Cravenroad7

Forum dylaniato
Oggi è ven apr 19, 2024 11:06 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1047 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 66, 67, 68, 69, 70
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: lun dic 25, 2023 2:54 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ago 23, 2023 5:13 pm
Messaggi: 23
rimatt ha scritto:
In realtà è più lui che protegge gli indiani. Zagor è un personaggio molto particolare, un "tarzanide" fortemente irrealistico e, in un certo senso, infantile, ma nelle mani di Nolitta (e pochi altri, a dire il vero) funziona a meraviglia.

Si lo so che vuole proteggere gli indiani come Tex, come ho detto però lui non ha bisogno di fare il ranger perchè vive in un'epoca in cui gli indiani erano più forti, però ovviamente non può impedire che vengano sterminati e messi nella riserva, quindi non li può proteggere molto, anche perchè lui essendo un civile a livello legale, ha molti più problemi con l'autorità.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: mar dic 26, 2023 10:43 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12538
Località: Verona
Zagor non ha bisogno di (ne può) essere un uomo di legge perché la sua figura, per i pellerossa, dev'essere ammantata di mistero e di magia, senza contare che non si muove perfettamente nei binari della legalità. Poi di solito sceriffi e autorità sono dalla sua parte (non sempre, ma spesso).

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: mer dic 27, 2023 9:24 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ago 23, 2023 5:13 pm
Messaggi: 23
rimatt ha scritto:
Zagor non ha bisogno di (ne può) essere un uomo di legge perché la sua figura, per i pellerossa, dev'essere ammantata di mistero e di magia, senza contare che non si muove perfettamente nei binari della legalità. Poi di solito sceriffi e autorità sono dalla sua parte (non sempre, ma spesso).

Beh, però so da quello che ho letto che i personaggi di Zagor non sono spesso buoni e cattivi, come in Tex, qua ci sono molte più figure ambigue, sia dai criminali che dalle autorità, e certamente questa caratteristica condiziona anche il protagonista, che è più umano, per questo nelle storie che ho visto anche il suo rapporto con la gente normale o anche la legge è più complicato.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: gio dic 28, 2023 2:36 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 02, 2013 12:47 am
Messaggi: 238
Geralt di Rivia ha scritto:
Si lo so che vuole proteggere gli indiani come Tex, come ho detto però lui non ha bisogno di fare il ranger perchè vive in un'epoca in cui gli indiani erano più forti, però ovviamente non può impedire che vengano sterminati e messi nella riserva, quindi non li può proteggere molto, anche perchè lui essendo un civile a livello legale, ha molti più problemi con l'autorità.

Ti rivelo una drammatica verità: Zagor è un personaggio di fantasia che si muove all'interno di un contesto fantastico, pur inquadrato da verosimili connotazioni storiche e geografiche. Cercare di razionalizzarlo in termini rigidi e schematici è non solo una perdita di tempo ma anche il modo perfetto per non capirlo, non coglierne il potenziale da mise-en-scène avventurosa (che attinge al western per sfociare nella fantascienza o perfino nell'horror) e tantomeno il significato che gli ha voluto dare Sergio Bonelli: un luogo immaginario nel quale dare voce creativa alle proprie passioni e suggestioni. Il parallelismo con Tex si commenta da solo per come lascia intendere la scarsa conoscenza del personaggio e del suo ambiente d'uso; quello di Zagor è un mondo fatto di magia, personaggi costantemente sopra le righe, comicità stralunata, terre popolate da creature incredibili, villain con poteri da comic statunitense, uomini lupo e demoni infernali. E inevitabilmente si adatta a chi lo scrive, c'è un prima e dopo Nolitta ma per riscontrare differenze significative basterebbe prendere lo Zagor di Sclavi e quello di Boselli, per non parlare del corso da curatore di Burattini che ne ha stravolto diverse caratteristiche in nome di un tradizionalismo costantemente frainteso (basti vedere come ha reinterpretato e impoverito la fondamentale vicenda riguardante Mike Wilding, il padre di Patrick/Zagor).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: sab dic 30, 2023 3:57 am 
Non connesso

Iscritto il: mer ago 23, 2023 5:13 pm
Messaggi: 23
Dies ha scritto:
Geralt di Rivia ha scritto:
Si lo so che vuole proteggere gli indiani come Tex, come ho detto però lui non ha bisogno di fare il ranger perchè vive in un'epoca in cui gli indiani erano più forti, però ovviamente non può impedire che vengano sterminati e messi nella riserva, quindi non li può proteggere molto, anche perchè lui essendo un civile a livello legale, ha molti più problemi con l'autorità.

Ti rivelo una drammatica verità: Zagor è un personaggio di fantasia che si muove all'interno di un contesto fantastico, pur inquadrato da verosimili connotazioni storiche e geografiche. Cercare di razionalizzarlo in termini rigidi e schematici è non solo una perdita di tempo ma anche il modo perfetto per non capirlo, non coglierne il potenziale da mise-en-scène avventurosa (che attinge al western per sfociare nella fantascienza o perfino nell'horror) e tantomeno il significato che gli ha voluto dare Sergio Bonelli: un luogo immaginario nel quale dare voce creativa alle proprie passioni e suggestioni. Il parallelismo con Tex si commenta da solo per come lascia intendere la scarsa conoscenza del personaggio e del suo ambiente d'uso; quello di Zagor è un mondo fatto di magia, personaggi costantemente sopra le righe, comicità stralunata, terre popolate da creature incredibili, villain con poteri da comic statunitense, uomini lupo e demoni infernali. E inevitabilmente si adatta a chi lo scrive, c'è un prima e dopo Nolitta ma per riscontrare differenze significative basterebbe prendere lo Zagor di Sclavi e quello di Boselli, per non parlare del corso da curatore di Burattini che ne ha stravolto diverse caratteristiche in nome di un tradizionalismo costantemente frainteso (basti vedere come ha reinterpretato e impoverito la fondamentale vicenda riguardante Mike Wilding, il padre di Patrick/Zagor).

Si queste cose le so anch'io, anche se purtroppo di Zagor ho letto meno di Tex, e quindi non lo posso conoscere bene, mi sono cmq informato molto su di lui nei forum e nella wiki, quindi so che è praticamente un fumetto di supereroi ambientato nel far west, cmq che Zagor sia un personaggio più umano di Tex lo sanno tutti, e questo non vuol dire debole, visto che nelle storie che ho letto Zagor dimostra una forza e velocità perfino superiori a quelle di Willer. Semplicemente vuol dire che ha più problemi a rapportarsi con la gente comune, e che può avere più difficoltà anche contro i criminali, perchè appunto sono più complessi e meno prevedibili, ma questo succede anche in Tex anche meno frequentemente, il problema di Zagor e che non essendo un uomo di legge, ha una vicinanza ancora maggiore con gli indiani, proprio grazie alla sua natura "fantastica", e certamente se lo può permettere perchè nel periodo in cui vive lui i pellerossa sono più forti, e non stanno nella riserva, ma ovvio che questo aumenta l'ostilità con l'esercito fin dove ho letto io. Nelle storie per quanto fantastiche sono, i problemi reali come la discriminazione dei pellerossa e altre razze, e il conflitto con il popolo americano rimangono, e qua sono perfino più accentuate, anche se Zagor essendo l'eroe principale alla fine deve vincere sempre, anche se con un po' di fatica e non sempre completamente.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: lun gen 01, 2024 1:07 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12538
Località: Verona
Però ha ragione Dies nel dire che stai razionalizzando troppo un personaggio di fantasia, le cui avventure si svolgono in un contesto di fantasia e sono scritte (perlomeno da Nolitta) con estrema libertà, dando libero sfogo all'immaginazione e al citazionismo più sfrenato (ma fatto bene). La foresta di Darkwood è un luogo dell'immaginario in cui succede di tutto, dallo sbarco dei vichinghi all'arrivo degli alieni. Il reale, in Zagor (quello vero), c'entra poco, così come certe problematiche storiche a cui fai riferimento.

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: mar gen 02, 2024 7:05 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 19, 2010 5:51 pm
Messaggi: 2844
la tana del serpente
numeri 701 e 702, testi burattini, disegni laurenti
il primo albo, al netto di qualche difetto cronico, atavico, non mi era dispiaciuto...nel secondo, purtroppo, i difetti hanno la meglio sui pregi...
purtroppo si conferma la mia tesi del "si stava meglio quando si stava meglio", cioè quando ci si limitava a raccontare avventure senza stupri
io per primo ho apprezzato "gli uccisori di indiani" o "le strade di new york oppure "hawak il crudele", storie che poggiavano su questi temi
e, come detto, ho apprezzato pure il primo albo di questa storia, i suoi tratti intimisti e anche le scena più toccante, a pag.75 e seguenti
del resto, questa è la tesi di burattini, è perfettamente zagoriano occuparsi di questi temi, anzi doveroso...il problema è che manca la storia...
invece è sempre presente quella spiacevole sensazione di stare leggendo qualcosa di diluito, causa il forzato passaggio dai color alla zenith...
il problema è che il troppo stroppia...in modo che l'intimismo è spazzato via da quei ripetuti rimpalli di cattivo gusto tra mc crea & company
laurenti evidentemente ai minimi storici, ma non farei drammi, si è visto di peggio...fa sorridere quella posa nella vignetta finale a pag.97..
molto bella la seconda copertina
voto 5/6


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: gio gen 04, 2024 3:44 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ago 23, 2023 5:13 pm
Messaggi: 23
rimatt ha scritto:
Però ha ragione Dies nel dire che stai razionalizzando troppo un personaggio di fantasia, le cui avventure si svolgono in un contesto di fantasia e sono scritte (perlomeno da Nolitta) con estrema libertà, dando libero sfogo all'immaginazione e al citazionismo più sfrenato (ma fatto bene). La foresta di Darkwood è un luogo dell'immaginario in cui succede di tutto, dallo sbarco dei vichinghi all'arrivo degli alieni. Il reale, in Zagor (quello vero), c'entra poco, così come certe problematiche storiche a cui fai riferimento.

Si lo so che Zagor non è un fumetto western, ma è solo una fumetto di supereroi ambientato nell'800, quindi non va considerato il contesto storico preciso, però devi considerare che Zagor usa le stesse tematiche di Tex, in modo più fantasioso, cioè gli indiani pellerossa che vengono sterminati dai bianchi, addirittura pure il padre di Zagor era uno sterminatore di indiani, cosa che lui non sapeva prima di vendicarlo, per questo la tematica di Tex con le tensioni razziali rimane sempre anche in Zagor, e qui faccio il paragone perchè un piccolo contatto con la realtà rimane sempre.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: ven gen 05, 2024 12:05 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12538
Località: Verona
Perché parli di fumetto di supereroi? Non mi risulta che ci siano personaggi con superpoteri, in Zagor.

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: ven gen 19, 2024 3:37 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ago 23, 2023 5:13 pm
Messaggi: 23
rimatt ha scritto:
Perché parli di fumetto di supereroi? Non mi risulta che ci siano personaggi con superpoteri, in Zagor.

Però ci sono personaggi assurdi, neanche Batman e i suoi comprimari hanno poteri, però sono sempre superroi.
Cmq il punto è che Zagor usa argomenti reali tipo la discriminazione dei pellerossa come in Tex, lui però non è un ranger perchè gli indiani sono più forti nel suo tempo, anche se questo peggiora i rapporti con l'autorità.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: lun feb 26, 2024 6:34 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 19, 2010 5:51 pm
Messaggi: 2844
il cuore di manito
zagor più numero 12, testi barbieri, disegni barison
dopo i due gioiellini "ultima viene la neve" e "l'acqua che urla", barbieri e barison si confermano
una delle migliori coppie attualmente su zagor, un albo davvero buono, quasi da voto 8..
i disegni lo meriterebbero, secondo me una delle migliori prove da quando barison è su zagor
"normalizzato" rispetto agli esordi, ne traggono giovamento i volti dei personaggi, alcuni bellissimi
barbieri invece sembra uno che scrive zagor da più o meno 40 anni, teniamocelo stretto, avercene..
dal toninelliano "giro del mondo in ottanta giorni" si passa a conrad, coppola e...jim morrison...
può deludere questo cuore che i nostri trovano in fondo alla tenebra, ma è una delusione calcolata
con i canoni odierni una storia "woke", ma nolitta era il re del woke, mi ha ricordato mohican jack
un incrocio tra mohican jack, il volontè di "faccia a faccia" e magico vento (somiglianza casuale?)
la componente onirica/mistica, infatti, è la cosa che ho gradito di più (vedi "ultima viene la neve")
i sogni, gli incubi, gli animali, i deliri autolesionistici, ma soprattutto la misteriosa e bellissima
"principessa" abequa-somthaha, che sembra uscita da un film di miyazaki o...dal filone di shyer.....
mi hanno colpito alcune vignette in particolare: lo sguardo a pag.155 oppure il nudo di pag. 159
il fantasma di burattini aleggia sempre su tutto: shyer, gli stupri etnici, la verosimiglianza storica
la comicità di barbieri è ingenua ma innocua, passabile ("sei diventato un maestro di sofismi?")
copertina, come volevasi dimostrare, più bella dal vivo che sullo schermo
voto 7+


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Zagor
MessaggioInviato: sab mar 30, 2024 6:34 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 19, 2010 5:51 pm
Messaggi: 2844
il creatore di mostri
speciale numero 38, testi fantelli, disegni mangiantini
altra storia della coppia fantelli/mangiantini sui generis, un peplum da leggere staccando la spina al cervello...
i difetti di mangiantini, in particolare, li conosciamo da una vita, ma ci sono anche vignette o tavole belle da vedere
come pagina 36 che sembra una cover... c'è da dire che mangiantini vince il confronto con un donatelli poco ispirato...
quello dell'episodio originale, altrettanto grottesco, "la montagna degli dei" esordio di sclavi su zagor nel 1980
i mostri che ho gradito maggiormente sono il granchione (forse un omaggio al mitologico castelli di "fantasmi")
la sirena (belle le architetture e sculture di mangiantini) e l'heloderma gigante (sembra "dimensione allucinante")
il minotauro non è male, ma avrei voluto la copertina scartata con la sirena, con uno zagor inerme tra le sue grinfie...
il lumacone aveva tutto per sfondare, ma si vede poco e male e viene sconfitto in maniera troppo facile e veloce...
fantelli affianca due veline post-burattini a basileo, primo scalcagnato villain post-nolitta, per renderlo più appetibile
ma devo dire, alla fine, la cosa che mi è piaciuta di più è l'incubo, un omaggio al bel film horror "tusk" del 2014
purtroppo cico ormai è suppellettile non necessario alle storie, anche se il finale gratificante è stato simpatico
voto 6


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1047 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 66, 67, 68, 69, 70

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it