Cravenroad7

Forum dylaniato
Oggi è lun nov 29, 2021 5:20 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5590 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 366, 367, 368, 369, 370, 371, 372, 373  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: mar ott 12, 2021 10:45 pm 
Non connesso

Iscritto il: sab mar 29, 2014 12:17 pm
Messaggi: 124
E Grinta cos'è?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: mar ott 12, 2021 10:45 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom giu 02, 2019 10:39 am
Messaggi: 1846
Località: Ἁρμαγεδών
Goblin ha scritto:
Nima83 ha scritto:

Oggi Sposi è il suo bignami. Il Rrobe-pensiero in novantaquattro semplici pagine.
E non lo dico in maniera provocatoria: quel suo rimarcare che "un fumetto è solo un fumetto", che "non ha alcun senso l'immedesimazione" (presente in quel tragico 399 spalmato a caratteri cubitali un po' ovunque, e dove ti giri lo noti) sembra proprio un marchio che il Rrobe voleva imporre, a un certo punto, alla regolare. Insomma, voleva andare a parare proprio lì.
Groucho: morto come un deficente. Gorman idem. Ghost idem. La "sposa" che pare di cartapesta tipo carro di carnevale. I "nostri eroi" che diventano a un certo punto i "Nightstalkers". Mancavano solo i Simpson a fare surf.

Questo è Recchioni.
Questo non è Dylan Dog.
Poi è chiaro che, con la notorietà raggiunta, fa una minchiata tipo Grinta e pare che ha fatto Maus o Watchmen :wink:
Ciao Goblin!


oggi sposi dimostra come è stata gestita male .
con un albo ha dovuto chiudere molte trame , in modo appunto che appaiono deficienti, ma per come era stata gestita non c’era alternativa.
c’è stata una apertura di trama della meteora , ma non uno svolgimento , per cui nell’ultimo numero sono successe millemila cose quasi senza senso.
però io mi sento di dargli una seconda occasione , indipendentemente che abbia già un contratto o no con la bonelli, e che quindi sia già così,
cioè come hai detto di esperienze ne ha , forse questa lezione gli è servita.
Ho più paura di un suo successore molto peggiore che un nuovo tentativo di Recchioni , che nonostante tutto è uno che sa calamitare interessi e qualche cosa ha fatto.


Si, è normale: dopo questo calo repentino di qualità non è escluso che Dylan possa essere affidato a mani ancor più sbagliate e che si registri un ulteriore trend in discesa.
Ma se sono saggi magari percepiscono che la fanbase non vuole stranezze: "storie" di (e non su) Dylan Dog bastano e avanzano. Quindi si tratta di affidare la curatela a qualcuno che sappia comprendere lo spirito, la quintessenza della testata senza snaturarla ulteriormente.
Tanto a leggere è sempre la fanbase, e a comprare di più sempre i soliti completisti.
Quindi, oltre a fare un milione di ristampe cartonate (tanto i collezionisti comprano tutto), oltre a fare volumi vari con ogni genere di cosa, ricominciano a passare sulla regolare storie degne di essere lette, lontane da stranezze antitetiche alla testata.

Personalmente nella gestione attuale ho perso fiducia. Ho ricominciato a comprare regolarmente con "La Fiamma", e dopo un calo sempre più costante di qualità, ho deciso di mollare di nuovo. Ogni tanto le storie me le faccio passare, ma solo per farmi un'idea di cosa stanno combinando (poi capitano i numeri "celebrativi", come quello di questo mese... e allora compro. Certo il primo DD a colori non me lo potevo perdere :wink: )

Ramingo ha scritto:
Gualdoni ha gestito Dylan dal 2010 al 2013, Recchioni di seconde e terze possibilità ne ha avute già parecchie, mi sembra, in confronto al suo predecessore. Quante altre gliene devono dare solo perché è "famoso"?
Ps. Cos'è Grinta?

E infatti. Mi pare che il Rrobe abbia avuto abbastanza possibilità.
Per cosa? Per una serie di fuochi di paglia che, oltre a non portare a nulla, hanno minato pesantemente la credibilità della testata.
E ora ci troviamo, praticamente, punto a capo: in un universo due che in realtà è praticamente l'universo uno senza Wells ma con Bloch paparino, Rania ex moglie etc.
P.s. Grinta è una specie di fumetto ideato dal Rrobe che dovrebbe avere come protagonista un cane :wink:

_________________
Rollbacker di Wikipedia dal gennaio del 2021


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: mar ott 12, 2021 10:48 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom giu 02, 2019 10:39 am
Messaggi: 1846
Località: Ἁρμαγεδών
Goblin ha scritto:
se analizzo il periodo Recchioni ci metto anche tante belle storie e iniziative ,
primo, il ritorno di alcune storie di sclavi e i racconti , sollecitati proprio dal rrobe.
secondo la storia didarioargento comunque storica
terzo prendere una buona idea e renderla un appuntamento senza esagerare(una volta l’anno, il pianeta dei morti)
quarto ,i color fest , renderli variegati con alcune chicche ( certo cimancano gli autori importanti , i manara cavazzano dell’oglio non ci sono più)
quinto far tornare ambrosini che era stato epurato
sesto le sue storie “mater” , ed il n400 con la “morte” di sclavi figurativa a me è piaciuta.
settimo l’iniziativa vasco , anche se non sua , uno intelligente sa mettersi di lato ed accettare una cosa che sembra strampalata , invece ha funzionato. un’altro con il suo stesso ego avrebbe fatto fuoco e fiamme .
ottavo i disegnatori , sono sempre o quasi ottimi , tenendo comunque gli storici.


Qualcosa di interessante si, sicuramente. Argento, per dire. Ma anche il ritorno di Sclavi.
Di minor interesse - IMHO - le storie Mater (bravi Cavenago e Carnevale. Meglio la prima, la seconda non è proprio il massimo: a riprova di quanto detto immaginiamola disegnata da un artista meno "pirotecnico", meno "incisivo"... diciamo Cossu, che non a tutti piace [a me si]. Non sarebbe stata accolta alla stessa maniera). Proprio no il 400 (inutile e metafumettistico come il precedente).

P.s. i disegnatori sono sempre stati buoni/ottimi :wink:

_________________
Rollbacker di Wikipedia dal gennaio del 2021


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: mar ott 12, 2021 11:36 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 27, 2003 10:00 pm
Messaggi: 3672
per me che sia seconda occasione o terza occasione , ci deve riprovare,
certi altri autori invece sono inadatti al personaggio e basta e non ci azzeccheranno mai.
Invece Recchioni mi sembra ancora adatto a Dylan Dog.

Grinta è una specie di Botolo.

Anche a me Cossu piaceva , solo che gli affibiavano spesso storie bruttine , per cui sembrava il prodotto totale brutto.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: mer ott 13, 2021 10:36 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer mag 04, 2011 3:00 pm
Messaggi: 2116
Goblin ha scritto:
comunque Recchioni è un personaggio, fa quella cagata di Grinta e va via come il pane
Ma hai i dati di vendita? :mrgreen:
C'ha messo pure i soldi di tasca sua per pubblicarla quella roba...

Goblin ha scritto:
l’iniziativa vasco , anche se non sua , uno intelligente sa mettersi di lato ed accettare una cosa che sembra strampalata , invece ha funzionato. un’altro con il suo stesso ego avrebbe fatto fuoco e fiamme .
Veramente ha sempre preso più o meno velatamente le distanze da questa iniziativa dei piani alti. Che già di per se è un bello schiaffo professionale (i tuoi capi che si occupano direttamente della testata che curi). Ci mancava solo che sbraitasse con chi gli paga un profumato stipendio (si dovessero accorgere che si dedica più ai social che alla cura della serie).
Se l'iniziativa Vasco ha funzionato non lo sapremo mai. Nessuno rivelerà mai il costo dell'operazione e l'eventuale incremento delle vendite.

E poi basta considerare Color e Pianeta dei Morti idee sue. Già c'erano!!!

_________________
l tuoi noti "sarcasmo" e "voglia di flammare" non attaccano con me. (cit.)

Quindi, sgarbato Dear?
Sì, come al solito.
Sta dicendo cose assurde?
Per niente. (cit.)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: mer ott 13, 2021 1:40 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar set 07, 2004 7:10 pm
Messaggi: 3339
Località: Rurrenabaque
Nima83 ha scritto:

Ramingo ha scritto:
Gualdoni ha gestito Dylan dal 2010 al 2013, Recchioni di seconde e terze possibilità ne ha avute già parecchie, mi sembra, in confronto al suo predecessore. Quante altre gliene devono dare solo perché è "famoso"?
Ps. Cos'è Grinta?

E infatti. Mi pare che il Rrobe abbia avuto abbastanza possibilità.
Per cosa? Per una serie di fuochi di paglia che, oltre a non portare a nulla, hanno minato pesantemente la credibilità della testata.
E ora ci troviamo, praticamente, punto a capo: in un universo due che in realtà è praticamente l'universo uno senza Wells ma con Bloch paparino, Rania ex moglie etc.
P.s. Grinta è una specie di fumetto ideato dal Rrobe che dovrebbe avere come protagonista un cane :wink:


L'altro giorno, guardando The Office, mi sono venuti in mente i Simpson, serie animata a cui la serie con Steve Carell deve molto.
Anche chi non è proprio un fan dei Simpson si sarà accorto di quanto scialbe, incolori e politicamente corrette siano le ultime stagioni rispetto alle prime. Diciamo che la serie sta attraversando il suo periodo "gualdoniano". :D
Ecco, un Recchioni alla guida dei Simpson me lo immagino come uno che per migliorare la serie decide che da domani Homer e Marge hanno quattro figli, che Burns è in verità il padre di Homer, che Lenny e Carl sono sostituiti da due nuovi personaggi di nome Jenny e Tom e che Ned Flanders è diventato il prete di Springfield. E che per qualche strampalato motivo è convinto che apportare questi cambiamenti ad una serie esistente da trent'anni possa portare i Simpson agli antichi fasti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: mer ott 13, 2021 2:58 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 20, 2009 12:26 pm
Messaggi: 6288
Località: Inverary 2.0
Dear Boy ha scritto:
Ci mancava solo che sbraitasse con chi gli paga un profumato stipendio (si dovessero accorgere che si dedica più ai social che alla cura della serie).


Non vorrei spargere gossip infondato da comari, ma su un altro forum che ora non ricordo - no, non ci scrive mio cuggggino - si parlava di un grave incidente moto-stradale in cui è incorso RR qualche mese fa e lo ha tenuto ko per parecchio tempo, a livello lavorativo (v. silenzi e smosciamento).

Che poi sui social sia sempre attivo mi pare il minimo, anche da tuttologo zen in degenza... :o

_________________
Io no capito, io no capito

(anta baka?! [...] kimochi warui)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: mer ott 13, 2021 3:40 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom giu 02, 2019 10:39 am
Messaggi: 1846
Località: Ἁρμαγεδών
Jones ha scritto:
Nima83 ha scritto:

Ramingo ha scritto:
Gualdoni ha gestito Dylan dal 2010 al 2013, Recchioni di seconde e terze possibilità ne ha avute già parecchie, mi sembra, in confronto al suo predecessore. Quante altre gliene devono dare solo perché è "famoso"?
Ps. Cos'è Grinta?

E infatti. Mi pare che il Rrobe abbia avuto abbastanza possibilità.
Per cosa? Per una serie di fuochi di paglia che, oltre a non portare a nulla, hanno minato pesantemente la credibilità della testata.
E ora ci troviamo, praticamente, punto a capo: in un universo due che in realtà è praticamente l'universo uno senza Wells ma con Bloch paparino, Rania ex moglie etc.
P.s. Grinta è una specie di fumetto ideato dal Rrobe che dovrebbe avere come protagonista un cane :wink:


L'altro giorno, guardando The Office, mi sono venuti in mente i Simpson, serie animata a cui la serie con Steve Carell deve molto.
Anche chi non è proprio un fan dei Simpson si sarà accorto di quanto scialbe, incolori e politicamente corrette siano le ultime stagioni rispetto alle prime. Diciamo che la serie sta attraversando il suo periodo "gualdoniano". :D
Ecco, un Recchioni alla guida dei Simpson me lo immagino come uno che per migliorare la serie decide che da domani Homer e Marge hanno quattro figli, che Burns è in verità il padre di Homer, che Lenny e Carl sono sostituiti da due nuovi personaggi di nome Jenny e Tom e che Ned Flanders è diventato il prete di Springfield. E che per qualche strampalato motivo è convinto che apportare questi cambiamenti ad una serie esistente da trent'anni possa portare i Simpson agli antichi fasti.


Brillante considerazione Jones, che mi trova totalmente d'accordo (già da tempo avevo azzardato un parallelismo tra i Simpson e Dylan Dog).
I Simpson sono effettivamente in una specie di "fase Gualdoniana": ironia ai minimi termini, politicamente corretto imperante, ostacoli nell'utilizzo di determinati personaggi (vedasi "caso Apu") per via di alcuni mentecatti che confondono la satira con il dileggio.
Lo staff che manovra la serie non si è reso minimamente conto che dietro al successo dei Simpson vi era un ingrediente fondamentale, che nel tempo è stato adulterato: la semplicità.
La serie era semplice, schietta, disegnata male, ma le battute erano pungenti e le trame avevano un senso. E gli spettatori erano affascinati da tale spettacolo proposto periodicamente.
Quando ha perso la sua identità i fans hanno gradualmente abbandonato: non serve cambiare grafica, rendere i disegni più curati, fare tremila gag (stupide) del divano ingaggiando anche guest di lusso (vedasi Don Hertzfeldt), scimmiottare l'idiozia dei Griffin... gli spettatori volevano (vogliono) quella satira graffiante, quelle battute pungenti, quelle trame non assurde che hanno reso grandi Homer, Marge and co.

Ora, come dici giustamente, invece di recuperare quanto ha reso grande lo show, magari arriviamo al punto che i nostri decidono di fare un qualcosa "stile Recchioni". E vai con nuovo "curatore" di lusso (magari già noto per altri cartoni e per altre serie televisive) che invece di recuperare lo stile basilare della serie, con puntate ficcanti, battute sagaci, totale menefreghismo nei confronti del politicamente corretto, decide di puntare su... per dire... il matrimonio segreto di Marge con Jacques; su un quarto figlio per Marge e Homer; su nuovi comprimari a posto dei vecchi (hai detto bene: qualche "Jenny e Tom" a posto dei classici Lenny e Carl; ma anche un nuovo proprietario del Jet Market, un nuovo Uomo Ape...), e sulla morte del nonno.
E sarebbe la fine.
Anche qui, se decidessero di coinvolgere il pubblico tramite bombette termonucleari, farebbero più danno che altro.
Dylan Dog insegna: è diventato famoso per delle storie genuine, per un personaggio con una sua identità, per la freschezza del prodotto.
Fare a brandelli tutto in nome di strane rivoluzioni non serve a niente.
Ciao Jones :wink:

_________________
Rollbacker di Wikipedia dal gennaio del 2021


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: gio ott 14, 2021 8:17 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio ott 26, 2006 8:53 pm
Messaggi: 2429
Immagine


Arrivo un po' in ritardo, ma fin dall'annuncio ci tenevo a dirvi che trovo perfetta la scelta di Montanari e Bacilieri come nuovi copertinisti dell'Oldboy e davvero bella la loro prima copertina.
La testata mira a riproporre il Dylan classico degli anni '80/'90 ed è difficile trovare un Dylan più classico, riconoscibile e retrò di quello di Montanari. E dato che Montanari ha 85 anni, ha sempre lavorato in coppia e inevitabilmente negli ultimi anni ha perso smalto, lo si affianca a Bacilieri, che è uno dei migliori disegnatori italiani in attività.

E poi, lasciatemelo dire, non se ne poteva proprio più delle copertine pittoriche, piene di charoscuri e virtuosismi, alla fine tutte per lo più indistinguibili. Vogliamo copertine di fumetti, non opere da museo!
I Cestaro (pur bravissimi, sia chiaro) sono più "leggibili" di Cavenago (altrettanto bravo), è vero, ma pure loro sono troppo pittorici. E le loro copertine finora mi sono sembrate tutte insipide e anonime. Non attirano l'attenzione, non incidono, non restano in mente per più di qualche ora. Il loro Dylan è un mix di decine di altri Dylan, il loro tratto è scolastico e poco riconoscibile. Guardate, ad esempio, la copertina dell'Oldboy appena uscito: formalmente corretta ma assolutamente insignificante.

Ancora: Dylan è un fumetto di orrore, certo. Però è anche un fumetto "di ironia e fantasia" (come recitava una sua vecchia pubblicità). Ed è un fumetto Bonelli con le radici nel secolo scorso.
Montanari e Bacilieri incarnano perfettamente lo spirito ironico e surreale di Dylan e aggiungono un gusto retrò puramente bonelliano. Tratto limpido, colori piattissimi (col puntinato, che non mi dispiace affatto), massima leggibilità e un Dylan che più iconico non si può, con mostro e pistola in bella vista.

Chiaro, Montanari non è Caravaggio e spesso vedremo approssimazioni, imprecisioni e proporzioni un po' sballate, ma lo scopo principale di una copertina è arrivare subito dritta al punto, stampandosi negli occhi e nella memoria del lettore.
Del resto, le ricordate le copertine di Galep e di Ferri? Erano basso artigianato e qualche volta erano proprio disegnate male, ma erano sempre straordinariamente efficaci. Non a caso le ricordiamo ancora, anche a distanza di decenni.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: ven ott 15, 2021 8:21 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12171
Località: Verona
V.M. ha scritto:
Del resto, le ricordate le copertine di Galep e di Ferri? Erano basso artigianato e qualche volta erano proprio disegnate male


Una precisazione, che la questione mi sta a cuore. Le loro cover migliori, quelle del "periodo d'oro" (possiamo approssimarlo ai primi 200/250 numeri delle rispettive collane), erano impeccabili E ANCHE disegnate benissimo. Dopo (un bel po' dopo, nel caso di Ferri) la mano ha iniziato a diventare imprecisa, qualche proporzione a sballare, la colorazione non era più quella di una volta e l'effetto complessivo è peggiorato. Con qualche gioiello sparso, qua e là.

Però nel loro periodo migliore come copertinisti erano due grandissimi disegnatori in tutto e per tutto, non si può certo dire che disegnassero male.

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: ven ott 15, 2021 3:24 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom dic 29, 2019 12:06 pm
Messaggi: 1799
Località: WENETO
V.M. ha scritto:
Immagine


Arrivo un po' in ritardo, ma fin dall'annuncio ci tenevo a dirvi che trovo perfetta la scelta di Montanari e Bacilieri come nuovi copertinisti dell'Oldboy e davvero bella la loro prima copertina.
La testata mira a riproporre il Dylan classico degli anni '80/'90 ed è difficile trovare un Dylan più classico, riconoscibile e retrò di quello di Montanari. E dato che Montanari ha 85 anni, ha sempre lavorato in coppia e inevitabilmente negli ultimi anni ha perso smalto, lo si affianca a Bacilieri, che è uno dei migliori disegnatori italiani in attività.

E poi, lasciatemelo dire, non se ne poteva proprio più delle copertine pittoriche, piene di charoscuri e virtuosismi, alla fine tutte per lo più indistinguibili. Vogliamo copertine di fumetti, non opere da museo!
I Cestaro (pur bravissimi, sia chiaro) sono più "leggibili" di Cavenago (altrettanto bravo), è vero, ma pure loro sono troppo pittorici. E le loro copertine finora mi sono sembrate tutte insipide e anonime. Non attirano l'attenzione, non incidono, non restano in mente per più di qualche ora. Il loro Dylan è un mix di decine di altri Dylan, il loro tratto è scolastico e poco riconoscibile. Guardate, ad esempio, la copertina dell'Oldboy appena uscito: formalmente corretta ma assolutamente insignificante.

Ancora: Dylan è un fumetto di orrore, certo. Però è anche un fumetto "di ironia e fantasia" (come recitava una sua vecchia pubblicità). Ed è un fumetto Bonelli con le radici nel secolo scorso.
Montanari e Bacilieri incarnano perfettamente lo spirito ironico e surreale di Dylan e aggiungono un gusto retrò puramente bonelliano. Tratto limpido, colori piattissimi (col puntinato, che non mi dispiace affatto), massima leggibilità e un Dylan che più iconico non si può, con mostro e pistola in bella vista.

Chiaro, Montanari non è Caravaggio e spesso vedremo approssimazioni, imprecisioni e proporzioni un po' sballate, ma lo scopo principale di una copertina è arrivare subito dritta al punto, stampandosi negli occhi e nella memoria del lettore.
Del resto, le ricordate le copertine di Galep e di Ferri? Erano basso artigianato e qualche volta erano proprio disegnate male, ma erano sempre straordinariamente efficaci. Non a caso le ricordiamo ancora, anche a distanza di decenni.


La SCELTA di Montanari e Bacilieri, infatti, È perfetta... Chi meglio di Montanari può fare le copertine di una testata di cui per tantissimo tempo è stato unico disegnatore, insieme allo storico sodale Grassani? E per uno come me che ama Bacilieri , la notizia è ancora più ben accetta. Tutto questo, però, momentaneamente vale solo in teoria, almeno a giudicare da questa, prima, copertina... Infatti il discorso fatto finora riguarda questa copertina in particolare.

In questa copertina cosa si vede? Si vede un Bacilieri quasi inesistente, ridotto ancora di più all'osso dalla colorazione (basti guardare le figurine sullo sfondo del quadro, che sono a malapena macchie di colore).
Le matite di Bacilieri erano splendide, il panneggio e il chiaroscuro delle tende era elegantissimo, Dylan era forse il miglior Dylan che gli ho visto disegnare. Fai inchiostrare quel disegno a Montanari e viene fuori questo:

-un disegno SOLO di Montanari, dato che Montanari NON ha inchiostrato Bacilieri, ma ha disegnato il SUO Dylan SOPRA quello di Bacilieri, che infatti ha una silhouette completamente diversa, tipica del buon Paolo; diciamoci la verità: chi vede questa copertina penserà che Bacilieri ha fatto la parte dentro il quadro, e Montanari tutto il resto.

-un lavoro dozzinale, perché giustamente Montanari ha l'età che ha (basta vedere anche qui la differenza tra la pistola di Bacilieri e quella di Montanari... guardate quelle dita che la stringono...)

-la colorazione retrò, con quel puntinato, è il chiodo definitivo sulla bara (insieme al solito uso criminale del digitale), perché le cose sono due, o puntinato ci facciamo Daryl Zed, per dargli l'effetto vintage, o ci puntiniamo Dylan Dog, che non è mai stato così vintage!

Su tutto il resto (riconoscibilità, chiarezza, immediatezza, e quant'altro), ovviamente hai ragionissima, era l'ora di avere di nuovo delle copertine "semplici", ma se proprio dovevano, questa scelta andava fatta vent'anni fa, con M&G INSIEME al massimo della loro forma, non oggi, che una copertina così vuota e piatta su Dylan non si era mai vista. Giuro, sembra che abbiano usato come copertina una delle illustrazioni usate per le orride cartoline di Dylan di trent'anni fa.
Insomma, Dylan ha bisogno da morire di copertine di questo tipo, ma sicuro non ha bisogno di ulteriori cose fatte a cazzomannaggia (cit.), perché ogni mese ce ne propinano già almeno una nella regolare (vedi l'ultimo Celoni bifido...)

In ogni caso, se è il prezzo da pagare per non avere più Cavenago sulla regolare, Montanari e Bacilieri forever! Vedremo come saranno le prossime.

_________________
"You should be ashamed of yourself".
"I am. 24/7".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: ven ott 15, 2021 4:06 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer set 30, 2015 1:02 pm
Messaggi: 647
Keanu Coen ha scritto:
In ogni caso, se è il prezzo da pagare per non avere più Cavenago sulla regolare, Montanari e Bacilieri forever! Vedremo come saranno le prossime.

penso di non poter essere più in disaccordo con questa affermazione; questa è la copertina più brutta che abbia mai visto su qualsiasi numero e testata di Dylan Dog, mentre su ogni (o quasi) copertina di Cavenago ci stavo minuti e minuti a rimirarne la composizione, i colori e l'estro infinito.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: ven ott 15, 2021 5:45 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom giu 02, 2019 10:39 am
Messaggi: 1846
Località: Ἁρμαγεδών
L'omaggio a Montanari ci poteva pure stare, ma non così.
Nel complesso salvo solo il Dylan nella sua classica posa, dato che 1) il retinato finisce per uccidere tutto, 2) le nuvole... quelle nuvole... diamine, non si possono vedere 3) la parete dietro chiara e puntinata è oscena, 4) gli zombi sono disegnati a risparmio energetico, 5) il paesaggio dietro idem, 6) i drappeggi hanno un non so che di fasullo, 7) Bacilieri non è pervenuto (e, dato quello che vediamo, potevano non usarlo affatto e il risultato sarebbe stato più o meno lo stesso).
Un Dylan in questa posa poteva essere sfruttato meglio. Anche senza scomodare Magritte (che si rivolterebbe nella tomba).

Massima stima per Montanari, che con Grassani ha firmato alcune delle pagine più belle di Dylan Dog. Un vero maestro che, se la prossima volta sarà supportato da un altro elemento (capace di valorizzare ulteriormente il suo tratto), potrebbe tirare fuori una copertina davvero degna di nota. Questa mi lascia parecchio meh.

P.s. l'unica nota positiva dell'abbandono del Cave è il passaggio di testimone con gli ottimi Cestaro, dato che - stando alla preview del prossimo albo - pare si stiano incanalando verso una linea classicamente dylandoghiana. Altrimenti a me il vecchio Cave piaceva (quello de "Il Bianco e Il Nero e La Fine dell'Oscurità: le avesse fatte tutte così le cover sarebbe stato fantastico).

_________________
Rollbacker di Wikipedia dal gennaio del 2021


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: mer ott 20, 2021 3:57 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab lug 04, 2020 11:15 am
Messaggi: 61
c'è anche un easter egg, o come si chiama, nella copertina di cui parlate
il marchio MG di garanzia morale, adottato negli anni 60 anche dalla bonelli


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Commenti alle anteprime!
MessaggioInviato: mer ott 20, 2021 4:17 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 18, 2005 12:15 pm
Messaggi: 12171
Località: Verona
Colonnellooo ha scritto:
c'è anche un easter egg, o come si chiama, nella copertina di cui parlate
il marchio MG di garanzia morale, adottato negli anni 60 anche dalla bonelli


A tal proposito, io pensavo che fosse un omaggio a Montanari & Grassani, però in effetti questa cover è di Montanari e Bacilieri... dunque, che ci fa lì quel marchio? Mi sono perso qualcosa? :|

_________________
È la mia opinione, e la condivido.

Ciao,
Teo


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5590 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 366, 367, 368, 369, 370, 371, 372, 373  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it