia uno degli aspetti più decadenti della nostra società .



Purtroppo ho perso il mood del commento essendo passato del tempo (non mi sono accorta del post), quindi il senso della.mia precisazione non sarà contestualizzato perfettamente.
Quando identifico Webb, come "uomo di destra", non sono io stessa ad apporre questa etichetta, ma constato che il suo personaggio venga collocato dagli autori in questa precisa area politica.
E mi dà anche fastidio, non perché lo sia veramente, ma perché ne fanno un emblema, un prototipo di esemplare rozzo e ignorante. Non so se vogliano fare gli impegnati ideologicamente (temo di sì) o creare un contraltare all'iperbuonismo stucchevole di Julia. Comunque questa strategia, sortisce l'effetto opposto, ovvero di farmi detestare Julia in quanto provocatrice, arrogante, supponente e ingiusta detentrice del Verbo unico e divino.
Ritengo che sia a destra, che a sinistra, si possa essere decisamente rozzi e ignoranti, nel torto marcio in più di una occasione, sia storica e sia attuale.
Quindi, la mia critica non è affatto al suo essere di destra, ma solo a come viene dipinto, ovvero un becero buzzurro. Senza meritarlo, perché di fatto non è che dica chissà cosa.

Sul discorso del negriero, nel fumetto ci vogliono fare credere che lui sia talmente becero, che gli andrebbe bene persino questa orrida figura.
E mi dispiace, ma in questo caso non ho nessuna pietà nei confronti del "negriero" in questione, che mi ripugna adesso, domani dopodomani e per sempre.
Ritengo che sia un grande torto a Webb sottintendere che, quasi quasi, lo apprezzi. È un' ingiustizia che mi indigna.



Spendo due righe per l'albo del mese sulle corse.
Ho rimosso il titolo.
Molto bello, veramente. Solita figura da ciarlatana di Julia, salvata in corner dal meccanico. Molto meglio bilanciata l'azione di investigazione privata e l'apporto della polizia. Così va decisamente meglio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: ven mar 17, 2023 10:23 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12556
Località: Verona
bertuccia ha scritto:
Quando identifico Webb, come "uomo di destra", non sono io stessa ad apporre questa etichetta, ma constato che il suo personaggio venga collocato dagli autori in questa precisa area politica.
E mi dà anche fastidio, non perché lo sia veramente, ma perché ne fanno un emblema, un prototipo di esemplare rozzo e ignorante. Non so se vogliano fare gli impegnati ideologicamente (temo di sì) o creare un contraltare all'iperbuonismo stucchevole di Julia. Comunque questa strategia, sortisce l'effetto opposto, ovvero di farmi detestare Julia in quanto provocatrice, arrogante, supponente e ingiusta detentrice del Verbo unico e divino.
Ritengo che sia a destra, che a sinistra, si possa essere decisamente rozzi e ignoranti, nel torto marcio in più di una occasione, sia storica e sia attuale.
Quindi, la mia critica non è affatto al suo essere di destra, ma solo a come viene dipinto, ovvero un becero buzzurro. Senza meritarlo, perché di fatto non è che dica chissà cosa.


Ma Webb non è né rozzo né ignorante, né tantomeno un "becero buzzurro". :|

Le storie che leggi tu sono le stesse che leggo io, e mai una volta ho pensato a Webb in questi termini. Semplicemente, nel gioco delle parti interpretato dai personaggi Webb è il perfetto contraltare di Julia: un uomo single autosufficiente, di formazione militaresca e quindi su posizioni opposte a quella dell'ultraliberal criminologa. Focoso, sì, ma esattamente quanto lei. Webb è anzi un personaggio a cui gli autori sono evidentemente affezionati, e infatti non sono rare le occasioni in cui ne mostrano le sfaccettature o la sensibilità (avviene anche nell'ultimo albo).

Sulla questione del "negriero" ha già detto bene Seminole: se mettiamo nello stesso mucchio tutte le persone che nell'Ottocento non erano apertamente contrarie alla schiavitù buttiamo il bambino insieme all'acqua sporca, perché sappiamo che ci sono fior fior di luminari (anche liberali) che non la vedevano affatto di cattivo occhio. Le posizioni di pressoché TUTTI erano sfumate, sull'argomento, anche quelle dei più noti antischiavisti. Vedi Franklin, che aveva egli stesso degli schiavi, oppure lo stesso Lincoln, che in una lettera dichiarò pragmaticamente quanto segue: “Se potessi salvare l’Unione senza liberare nessuno schiavo, lo farei; se potessi salvarla liberando tutti gli schiavi, lo farei; potessi salvarla liberandone solo alcuni, farei anche questo. Ciò che faccio riguardo alla schiavitù e alla razza di colore, lo faccio perché credo che aiuti a salvare l’Unione; e ciò che evito di fare lo evito perché non credo che possa aiutare a salvare l’Unione”.

Quindi, nell'albo, Webb si limita a tenere una posizione, che non sarà quella che terresti tu ma che non per questo è del tutto insensata.

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: ven mar 17, 2023 5:22 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio lug 28, 2005 10:13 am
Messaggi: 2737
Mi sorprende questa vostra visione di Webb, perché mi sembra sempre che lo trattino malissimo :o


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: mer mar 22, 2023 5:17 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio mag 22, 2014 11:07 am
Messaggi: 156
Ciao a tutti, ma è previsto un nuovo albo con Myrna?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: gio mar 23, 2023 11:34 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio lug 28, 2005 10:13 am
Messaggi: 2737
R.E.M. ha scritto:
Ciao a tutti, ma è previsto un nuovo albo con Myrna?



Me lo chiedo anch'io da un po'.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: ven mar 31, 2023 12:54 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar ago 24, 2021 1:29 am
Messaggi: 67
Corsa verso il cielo è un buon episodio, senza guizzi memorabili a mio avviso ma molto piantato nell'indagine poliziesca vera e pura e sul tema sempre attuale dello strozzinaggio.

Siccome non avevo nemmeno letto la sinossi nell'albo precedente o in internet, appena comprato e con il titolo sotto gli occhi temevo si trattasse di un'altra puntata della saga con la Seven: ero quasi terrorizzato :lol:
Per fortuna era tutt'altro.

Un solo piccolo (nemmeno tanto) appunto sul finale: ho trovato poco credibile che
Spoiler!
Julia si presenti all'incontro coi malviventi rischiando di essere sforacchiata in tempo zero, facendo leva sul suo brillante eloquio e null'altro


P.s.: @Aleksandr spero averti citato correttamente, il tuo motivo dell'abbandono di Julia, perdonami, è dettato dalla qualità delle storie? Perché io ho abbandonato col 400 Dylan per quel motivo, sto meditando di farlo addirittura con Zagor per la gestione suicida di Burattini, altre serie (Magico Vento, Nick Raider) sono terminate purtroppo da sole, ma Julia rimane di gran lunga uno dei prodotti di maggior qualità della letteratura disegnata. Cioè, mi chiedo, se Julia la riteniamo deludente, le altre cosa sono?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: sab apr 01, 2023 10:28 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab dic 28, 2013 7:16 pm
Messaggi: 2531
Località: Noland
Come ho detto più sopra:
Aleksandr ha scritto:
nonostante la qualità di scrittura sia sempre, costantemente, elevata


E' per una certa insofferenza verso i personaggi (pure Webb ora) che in fondo c'è sempre stata. Ciclicamente mi prende pure per Tex.
Su Zagor invece il discorso è qualitativo; nonostante in passato Burattini abbia scritto delle gran belle storie, se continua così, lui ed altri, finirò per acquistare solo gli albi di Rauch, sperando in un suo impegno costante sulla testata.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: dom apr 02, 2023 2:21 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar ago 24, 2021 1:29 am
Messaggi: 67
Aleksandr ha scritto:
Come ho detto più sopra:
Aleksandr ha scritto:
nonostante la qualità di scrittura sia sempre, costantemente, elevata


E' per una certa insofferenza verso i personaggi (pure Webb ora) che in fondo c'è sempre stata. Ciclicamente mi prende pure per Tex.
Su Zagor invece il discorso è qualitativo; nonostante in passato Burattini abbia scritto delle gran belle storie, se continua così, lui ed altri, finirò per acquistare solo gli albi di Rauch, sperando in un suo impegno costante sulla testata.


Capisco, almeno in parte, nel senso che Berardi non mi pare abbia granché cambiato il modo di tratteggiare i personaggi (e per quella che é la mia sensibilità, ad esempio, preferisco vedere in azione Webb che Ettore).

Su Zagor invece, anche se qui andiamo OT, sfondi un portone aperto con me: Rauch è quello che incarna più da vicino (o meno da lontano) il DNA nolittiano, anche se belle cose le scrivono pure Marolla e Russo.

Una cosa che, su questo argomento, fatico a capire: 50 e 40 anni fa Nolitta scriveva tutti i benedetti mesi una storia di Zagor o di Mister No (in un certo periodo, entrambi nello stesso tempo), pure oggi Berardi lo fa per Julia e con storie autoconclusive (quindi un soggetto nuovo al mese, anzi 13 in 12 mesi considerando il Color), com'è possibile che Rauch non riesca a scrivere almeno 3/4 delle storie che appaiono sulla Zenith?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E Julia?
MessaggioInviato: mer apr 05, 2023 7:22 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio lug 28, 2005 10:13 am
Messaggi: 2737
"Cercando Irma" è una storia incredibilmente toccante, che trasmette emozioni e brividi.
Mi manca solo un dettaglio da capire e spero mi aiuterete

Spoiler!
come scatta il collegamento "lavanderia" e "amica di Boston" quando Julia trova l'abito con l'etichetta.


Disegni eleganti, raffinati, scrupolosissimi. C'è una vignetta in chiaro scuro di Julia, in cui appare attraverso l'apertura della porta, che mi ha lasciata senza parole.
Semplicissima ma efficace la copertina. Aggiunta curiosa quella della mini copertina, davvero simpatica.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1635 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 103, 104, 105, 106, 107, 108, 109  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it