Cravenroad7

Forum dylaniato
Oggi è mar set 26, 2023 11:57 pm

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: ven mag 26, 2023 4:21 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab feb 04, 2023 2:21 pm
Messaggi: 135
Ho voluto creare un topic dove ognuno potesse parlare di tutti quei fumetti italiani, in particolare quelli non da edicola ma one shot, per i quali non c'è una discussione apposita.
Al contrario delle uscite da edicola, infatti, la qualità del fumetto "da libreria" (non lo chiamerò mai graphic novel, è semplicemente fumetto) è spesso molto alta, in particolar modo i prodotti di editori come Bao, Oblomov eccetera... un sacco di fumetti che uno rischia di perdersi e che invece meriterebbero l'acquisto.
Mi piacerebbe quindi che ci fosse una sezione apposita, dove riportare consigli e discussioni sul fumetto italiano in generale, un po' come per i manga, eccetera...

Io per esempio, ultimamente mi sono letto:

-il porto proibito, di turconi e radice, storia bellissima sia per i disegni stupendi, dinamici, espressivi, ma pure attentissimi al dettaglio e alla fedeltà storica, sia per la storia, molto avvincente e toccante, sempre a cavallo tra l'avventuresco e la storia intimista (caratteristica nella quale, per i miei gusti, ogni tanto insiste troppo, ma è del tutto perdonabile). Avevo già letto i due volumi de "le ragazze del pillar" che sono dei sequel, e nonostante mi mancassero molti pezzi, mi erano piaciuti moltissimo pure quei due capitoli. "La terra il cielo e i corvi" invece, mi era piaciuto molto meno, ma resta comunque una buonissima lettura.
- vita da soldatinen, di Spugna e Taddei. Seguito di "la quarta guerra mondiale", come il primo volume mi è piaciuto moltissimo... non ci posso fare niente, sono innamorato dello stile di Spugna, che riprende da mille prodotti di animazione e fumetto, li reinterpreta in maniera esaltante. Anche affiancato alla scrittura da Taddei, risulta divertentissimo e 100% in sintonia con l'autore. "rust kingdom" rimane il capolavoro da avere assolutamente, i suoi spin off sono comunque divertenti.
- venere privata, di Bacilieri. Non ho capito quanto ci sia, lato scrittura, dell'autore dei romanzi, Scerbanenco, ma sospetto pochissimo, perchè lo stile di narrazione e in particolare di storytelling è puro Bacilieri. E quindi l'ho adorato. Poco altro da aggiungere, se non di recuperare tutto dell'autore, sia la roba da edicola (dylan, napoleone, jan dix) sia quella da libreria (fun, more fun, salgari,...). Invece "bob 84" non mi era piaciuto, scrittura di Filosa abbastanza mosciotta, e disegni sicuramente meno ispirati (anche se parliamo sempre di Bacilieri).

Se avete consigli su letture, vecchie o recenti, da recuperare o da evitare, fate pure, questo è lo spazio!

_________________
Oggettivo è ciò che richiede dimostrazioni.
Soggettivo è ciò che richiede argomentazioni.

"Di ciò di cui non si può argomentare, si deve narrare" (semicit. di semicit.)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: sab mag 27, 2023 6:33 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12476
Località: Verona
baubau ha scritto:
-il porto proibito, di turconi e radice, storia bellissima sia per i disegni stupendi, dinamici, espressivi, ma pure attentissimi al dettaglio e alla fedeltà storica, sia per la storia, molto avvincente e toccante, sempre a cavallo tra l'avventuresco e la storia intimista (caratteristica nella quale, per i miei gusti, ogni tanto insiste troppo, ma è del tutto perdonabile). Avevo già letto i due volumi de "le ragazze del pillar" che sono dei sequel, e nonostante mi mancassero molti pezzi, mi erano piaciuti moltissimo pure quei due capitoli. "La terra il cielo e i corvi" invece, mi era piaciuto molto meno, ma resta comunque una buonissima lettura.


Concordo, gran bella lettura. Spinto dall'entusiasmo, della coppia avevo recuperato anche la parodia disneyana L'isola del tesoro in volume cartonato e Non stancarti di andare. Bellissimo il primo, un po' (in certi momenti molto) meh il secondo.

Cita:
- venere privata, di Bacilieri. Non ho capito quanto ci sia, lato scrittura, dell'autore dei romanzi, Scerbanenco, ma sospetto pochissimo, perchè lo stile di narrazione e in particolare di storytelling è puro Bacilieri. E quindi l'ho adorato. Poco altro da aggiungere, se non di recuperare tutto dell'autore, sia la roba da edicola (dylan, napoleone, jan dix) sia quella da libreria (fun, more fun, salgari,...). Invece "bob 84" non mi era piaciuto, scrittura di Filosa abbastanza mosciotta, e disegni sicuramente meno ispirati (anche se parliamo sempre di Bacilieri).


Lo storytelling è puro Bacilieri, ma la storia e i dialoghi sono puro Scerbanenco (autore grandioso). A me invece è piaciuto anche Bob 84, puro postmodernismo a fumetti.

Dato che parliamo di cose vecchiotte, consiglio senza meno il recupero di Aldobrando, di Gipi e Luigi Critone.

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: dom mag 28, 2023 12:50 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun ago 04, 2008 10:09 am
Messaggi: 5671
Località: Palermo in via dei dylaniati n.666
Bel topic! Effettivamente mancava.

Il fumetto italiano sta vivendo un periodo roseo.
E in tutta sincerità, ho provato recentemente molto più gusto e divertimento a leggere un fumetto italiano, magari anche di nicchia, che produzioni americane blasonate.
Cito alcune opere/autori che ho apprezzato tantissimo.

Sergio Ponchione
Prendete tutto quello che ha pubblicato (Obliquomo e Grotesque, su tutti) e perdetevi nei sui lisergici mondi. Genio sul serio, mai capito come sia così poco osannato.

Lorenzo Palloni
Giovane autore che seguo già dai tempi degli spillatini del Collettivo Mammaaiuto (recuperate Tempi da Lupi, un thriller fulminante) fino alle più recenti pubblicazioni dove raggiunge una maturità artistica considerevole (Emma Wrong, splendido noir ambientato nell'America degli anni '50, Delusi dalla preda e L'ignobile Shermann).
Pubblicherà a brevissimo un antologia di racconti brevi con Feltrinelli Comics intitolata Ossario.

Marco Nucci
Il nostro amato Joe montero :D
Sceneggiatore di rara intelligenza. Talento puro.
Questo mese è uscito Bloom, Edizioni DB e ho capito cosa manca a Dylan Dog (giusto per farvi capire quanto mi sia piaciuto!).
Settimana scorsa con Panini Comics, è uscito La voce del terrore ma questo ancora non l'ho letto.
Ad ogni modo, consiglio vivamente di recuperare Skull, Tunuè, che - detta brevemente - racconta il massacro del Sandy Hook School in stile Lynch.

Manuele Fior
Ho letto quasi tutto di Fior.
Ho recuperato la sua ultima opera, Hypericon che devo ancora, però, leggere.
La signorina Else la mia storia preferita.

Alessandro Bilotta
Che ve lo dico a fare? :D
Per chi mi conosce non ho mai fatto mistero dell'amore spropositato che provo per questo autore. Tra i migliori in Italia per produzione e qualità ma aspetto il secondo volume de Gli uomini della settimana come un bimbo aspetta il Natale.
Mi sta piacendo anche Eternity ma con le stesse iniziali titubanze che avevo avuto con Mercurio Loi - che poi si è dimostrata essere la sua migliore opera ad oggi.

GIPI
Gipi lo metto perché è impossibile non metterlo e perché è l'unico autore tra tutti a sapermi emozionare.
LMVDM è il suo capolavoro
Barbarone, il suo ultimo lavoro, lo consiglio a chi vuole leggere un fumetto divertito e divertente ma scritto da GIPI.

Spugna
Anche di Spugna ho letto quasi tutto.
In Rust Kingdom e Una brutta storia traspare tutta la passione e la voglia di questo giovane autore nel proporre storie piene di violenza e baldoria senza avere chissà che pretese o velleità artistiche, nella concezione e funzione più "alta" che un fumetto deve avere.

Marco Taddei
Consiglio 4 Vecchi di merda, Storie brevi e senza pietà e Horus.
Con Spugna ha scritto La quarta guerra mondiale e Una vita da soldatinen, omaggi in chiave moderna dello Sturmtruppen di Bonvi.

Vincenzo Filosa
Ho letto poco di Filosa ma tutto quello che ho letto mi è piaciuto (Bob84, Figlio unico e Viaggio a Tokyo)
Viaggio a Tokyo è un appassionato e personale omaggio al fumetto Gegika scritto e disegnato da un autore occidentale. Molto interessante.

Poi mi piacerebbe recuperare alcune opere di autori che conosco/letto pochissimo:

Il nido e Le chat noir di Marco Galli
Ettore e Fernanda e Tramezzino Paolo Bacilieri
La tempesta di Marino Neri
Gli assediati di Stefano Nardella
Culto e Gli amari consigli Nicolò Pellizzon
Atto di Dio e Nel mirino di Giacomo Nanni

New wave
Tristerio e Vanaglorio di Catelani-Fabbri
Pazzia e La casa dei pulcini di Jioke
Il sentiero delle ossa di Ettore Mazza
Dogmadrome e Omnilith di Lorenzo Mo
Dove non sei tu di Lorenzo Ghetti
Party Hard e Iperurania di Francesco Guarnaccia

_________________
Nobody talks about the pile (cit.)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: dom mag 28, 2023 9:20 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab feb 04, 2023 2:21 pm
Messaggi: 135
rimatt ha scritto:
Spinto dall'entusiasmo, della coppia avevo recuperato anche la parodia disneyana L'isola del tesoro in volume cartonato e Non stancarti di andare. Bellissimo il primo, un po' (in certi momenti molto) meh il secondo.


Lo storytelling è puro Bacilieri, ma la storia e i dialoghi sono puro Scerbanenco (autore grandioso)


Dato che parliamo di cose vecchiotte, consiglio senza meno il recupero di Aldobrando, di Gipi e Luigi Critone.


Mai letto topolino, l'isola del tesoro però potrebbe intrigarmi. Non stancarti di andare non so perchè ma non mi aveva convinto dalla sinissi, quindi l'ho saltato... ora dovrebbe uscire quello nuovo, "il contastorie" che invece prenderò senza dubbio.

Sono contento per scerbanenco allora, perchè mi è piaciuta proprio tanto la sceneggiatura di venere privata... e io non sono per niente un grande fan dei noir. Spero davvero diventi una serie questa di Bacilieri, se tutti i libri sono di questa qualità siamo a posto davvero.

Aldobrando l'avevo saltato per via dei disegni che non mi ispiravano... inoltre adoro Gipi come disegnatore, ma come narratore devo confessare che non mi ha mai preso, tranne ne "la terra dei figli" dove infatti il suo lato intimista era tenuto molto a freno. Però il mondo di Bruti mi attirava da morire, se questo Aldobrando è più avventuroso e meno intimista, potrei provarlo

MandarinoFish ha scritto:

Alessandro Bilotta
Che ve lo dico a fare? :D
Per chi mi conosce non ho mai fatto mistero dell'amore spropositato che provo per questo autore. Tra i migliori in Italia per produzione e qualità ma aspetto il secondo volume de Gli uomini della settimana come un bimbo aspetta il Natale.
Mi sta piacendo anche Eternity ma con le stesse iniziali titubanze che avevo avuto con Mercurio Loi - che poi si è dimostrata essere la sua migliore opera ad oggi.


Bilotta... sigh!
Ho la forte paura che de gli uomini della settimana non vedremo mai il secondo capitolo. Che peccato perchè era partito col botto, l'avevo adorato!
Su mercurio niente da dire, miglior serie da edicola (di quelle che ho letto) dai tempi di... dylan dog? L'altra contendente era valter buio.
Eternity mi sta piacendo, solo che detesto il protagonista e tutta quella roma là. Ma l'atmosfera decadente che riesce a trasmettere è pura magia.
È un delitto che questo autore non sia riconosciuto dal grande pubblico come meriterebbe. Se penso al pianeta dei morti mi viene da piangere.

Palloni lo conosco solo di nome, ma mi sono ripromesso di provare qualcosa suo, anche perchè conosco qualche membro del collettivo mammaiuto e spaccano. Come disegnatore mi sembra un davvero grande, penso farà stradissima. Come autore completo sono curioso di leggere qualcosa.
Ponchione un altro che conosco solo per i disegni di mercurio loi. Fantastico!
Di Fior ho letto "cinquemila chilometri al secondo" e mi è piaciuto davvero tanto, mentre "celestia" non mi ha preso per niente, infatti ho preso solo il primo volume. Devo leggere altra roba sua, sicuramente. Come disegnatore è eccezionale, un artista di livello.
Gipi come detto non mi ha mai preso granchè a livello di narrazione, mentre come disegnatore siamo a livelli altissimi. Però le sue storie più avventurose e meno intimiste le ho gradite molto di più.

_________________
Oggettivo è ciò che richiede dimostrazioni.
Soggettivo è ciò che richiede argomentazioni.

"Di ciò di cui non si può argomentare, si deve narrare" (semicit. di semicit.)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: dom mag 28, 2023 9:40 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab feb 04, 2023 2:21 pm
Messaggi: 135
Un altro autore che personalmente mi piace molto è Toni Bruno.
Ha una narrazione molto "naturale", con pochi colpi di scena, pochi o nullo intrecci narrativi strabilianti, insomma, non è certamente la trama il punto di forza. Quello che me lo fa apprezzare tantissimo è la piacevolezza della narrazione e l'umanità che mette nei personaggi, che sono sempre il fulcro delle vicende.
Lato disegni a me fa impazzire, è uno stile che semplicemente adoro. Come per stefano turconi, le influenze dal mondo dell'animazione e della scuola Disneyana sono evidenti.
Unico difetto abbastanza grosso, a volte si fa fatica a distinguere i volti, quando ci sono tanti personaggi con pettinature simili.
Ho letto "Da lassù la terra è bellissima" che è una storia un pelo intimista, mentre "la belgica" è più avventurosa e avvincente, specie nella prima parte, mentre la seconda perde un po' di mordente. Rimane comunque una gran bella lettura.
Incredibile a dirsi, mi piacque molto anche il color fest da lui solo disegnato, ma scritto da De Nardo. Un thriller semplice ma molto godibile, nobilitato dai disegni del grande Toni.
Sarei curioso di vederlo autore completo su dylan.

_________________
Oggettivo è ciò che richiede dimostrazioni.
Soggettivo è ciò che richiede argomentazioni.

"Di ciò di cui non si può argomentare, si deve narrare" (semicit. di semicit.)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: mar mag 30, 2023 1:32 am 
Non connesso

Iscritto il: lun ott 17, 2022 9:56 am
Messaggi: 99
Gran bel topic! Mi piacerebbe prima o poi avere la forza di fare una cosa del genere per il fumetto argentino, che sto scoprendo ultimamente, ma non è questo il giorno.

Avete scritto un sacco di nomi strainteressanti, grazie mille a tutti! Mi rendo conto di conoscere poco il sottobosco italiano odierno ed è un peccato, mentre mi avventuro più spesso alla caccia di tesori del glorioso passato.

Fior mi incuriosisce molto, soprattutto per i disegni, ho provato a sfogliarlo un po' qualche volta e la storia non mi ha catturato, ma sto solo aspettando il momento per un migliore slancio.

Bacilieri disegnatore mi piace tantissimo... ma non penso di aver mai letto niente di suo! :D

Gipi è uno dei miei preferiti da tutti i punti di vista, poco fa ho ripreso in mano S. e ci ho guadagnato un magone bellissimo. Aldobrando è bello ma è proprio una favola, non sono sicuro che sia la cosa giusta da leggere se ci si è appassionati a Bruti. Anzi, la gestione delle scene d'azione è molto strana e perfino frustrante, in un certo momento specifico. Ma i disegni a me sono piaciuti molto!
Barbarone lo avevo commentato ai tempi nel topic di Gipi, a me è piaciuto e m'ha fatto molto ridere ma non so se può essere apprezzato anche da uno che non conosce o non stima già Gipi.

Bilotta, ragazzi miei, mi annoia mi annoia mi annoia. C'ho provato, ma niente, troppa cerebralità in dialoghi e situazioni per i miei metacarpici gusti. Il pianeta dei morti ancora ancora, ma Mercurio Loi l'ho mollato dopo avergli dato un paio di possibilità in momenti diversi.

Mi pare un po' fuori topic, ma lo cito comunque perché di lui stanno ristampando la qualunque, quindi conta come nuova leva: Toppi mi fa impazzire e qui se ne parla pochissimo! Di lui comprerei anche la lista della spesa illustrata, chi invece non ce l'ha ancora si compri almeno Sharaz-De. E i grandi maestri della Cosmo numero 24, quello di Blues, via.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: mar mag 30, 2023 11:22 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer ott 30, 2013 9:02 pm
Messaggi: 4086
Località: Macondo
Aggiungo a una lista già bella corposa Vittorio Giardino, autore sempre lontano dalle luci della ribalta, ma che ha scritto tra le pagine di fumetto italiano più belle. La trilogia di Jonas Fink su tutte, ma anche le avventure di Max Fridman, le storie di Sam Pezzo, così come pubblicazioni più brevi e saltuarie come Vacanze Fatali, Little Ego, Viaggi Inquieti.
Un gigante.

_________________
Di solito ho da far cose più serie, costruir su macerie o mantenermi vivo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: mar mag 30, 2023 12:12 pm 
Non connesso

Iscritto il: lun ott 17, 2022 9:56 am
Messaggi: 99
D'accordissimo Leone, ieri non volevo tirare fuori troppi nomi di qualche anno fa ma Rapsodia Ungherese era uno dei titoli che avrei voluto mettere sul piatto. Però Jonas Fink non l'ho mai letto.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: mar mag 30, 2023 5:20 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer ott 30, 2013 9:02 pm
Messaggi: 4086
Località: Macondo
Io non posso che consigliarti di recuperare l'edizione definitiva con tutto Jonas Fink.


Mi sento di tirare in ballo anche Ortolani, non un mago dei volumi autoconclusivi, a mio parere, ma con Cinzia e Bedelia ha mandato in stampa delle letture di qualità, per motivi diversi.

_________________
Di solito ho da far cose più serie, costruir su macerie o mantenermi vivo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: mer mag 31, 2023 11:14 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun ago 04, 2008 10:09 am
Messaggi: 5671
Località: Palermo in via dei dylaniati n.666
Leo, Jonas Fink mi intriga tantissimo. Ne ho sempre sentito parlare benissimo ma non mi mai deciso nel recupero.
Magari questa è la volta buona.

Toni Bruno mi aveva entusiasmato con Da lassù la terra è bellissima. Con La belgica annoiato ammmorte ma gran bei disegni.

Metacarpa
:evil: per Bilotta
:* per Gipi

_________________
Nobody talks about the pile (cit.)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: gio giu 01, 2023 12:40 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12476
Località: Verona
Jonas Fink è davvero un gran bel fumetto, compratelo e non ve ne pentirete!

E a proposito di grandi nomi, ho da poco preso Air Mail di Attilio Micheluzzi (benché la qualità di stampa del volume NPE sia discutibile). Ecco, Micheluzzi è uno di quegli autori per i quali si può dire: "Vale la pena di leggere tutto quello che ha realizzato". La qualità media dei suoi fumetti è molto alta e omogenea, al punto che faticherei a individuare un suo titolo che sovrasta sensibilmente gli altri.

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: gio giu 01, 2023 6:50 pm 
Non connesso

Iscritto il: lun ott 17, 2022 9:56 am
Messaggi: 99
MandarinoFish ha scritto:
Metacarpa
:evil: per Bilotta
:* per Gipi


Ah ma ci riproverò con Bilotta, così posso essere insultato con ancora maggiore cognizione di causa!

Curiosando qua è là sull'internet ho realizzato di aver letto almeno i primi due episodi di Jonas Fink, penso un secolo fa alle superiori! Non mi ricordo niente, ma la tettona lubrica mi si era piantata in testa, anche, ma non solo, per via dell'età (mia :oops: ). Geniale.

Una curiosità forse non così interessante, ma segnalo che Palloni si trova in fumetteria in Francia, l'ho notato giusto oggi! Avevano La lupa e Burnbabynurn. Ebbravo Palloni!

Di Micheluzzi ho letto solo un fumetto, chi indovina qual è vince 10 centesimi :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: ven giu 02, 2023 9:12 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12476
Località: Verona
Metacarpa ha scritto:
Di Micheluzzi ho letto solo un fumetto, chi indovina qual è vince 10 centesimi :D


L'uomo del Tanganyka. :tc:

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: ven giu 02, 2023 5:36 pm 
Non connesso

Iscritto il: lun ott 17, 2022 9:56 am
Messaggi: 99
Fuochino :mrgreen:

Ecco, Un uomo un'avventura è una collana che prima o poi vorrei leggere tutta, al momento ho all'attivo tre Pratt su quattro, due Toppi su tre e Dino Battaglia. I tre di Pratt, Sertao, Somalia e grande nord, sono dei capolavori!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Topic generico sui Fumetti Italiani
MessaggioInviato: ven giu 02, 2023 7:37 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab feb 04, 2023 2:21 pm
Messaggi: 135
Meno male che non era "l'uomo del giappone", quello ambientato "in un mondo che ci è ostile
rovinato dalla droga" :g:
rimanendo a tema Micheluzzi e cravenroad, mi vengono in mente le pubblicazioni extra bonelli del nostro buon Tizianone!
Purtroppo le ho lette diversi anni fa, ma da quel che mi ricordo:
-Altai e Jonson: non sono un grande amante delle storie brevi, e queste per lo più lo sono. Però sono veramente divertenti, l'atmosfera pulp/comica che si respira è davvero forte e coinvolgente (ma d'altronde stiamo parlando di Tiziano "atmosfera casertano atmosfera" Sclavi) e l'autore mette in luce per l'ennesima volta quello che forse è il suo pregio più grande, ovvero il saper gestire i cambi di registro (comico, tensione, azione,...) con una disinvoltura allucinante. Il character design è veramente di livello, così come in generale i disegni super fluidi e dinamici di Cavazzano, probabilmente al suo top. Una serie che non si prende mai sul serio, ma che coinvolge e diverte sul serio.
-Roy Mann: omaggio ad un tipo di fantascienza che non ho mai amato, ma come per Altai e Jonson però viene fuori tutta la capacità di Sclavi di divertire divertendosi. Un po' un giochino scemotto e fine a sè stesso, ma comunque che merita una lettura, anche solo per i disegni del grandissimo Micheluzzi. A me è piaciuto, sono però consapevole che se fosse stato disegnato da Magnus (come in origine doveva essere) l'avrei apprezzato molto meno.
- Kerry il Trapper: serie davvero dimenticabile per quanto mi riguarda. C'è qualcosa di affascinante, un po' di atmosfera qua e là, ma il miglior Sclavi è lontanissimo.
- Le voci dell'acqua: BOOOHHH... davvero boh! Non ci ho capito niente, sono stato come al solito affascinato dall'incredibile talento narrativo di Sclavi (e dai disegni di Dell'Edera che adoro), ma mi sono dotto che avrei dovuto rileggerlo, e poi non l'ho mai fatto. Un motivo ci sarà.

_________________
Oggettivo è ciò che richiede dimostrazioni.
Soggettivo è ciò che richiede argomentazioni.

"Di ciò di cui non si può argomentare, si deve narrare" (semicit. di semicit.)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it